Lista Discussioni

Crea Discussione

Aggiorna

Utenti Filtrati

Utenti Bannati

Notifiche

Mio Profilo

Cerca

LA Doria (LD)

Fai Tradingil tuo capitale è a rischio

La Doria

- 18/11/2009 12:20
ciappola N° messaggi: 4000 - Iscritto da: 20/7/2007
Grafico Intraday: La DoriaGrafico Storico: La Doria
Grafico IntradayGrafico Storico

12/11/2009, 17.02 La Doria: utile netto trimestrale a 5,5 mln (+500%)

Il consiglio di amministrazione di La Doria ha approvato i risultati della trimestrale al 30.09.2009.
I ricavi progressivi consolidati a 338.5 milioni di euro indicano una crescita dell'1% rispetto ai primi 9 mesi del 2008. A parita' di cambio di consolidamento della controllata inglese LDH, il fatturato ammonterebbe a 365,6 milioni di euro (+9.2%). Il fatturato consolidato del terzo trimestre a 114.3 milioni di euro, +2.5%. L'ebitda nei nove mesi a 42.4 milioni di euro cresce del 121%, rispetto ai 19.2 milioni dei primi nove mesi del 2008. L'ebitda a 16.1 milioni di euro nel terzo trimestre cresce invece del 169% sul dato del 2008. L'ebit a 31.3 milioni di euro risulta triplicato rispetto ai 10.4 milioni al 30 Settembre 2008. Il dato trimestrale a 10.4 milioni di euro nel terzo trimestre e' doppio rispetto a quello del terzo trimestre 2008. L'utile netto consolidato a 16.6 milioni di euro e' in forte progresso rispetto agli 860.000 euro al 30.09.2008. Il risultato trimestrale da 5.5 milioni moltiplica per cinque gli 1.1. milioni del terzo trimestre 2008. Previsti per il 2009 risultati superiori alle stime, con un fatturato in crescita a parita' di cambio e un sensibile miglioramento della marginalita' rispetto al 2008.

Mi sembra un bel titolo, rimessosi in piedi. Forse è tardi per un bel gain ma nel lungo potrebbe essere una buona occasione.

Nessuno lo segue?



Lista Commenti
262 Commenti
1     ... 
1 di 262 - 18/11/2009 20:43
lacarlo N° messaggi: 13911 - Iscritto da: 25/10/2008
qst è secondo me 1 delle migliori azioni del listino e, tra le "piccolette", la mejo de tutte!
2 di 262 - Modificato il 06/7/2011 22:24
4everDepecheMode N° messaggi: 2534 - Iscritto da: 19/10/2008
Non c'è che dire, trattasi di un thread veramente molto seguito...
Nessuno conosce questo titolo?
MODERATO manuele_1 (Utente disabilitato) N° messaggi: 12919 - Iscritto da: 13/7/2009
4 di 262 - 04/1/2014 08:13
ldg1967 N° messaggi: 7 - Iscritto da: 27/12/2013
In un anno è salita un bel po'vero?
MODERATO rafzal (Utente disabilitato) N° messaggi: 4007 - Iscritto da: 15/2/2013
6 di 262 - 05/1/2014 00:00
ciappola N° messaggi: 4000 - Iscritto da: 20/7/2007
Quotando: ciappola
Grafico Intraday: La DoriaGrafico Storico: La Doria
Grafico IntradayGrafico Storico

12/11/2009, 17.02 La Doria: utile netto trimestrale a 5,5 mln (+500%) Previsti per il 2009 risultati superiori alle stime, con un fatturato in crescita a parita' di cambio e un sensibile miglioramento della marginalita' rispetto al 2008.




Mi sembra un bel titolo, rimessosi in piedi. Forse è tardi per un bel gain ma nel lungo potrebbe essere una buona occasione.


Nessuno lo segue?





Non dite che non potevate sapere, era fine 2009. Oltre +100%, volendo senza patemi. Ma sai, Saipem, Telecom, Eni, ecc. sembrano sempre più trendy. Li x li.

Bye
7 di 262 - 03/2/2014 00:30
thaiboxe N° messaggi: 764 - Iscritto da: 06/5/2013
Non è un gran capitalizzato, ma i fondam sono ok se noti ha schema temporale io faccio il 9/10 ogni sequenza, qui sta rompendo ma non scende mai sotto i supporti
MODERATO rafzal (Utente disabilitato) N° messaggi: 4007 - Iscritto da: 15/2/2013
9 di 262 - 15/2/2014 21:20
Andreamaster N° messaggi: 385 - Iscritto da: 26/1/2013
Continuerà il suo trend visto che i dati dell'anno 2013 sono eccellenti?
10 di 262 - 04/3/2014 20:10
1945Olly N° messaggi: 431 - Iscritto da: 27/3/2009
Il titolo insieme ai buoni risultati del 2013 ha presentato un ottimo piano triennale per il 2014-2016. Produce per grossi supermercati Italiani tipo Conad,
Auchan, Selex, Carrefour e è ben piazzata sul mercato inglese dove è presente
con una line di prodotti chiamata "red line" e ha outlet sparsi in tutto il mondo dove distribuisce attraverso la susssiduaria LDH.
E' un titolo sottile, ma i fondamentale sono buoni. Se non ci facciamo spaventare dai suoi andamenti laterali dopo l'uscita da un ipervenduto, con questo titolo possiamo portarci a casa qualche soldino.
Dice bene Ciappola, Saipem, Telecom, Eni, ecc sono o sembrano più...fighi, ma se non ci si spaventa e si ha un pò di pazienza è più facile fare profitti con la Doria più che con altri titoli blasonati. La pazienza è importante, il titolo è sottile e per questo può apparire rischioso: Banca IMI lo da a 7,45 da 4,71

11 di 262 - 05/3/2014 14:45
1945Olly N° messaggi: 431 - Iscritto da: 27/3/2009
Oggi siamo oltre il 7% di gain. Questa in breve brucia il target espresso da banca IMI.
Pensate solo a questo: 5 anni fa era a 0,8 o poco più. Fate voi i conti in percentuale di quanto è cresciuta sino ad oggi. Oltre i 6 euro. Fateli!!!

Soprattutto andate a guardare i fondamentali, sono più che soddisfacenti e le prospettive triennali che ha davanti a se. Solo queste propspettive dovrebbero rassicurare.
Certo, è un titolo sottile, poco capitalizzato. Questo significa di solito volatilità alta. Però, l'azienda c'è.
13 di 262 - 29/5/2014 19:42
davidedecataldo N° messaggi: 497 - Iscritto da: 28/1/2014
Un'altra impennata così e apro una buona bottiglia
14 di 262 - 10/8/2014 02:55
thaiboxe N° messaggi: 764 - Iscritto da: 06/5/2013
Questo non mi convince piu molto ultimamente mangia piu soldi dello stato italiano, si sta allineando alla trend line storica, ma ho qualche dubbio sul targhet dei super geni che invece di analizzare i dati veri mi sembra si basino sul gossip ;-)
15 di 262 - 17/10/2014 13:27
thaiboxe N° messaggi: 764 - Iscritto da: 06/5/2013
Bene, sta monopolizzando.
16 di 262 - 10/11/2014 10:11
GIOLA N° messaggi: 19465 - Iscritto da: 03/9/2014
La Doria guadagna lo 0,8% a 6,40 euro.
Il primo produttore italiano di sughi pronti a marchio private labels e tra i primi produttori europei, potrebbe registrare in avvio di seduta importanti variazioni di prezzo.
Stamattina Affari&Finanza, il supplemento finanziario di Repubblica, scrive che alla fine del mese scorso è stato finalizzato il contratto di acquisizione del 100% del capitale sociale del Gruppo Pa.Fi.al., holding di controllo delle società Delfino e Althea.
L'amministratore delegato Antonio Ferraioli, il rappresentante della famiglia salernitana che controlla il 70% del capitale, afferma che il cibo italiano ha "ampie prospettive di sviluppo" in Medio Oriente ed in Asia.
Il settimanale scrive che La Doria dovrebbe chiudere il 2014, al netto dell'acquisizione, con un giro d'affari di 640 milioni di euro ed Ebitda di 52,5 milioni di euro.
La Pa.fi.al. ha chiuso il 2013 con ricavi pari a 71,7 milioni di euro, realizzati per il 93% con prodotti private labels e per 7% con prodotti a marchio proprio. Il margine operativo lordo è stato pari a 8,2 milioni, l'utile netto di 3,6 milioni.

Il titolo La Doria ha guadagnato il 63% da inizio anno.
17 di 262 - 10/11/2014 16:36
thaiboxe N° messaggi: 764 - Iscritto da: 06/5/2013
Sincetamente non ci speravo piu ora sono in gain del 18% 》》》e non è tutto. Di questo passo ci sarà aumento di capitale. ...》》》 mhhh. Qualcuno conosce qualche w call da societa valide con emissioni accettabili?
18 di 262 - 25/11/2014 17:12
GIOLA N° messaggi: 19465 - Iscritto da: 03/9/2014
La Doria, leader in Italia nella produzione di derivati del pomodoro, legumi e succhi di frutta a marchio della Grande Distribuzione sale dello 0,8% a 6,72 euro.
Secondo un'analisi della direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo, la crescita dell'alimentare italiano è strettamente legata al successo sui mercati esteri.
Nel 2013 le imprese internazionalizzate (un campione di 8mila imprese) hanno registrato un aumento del fatturato del 3%.
Nel prossimo biennio la crescita media annua attesa è del 4,3%, a prezzi costanti.
Al crollo dei consumi interni fa da contraltare l'incremento dell'export. Dopo uno sviluppo al ritmo del 7-8% annuo, di recente la performance è scesa al 3%.
Sul dato potrebbe aver pesato la forza dell'euro, ma ora "anche grazie a un cambio euro/dollaro che potrebbe toccare il minimo nella fascia 120-1,25 - ha detto Gregorio De Felice, chief economist di Intesa Sanpaolo - il settore alimentare, dopo un 2014 sostanzialmente stabile, potrà tornare a registrare una crescita dal 2015".
Secondo l'analisi, i mercati più promettenti per il food saranno, oltre ai tradizionali Stati Uniti e Regno Unito, anche la Cina, i Paesi del Medio Oriente e dell'Est Europa.
Per Antonio Ferraioli, ad di La Doria, "si può crescere anche puntando sui marchi del distributore come ha fatto il mio gruppo con pomodoro, legumi e succhi. All'inizio abbiamo valutato che non potevamo sostenere una competizione con i brand".
Con le private label il destino dell'azienda è nelle mani dei clienti?
"Si ha un rischio in più - ammette Ferraioli - ma noi facciamo anche qualità con le linee premium del marchio del distributore".
E dopo l'acquisizione di Althea e Delfino (sughi pronti) il progetto potrebbe rafforzarsi.
Il gruppo ha riportato risultati trimestrali superiori alle previsioni di budget e in forte miglioramento rispetto ai primi nove mesi dell'esercizio precedente.
Ricavi consolidati a 467,6 milioni di euro, +3,3% rispetto ai primi 9 mesi del 2013.
Il titolo La Doria ha guadagnato il 71% da inizio anno. La quotazione attuale è a circa due punti di distanza dal massimo record segnato a 6,87 euro lo scorso mese di maggio.
La società capitalizza circa 207 milioni di euro e ha un P/E sulle proiezioni di utile del 2014 di 12x.
19 di 262 - 05/12/2014 09:41
GIOLA N° messaggi: 19465 - Iscritto da: 03/9/2014
Società leader del settore alimentare con vocazione internazionale. La Doria, società quotata al segmento Star di Borsa Italiana, è un gruppo italiano leader nella produzione e commercializzazione di derivati del pomodoro, legumi conservati e succhi di frutta.

Oltre il 90% del fatturato di La Doria viene generato attraverso il segmento delle private labels (marchi delle catene distributive), con clienti quali Carrefour, Auchan, Selex e Conad in Italia, Tesco, Sainsbury, Waitrose ed altri all'estero, che rappresenta il principale sbocco commerciale per il gruppo.

Ai mercati esteri è invece destinato il 79,6% delle vendite. L'azionista di maggioranza è la famiglia Ferraioli che detiene oltre il 70% del capitale.

Primi nove mesi superiori alle attese. Il gruppo ha riportato risultati economico-finanziari superiori alle previsioni di budget e in forte miglioramento rispetto ai primi nove mesi dell'esercizio precedente.

Ricavi consolidati a 467,6 milioni di euro, +3,3% rispetto ai primi 9 mesi del 2013. Fatturato consolidato del terzo trimestre a 152,9 milioni di euro, +3,5% rispetto al terzo trimestre 2013.

EBITDA dei primi 9 mesi a 43,9 milioni di euro, +43,5%, 20,1 milioni di euro nel terzo trimestre, +55,8%.

EBIT a 34 milioni di euro, +55,2%, 16 milioni di euro nel terzo trimestre, +60%.

Utile netto di gruppo dei primi 9 mesi a 15,7 milioni di euro, + 61,8% rispetto all'utile netto di
gruppo normalizzato di 9,7 milioni al 30 settembre 2013.

Consolida la leadership in Italia. Lo scorso 16 ottobre La Doria ha annunciato l'acquisto del 100% del capitale sociale del Gruppo Pa.Fi.al., holding di controllo delle società Delfino e Althea, per 65,2 milioni di euro.

L'acquisizione costituisce un'operazione di significativa valenza strategica per il Gruppo che punta a rafforzare la leadership nel mercato europeo delle private labels nei propri settori di riferimento.

Pa.fi.al. ha chiuso il 2013 con ricavi pari a 71,7 milioni di euro, realizzati per il 93% con prodotti private labels e per 7% con prodotti a marchio proprio.

Il margine operativo lordo è stato pari a 8,2 milioni, l'utile netto di 3,6 milioni.

L'accordo prevede un corrispettivo di 65,2 milioni, sottoposto ad eventuale aggiustamento. L'acquisizione sarà finanziata per un importo pari a circa il 40% dell'esborso complessivo attingendo alla liquidità aziendale, per il restante ammontare mediante un finanziamento bancario concesso da Intesa Sanpaolo. L'operazione è stata perfezionata lo scorso 19 novembre.

Prospettive favorevoli per il 2014. Per quel che riguarda l'evoluzione della gestione del Gruppo La Doria, il 2014 si prospetta come un esercizio positivo. Le stime indicano un ulteriore aumento del fatturato e della marginalità rispetto ai risultati conseguiti nel 2013, grazie principalmente alla positiva dinamica dei prezzi di vendita e dei prezzi di approvvigionamento di alcune materie prime alimentari oltre che dei materiali di imballo.

Le stime del consensus degli analisti prevedono per l'anno in corso un aumento del fatturato nell'ordine del 6,2%, portando le vendite a 642 milioni di euro. L'EBITDA è stimato salire a 52,6 milioni di euro per un aumento del 21% e allo stesso modo l'utile netto è previsto aumentare a 19,9 milioni di euro segnando un aumento del 28% rispetto all'esercizio precedente.

Valutazioni a sconto rispetto ai concorrenti. Le stime del P/E a 12 mesi prevedono un multiplo pari a 9,9 volte, a sconto rispetto al multiplo medio delle società comparabili (Valsoia, Atria, Campofrio Food Group, Bonduelle) che è pari a 14 volte. Banca IMI lo scorso 22 ottobre ha diffuso uno studio nel quale ha espresso un giudizio Buy sul titolo e fissa un prezzo target di 9 euro in rialzo rispetto 7,73 euro precedenti.
20 di 262 - 08/12/2014 10:02
GIOLA N° messaggi: 19465 - Iscritto da: 03/9/2014
La Doria, leader in Italia nella produzione di derivati del pomodoro, legumi e succhi di frutta a marchio della Grande Distribuzione, balza in avanti del 3,2% e aggiorna i massimi storici portandosi a 7,195 euro.

La Doria è uno dei titoli migliori di Piazza Affari da inizio anno con un +79%, che si aggiunge al +129% registrato nel 2013.

Il gruppo ha riportato risultati trimestrali superiori alle previsioni di budget e in forte miglioramento rispetto ai primi nove mesi dell'esercizio precedente: ricavi consolidati a 467,6 milioni di euro, +3,3% rispetto ai primi 9 mesi del 2013.

La società capitalizza circa 211 milioni di euro e ha un P/E sulle proiezioni di utile del 2014 di 12,4x.
262 Commenti
1     ... 
Titoli Discussi
LD 10.45 0.6%
La Doria
La Doria
La Doria
Indici Internazionali
Australia 0.2%
Brazil -1.0%
Canada 0.0%
France 0.3%
Germany -0.5%
Greece 0.2%
Holland 0.3%
India (Bombay) 0.0%
Italy 0.2%
Japan (NIKKEI) 0.2%
Poland 0.8%
Portugal 0.0%
US (DowJones) 0.5%
US (NASDAQ) 0.2%
United Kingdom -0.1%
Rialzo (%)
IIN 0.26 18.1%
ASSI 2.20 6.8%
WMC 0.70 5.9%
NOKIA 5.60 5.3%
BOMI 2.53 5.2%
SU 69.35 4.8%
ABI 104 4.7%
LMG 2.60 4.7%
DA 3.55 4.3%
YSFT 3.75 4.1%
La tua Cronologia
BIT
BMPS
Monte Pasc..
BITI
FTSEMIB
FTSE Mib
BIT
UCG
Unicredit
NASDAQ
AAPL
Apple
FX
EURUSD
Euro vs Do..
Le azioni che visualizzerai appariranno in questo riquadro, così potrai facilmente tornare alle quotazioni di tuo interesse.

Registrati ora per creare la tua watchlist personalizzata in tempo reale streaming.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P:35 V: D:20170727 08:28:57