Lista Discussioni

Crea Discussione

Aggiorna

Utenti Filtrati

Utenti Bannati

Notifiche

Mio Profilo

Cerca

Tecnimont (MT)

Fai Tradingil tuo capitale è a rischio

Maire Tecnimont

- 30/1/2008 09:20
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
Grafico Intraday: Maire TecnimontGrafico Storico: Maire Tecnimont
Grafico IntradayGrafico Storico
COPIO INCOLLO DALLA DISCUSSIONE PRECEDENTE E METTO I GRAFICI XCHE' MI SEMBRA UN TITOLO MOLTO INTERESSANTE

Maire Tecnimont
edmundo35 - 11/Nov/2007 18:33

Inizierà il 5 novembre 2007 e terminerà il 20 novembre 2007 l’Offerta Pubblica di Vendita e Sottoscrizione (OPVS) che porterà Maire Tecnimont sul Mercato Telematico Azionario; analizziamo l’operazione…

La società e il core-business

Maire Tecnimont è a capo di un gruppo industriale integrato, attivo sul mercato nazionale e internazionale, che fornisce servizi di ingegneria e realizza opere nei settori:

(i) chimico e petrolchimico;

(ii) oil & gas;

(iii) energia; e

(iv) infrastrutture e ingegneria civile.



Il Gruppo attualmente è:

• tra i maggiori operatori al mondo nella progettazione e realizzazione di impianti per la produzione di polietilene e polipropilene, con una quota di mercato del 30% della capacità installata a livello mondiale negli ultimi 6 anni;

• tra i maggiori operatori in Europa nella progettazione e realizzazione di impianti di rigassificazione del gas naturale liquefatto. Negli ultimi 4 anni, in particolare, il Gruppo si colloca tra i principali operatori mondiali, con una quota di mercato del 22%, considerando gli impianti di rigassificazione assegnati;

• tra i maggiori operatori in Italia nella progettazione e realizzazione di centrali di produzione

di energia elettrica a ciclo combinato. Considerando le centrali a ciclo combinato realizzate e in costruzione nel nostro Paese tra il 2000 ed il 2007, il Gruppo vanta una quota di mercato pari a circa l’11% in Italia;

• tra i maggiori operatori in Italia nella progettazione e realizzazione di opere infrastrutturali complesse e d’ingegneria civile, avendo partecipato alla progettazione e realizzazione di circa 200 chilometri di tratte ferroviarie nell’ambito del programma alta velocità in Italia. Ad aprile 2007, il Gruppo vanta una quota di mercato nel settore dell’alta velocità pari al 37%.

Le attività del Gruppo sono articolate in quattro distinte business unit:

(i) business unit chimico e petrolchimico, attiva nella progettazione e realizzazione di impianti destinati all’industria chimica e petrolchimica per la produzione, in particolare, di polietilene e polipropilene (poliolefine), di ossido di etilene, di glicole etilenico, di acido tereftalico purificato (“PTA”), di ammoniaca, di urea e di fertilizzanti;

(ii) business unit oil & gas, attiva nella progettazione e realizzazione di impianti destinati principalmente alla “filiera del gas naturale”: separazione, trattamento, liquefazione, trasporto, stoccaggio, rigassificazione e stazioni di compressione e pompaggio;

(iii) business unit energia, attiva nella progettazione e realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti non rinnovabili quali gli idrocarburi (centrali elettriche a ciclo semplice o combinato, impianti cogenerativi) o da fonti rinnovabili (es. centrali idroelettriche, a biomasse, eoliche e geotermiche) e di impianti per la termovalorizzazione e il teleriscaldamento, nel ripotenziamento di impianti per la produzione di energia elettrica (c.d. repowering) e nella realizzazione di sistemi di trasformazione e trasmissione dell’energia sino al collegamento con la rete;

(iv) business unit infrastrutture e ingegneria civile, attiva nella progettazione e realizzazione di opere di ingegneria civile (ossia grandi infrastrutture quali strade e autostrade, ferrovie, linee metropolitane sotterranee e di superficie, gallerie, ponti e viadotti) e di immobili ed edifici destinati ad attività industriali, commerciali e al terziario, nonché nella progettazione, realizzazione e gestione di immobili destinati a scopi pubblici, quali scuole, uffici, complessi universitari e ospedalieri.

L’analisi dell’esercizio 2006 non può quindi prescindere dal fatto che il conto economico 2005 include solo due mesi del gruppo Tecnimont, mentre il 2006 ha beneficiato dell’apporto per l’intero esercizio.

Al 31 dicembre 2006, i ricavi dell’esercizio erano pari ad 1.060 milioni di euro, in aumento rispetto all’esercizio 2005 per 522,5 milioni (+97,2%). Tale variazione è dovuta per 491,8 milioni di euro al contributo della business unit chimico e petrolchimico e per 114,7 milioni di euro al contributo della business unit oil & gas, divisioni che nel 2005 erano state consolidate per soli due mesi. L’EBITDA si è attestato a 94,12 milioni di euro, contro i precedenti 57,1 milioni, mentre l’utile netto di competenza del Gruppo si è attestato a 30,1 milioni di euro, in crescita del 53,82% rispetto ai 19,6 milioni registrati alla fine del 2005.

Al 31 dicembre 2006 la posizione finanziaria netta era positiva per 140,3 milioni di euro, contro un indebitamento di 53,2 milioni registrato il 31 dicembre 2005. La variazione più significativa riguarda l’incremento delle disponibilità liquide, che si sono attestate a 359 milioni di euro, con un incremento di 200,4 milioni. Tale effetto è imputabile al miglioramento dell’attività operativa e dagli incrementi degli anticipi erogati dai committenti.

Riguardo al primo semestre 2007, il periodo è stato caratterizzato dalla piena operatività di tutte e quattro le business unit e risulta pertanto essere il primo consuntivo comparabile con il conto economico del primo semestre del 2006.

I ricavi nel corso del primo semestre sono stati pari a 820 milioni di euro, in aumento rispetto allo stesso semestre dell’esercizio precedente per circa 391 milioni (+91,41%). Tale variazione è imputabile per 392,8 milioni al contributo positivo della business unit chimico e petrolchimico e per 23 milioni al contributo positivo della business unit infrastrutture e ingegneria civile. L’EBITDA è passato da 45,3 milioni a 64,5 milioni di euro, mentre l’utile netto di Gruppo è stato pari a 24,3 milioni di euro, in crescita del 36,46% rispetto ai 17,8 milioni del corrispondente periodo dello scorso anno

I dettagli dell'Offerta

L’Offerta Pubblica è parte di un’Offerta Globale nell’ambito della quale è altresì previsto un contestuale Collocamento Istituzionale riservato agli Investitori Istituzionali.

L’Offerta Globale, finalizzata all’ammissione alle negoziazioni sull’MTA delle Azioni dell’Emittente, ha ad oggetto massime 96.750.000 Azioni, senza valore nominale, in parte (pari a 22.500.000 Azioni) rivenienti dall’Aumento di Capitale sociale con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell’articolo 2441, comma 5 del codice civile, e in parte (pari a 74.250.000 Azioni) poste in vendita dagli Azionisti Venditori (Maire Gestioni S.p.A. e Samofin S.r.l.).

In caso di integrale adesione all’Offerta Globale di massime 96.750.000 Azioni, il mercato deterrà una partecipazione pari al 30% del capitale sociale dell’Emittente. L’Emittente non sarà, pertanto, contendibil. Qualora venisse integralmente esercitata l’opzione Greenshoe, il numero di Azioni complessivamente collocate sarebbe pari a 111.250.000, rappresentative di una partecipazione nel capitale dell’Emittente pari al 34,5%.

L’Offerta Globale consiste in:

(i) un’offerta pubblica di minime 19.350.000 Azioni, che comprende (a) una tranche riservata al pubblico indistinto in Italia e (b) una tranche riservata ai Dipendenti per un quantitativo massimo di 2.000.000 Azioni. Non possono aderire all’Offerta Pubblica gli Investitori Istituzionali, i quali potranno aderire esclusivamente al collocamento istituzionale di cui al successivo punto (ii);

(ii) un contestuale collocamento istituzionale di massime 77.400.000 Azioni riservato agli Investitori Professionali in Italia e ad investitori istituzionali esteri ai sensi della Regulation S dello United States Securities Act del 1933, negli Stati Uniti d’America ai sensi della Rule 144A dello United States Securities Act del 1933 e in Canada ai sensi del National Instrument 45-106 (Prospectus and Registration Exemptions), con esclusione di Australia e Giappone.

Ragioni dell'Offerta Globale

L’Offerta Globale risponde all’esigenza della Società di acquisire lo status di società quotata al fine di sostenere i suoi piani futuri di sviluppo, permettendo una maggiore visibilità sui mercati internazionali e un più facile accesso al mercato dei capitali.

Il ricavato dell’Aumento di Capitale deliberato a servizio dell’Offerta Globale è stimato essere pari ad un importo tra 78,8 milioni di euro e 106,9 milioni di euro, e sarà destinato, nell’ordine:

(i) a rafforzare la struttura patrimoniale del Gruppo anche migliorando il proprio merito di credito così permettendo un più agevole e meno oneroso accesso ai finanziamenti a supporto delle attività del Gruppo; e

(ii) a cogliere opportunità strategiche al fine di accrescere e diversificare le competenze ingegneristiche del Gruppo, anche tramite l’acquisizione di altre società del settore (società di ingegneria), lo sviluppo di partnership e l’incremento della quota di partecipazione in società già partecipate.

Il ricavato dell’Aumento di Capitale sarà impiegato temporaneamente in depositi remunerati con scadenze a breve termine in linea con le politiche aziendali.


Lista Commenti
6472 Commenti
1     ... 
1 di 6472 - 30/1/2008 09:22
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
Maire Tecnimont si rafforza in Venezuela: accordi commerciali con Polinter

Maire Tecnimont ha acquisito – tramite al propria società operativa Tecnimont – un importante progetto petrolchimico in Venezuela, che conferma la leadership nel settore vantata dal gruppo a livello mondiale. Lo comunica il gruppo italiano in una nota specificando che gli accordi commerciali siglati con Polinter, società del gruppo nazionale venezuelano della petrolchimica Petroquímica de Venezuela, prevedono inizialmente lo sviluppo di servizi di ingegneria di base e forniture per un valore di circa 90 milioni di euro, relativi alla realizzazione di nuovo impianto di polietilene a bassa densità. In una fase successiva è prevista la conversione del lavoro in un contratto chiavi in mano. L'impianto, con una capacità di 300.000 tonnellate all'anno, sarà realizzato nel complesso petrolchimico El Tablazo, in Venezuela e utilizzerà la tecnologia Lupotech T di Basell.
2 di 6472 - 30/1/2008 10:26
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
Maire Tecnimont: aggiudicate due nuove commesse in Brasile per 1,1 mld di euro
Di Alberto Susic

Maire Tecnimont ha annunciato oggi di avere firmato, tramite la controllata Maire Engineering do Brasil, due maxi-contratti per la realizzazione di due centrali energetiche chiavi in mano nel Nord Est del Brasile, con una potenza installata globale di 1080 MW, per un valore complessivo di circa 1,1 miliardi di
euro.
Gli impianti saranno progettati nel rispetto di avanzati standard ambientali, superiori a quelli previsti dalle normative brasiliane attuali.
Il primo progetto riguarda la realizzazione di una centrale a carbone da 360 MW presso il porto di Itaqui, nello stato di Maranhao. Il valore del contratto multivaluta è di circa 380 milioni di euro ai valori di concambio attuali e la centrale sarà operativa in 44 mesi.
Il secondo progetto riguarda la realizzazione presso il porto di Pecem, nello stato di Cearà, di una centrale a carbone composta da due linee da 360 MW ciascuna. Il valore del contratto multivaluta è di circa 700 milioni ai valori di concambio attuali e in questo caso la centrale sarà operativa entro 47 mesi.
3 di 6472 - 30/1/2008 20:25
alf55 N° messaggi: 4 - Iscritto da: 22/1/2008
Saluti a tutti/e. Sono un nuovo utente.
Vorrei fare una domanda: quando fate le vs. previsioni, tenete conto dei manager dell'azienda?

p. es.: nel caso di questa azienda - Maire Tecnimont - tenete conto che uno dei Consiglieri è Roberto Poli che è Presidente dell'ENI il cui Amm.Del. è Paolo Scaroni a sua volta presente nel CdA delle Generali, insieme a Caltagirone.
(Roberto Poli è anche nel CdA della Mondadori)
4 di 6472 - 08/2/2008 14:58
ninicap N° messaggi: 3710 - Iscritto da: 02/5/2007
non sembra che sia tornata ad un livello interessante?
5 di 6472 - 11/2/2008 20:39
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
Maire T.: firma jv con Egyptian Petrochemicals
6 di 6472 - 11/2/2008 21:51
ninicap N° messaggi: 3710 - Iscritto da: 02/5/2007
(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Roma, 11 feb - Maire Tecnimont, tramite la
propria societa' operativa Tecnimont, ha firmato un accordo con la Egyptian
Petrochemicals Holding Company (ECHEM), una delle societa' del Ministero del
Petrolio egiziano. L'accordo e' stato firmato per ECHEM dal presidente, Hany
Soliman, e per Tecnimont dall'amministratore delegato, Enzo Caetani. Lo scopo
dell'accordo e' la nascita di una nuova societa', che verra' costituita in
Egitto e che sara' partecipata congiuntamente da Tecnimont, ECHEM e
dall'egiziana Petroleum Projects & Technical Consultation Co. (PETROJET). La
nuova societa' fornira' servizi di ingegneria e management per l'implementazione
di impianti industriali in Egitto e nei paesi limitrofi. 'Questa iniziativa - ha
dichiarato Fabrizio Di Amato, presidente e ceo di Maire Tecnimont - apre al
nostro gruppo le porte verso l'Egitto, uno dei principali paesi del bacino
mediterraneo, dove abbiamo intenzione di focalizzare risorse significative.
Siamo convinti che la firma di questa joint venture possa rappresentare il primo
passo per ECHEM e Maire Tecnimont per il raggiungimento di importanti risultati
in questo mercato'. Com-sim
7 di 6472 - 13/3/2008 16:53
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
utile in progressione del 140%
8 di 6472 - 07/5/2008 19:21
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
Maire T.: si aggiudica due commesse da circa 15,9 mln


ROMA (MF-DJ)--Maire T., tramite la controllata Mst Spa, si e'
aggiudicata due nuove commesse nel settore del facility management per
circa 15,9 mln euro.

Il primo appalto, si legge in una nota, riguarda la gestione e
manutenzione delle sedi della direzione generale e provinciale dell'Inpdap
di Roma. La commessa, con un valore di 12,5 mln, ha una durata di 6 anni e
impegnera' sul sito 25 risorse con turni di 24 ore.

Il secondo appalto riguarda la gestione e manutenzione di 367 filiali
del gruppo Poste Italiane, di cui 7 nel Lazio, per un valore complessivo
di 3,4 mln in 6 anni




9 di 6472 - 07/5/2008 19:26
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
sara' la nuova trevi??? cmq tenetela d'okkio ke puo' fare bene
10 di 6472 - 14/5/2008 19:28
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
da tenere d'okkio. ha un bel portafoglio ordini
11 di 6472 - 22/5/2008 09:11
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
potrebbero esserci delle prese di profitto
12 di 6472 - 03/6/2008 15:56
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
non sembra patire gli indici deboli
13 di 6472 - 09/6/2008 22:49
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
con il ptf ordini ke ha, non teme neanke il rialzo dei tassi di TRYKO
14 di 6472 - 12/6/2008 17:08
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
nuova raffineria in russia
15 di 6472 - 18/6/2008 11:58
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
la nuova TREVI O TENARIS ??
16 di 6472 - 20/6/2008 17:34
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
altro titolo ke resiste ai ribassi grazie al considerevole ptf ordini
17 di 6472 - 24/6/2008 10:23
ROBYY1972 N° messaggi: 2134 - Iscritto da: 19/3/2008
Si prospetta un superamento 4.80 ............
18 di 6472 - 02/7/2008 15:18
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
http://it.biz.yahoo.com/23062008/288/maire-tecnimont-l-esempio-seguire.html
19 di 6472 - 30/7/2008 19:03
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
Maire T.: firmati contratti in Brasile valore 85 mln euro


MILANO (MF-DJ)--Maire Tecnimont ha firmato, tramite la controllata Maire
Engineering do Brasil, contratti per la fornitura di tre sistemi per
l'abbattimento delle emissioni di ossidi di zolfo e polveri per le
centrali a carbone situate a Pecem e Itaqui, in Brasile, per un valore
complessivo di 122,5 mln usd.

La quota Maire T., si legge in una nota, e' pari a circa 85 mln euro.

Maire Engineering do Brasil e' leader con il 72,5% della societa' di
scopo Mabe, consorzio responsabile della costruzione delle due centrali a
carbone.
com/cmo


20 di 6472 - 01/8/2008 16:14
lupinobuono N° messaggi: 47 - Iscritto da: 31/12/2007
qualche previsione sulla semestrale del 6 agosto ?
6472 Commenti
1     ... 
Titoli Discussi
MT 4.15 -0.3%
Maire Tecnimont
Maire Tecnimont
Maire Tecnimont
Indici Internazionali
Australia 0.5%
Brazil 1.6%
Canada 0.5%
France 0.0%
Germany 0.8%
Greece 1.8%
Holland 0.0%
India (Bombay) 0.0%
Italy 0.6%
Japan (NIKKEI) 0.9%
Poland 0.8%
Portugal 0.0%
US (DowJones) 0.7%
US (NASDAQ) 1.1%
United Kingdom 0.3%
Rialzo (%)
CRG 0.14 53.3%
WMC 0.49 16.0%
CVAL 1.47 15.4%
GEO 2.99 11.5%
CRGR 73.80 10.2%
PSF 7.38 7.0%
TXT 10.17 6.2%
IOL 3.07 5.6%
GPI 10.71 5.0%
ASR 0.54 4.9%
La tua Cronologia
BIT
BMPS
Monte Pasc..
BITI
FTSEMIB
FTSE Mib
BIT
UCG
Unicredit
NASDAQ
AAPL
Apple
FX
EURUSD
Euro vs Do..
Le azioni che visualizzerai appariranno in questo riquadro, così potrai facilmente tornare alle quotazioni di tuo interesse.

Registrati ora per creare la tua watchlist personalizzata in tempo reale streaming.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P:32 V: D:20171122 01:58:35