Lista Discussioni

Crea Discussione

Aggiorna

Utenti Filtrati

Utenti Bannati

Notifiche

Mio Profilo

Cerca

Si Comprano La Roma? (ASR)

- 27/1/2011 18:24
ginus N° messaggi: 389 - Iscritto da: 08/3/2008

io ho messo un po di titoli nel portafoglio credo che lieviteranno se andra a buon fine questo compromesso



Lista Commenti
33 Commenti
1 
1 di 33 - 02/2/2011 16:13
ginus N° messaggi: 389 - Iscritto da: 08/3/2008
stanno facendo le trattaive all a.s.roma quindi avrà influenza ne titolo ma sembra che nessuno si interessa e il titolo comunque rimane stabile. come mai tutto ciò?
2 di 33 - 16/2/2011 19:05
ginus N° messaggi: 389 - Iscritto da: 08/3/2008
qui non si capisce piu nulla. la societa presto viene venduta a investitori finanziariamente molto forti avendo come sponsor l apple, nike e i titoli continuano a scendere pian piano. QUESTO è UN VERO MISTERO

3 di 33 - 17/2/2011 08:27
petrsalvatore N° messaggi: 916 - Iscritto da: 03/4/2006
che non ci sia obbligo di opa? A quale prezzo sarà venduta?
4 di 33 - 17/2/2011 10:41
mc635 N° messaggi: 14 - Iscritto da: 10/3/2010
Questa è come la sora maria, tutti la vogliono e nessuno se la pija!!!
Anche quest'anno ( A SETTEMBRE) avrebbero vinto tutto campionato, champions league, coppa italia, mavaaciapairat!!!
Troppi debiti, parco giocatori esoso (Totti 34 anni, quinquennale da 5 ml a stagione).
Americà facce tarzan!!!!!!
5 di 33 - 17/2/2011 15:01
petrsalvatore N° messaggi: 916 - Iscritto da: 03/4/2006
anche oggi sta perdendo.
6 di 33 - 17/2/2011 22:58
ginus N° messaggi: 389 - Iscritto da: 08/3/2008
che fine
qui o faano un OpA U SI MUORE
7 di 33 - 18/2/2011 09:31
petrsalvatore N° messaggi: 916 - Iscritto da: 03/4/2006
Non vuole proprio partire che le proposte sono come quelle di Alitalia?
vedi il mio sito
8 di 33 - 23/3/2011 11:22
balzao N° messaggi: 221 - Iscritto da: 23/9/2009
Dovrebbe arrivare lunedi' l'attesa firma sulla cessione della As Roma. Potrebbe al limite slittare al giorno dopo, ma solo nel caso di improbabili ritardi nel contratto. E' quanto scrive oggi il Messaggero spiegando che il direttore operativo di Unicredit, Paolo Fiorentino che segue in prima persona il dossier, assieme al capo del corporate Piergiorgio Peluso, ed e' l'artefice di un'operazione complessa e delicata, nelle ultime ore ha definito con Thomas DiBenedetto i tempi. Per questo il presidente del gruppo di Boston che fa investimenti nello sport e nell'immobiliare, socio dei Boston Red Sox, sarebbe atteso nella capitale per il week end assieme ai legali americani che affiancano lo studio romano Tonucci.

Non dovrebbero atterrare gli altri partner della cordata. I prossimi giorni quindi saranno particolarmente caldi per i legali delle parti (lo studio Grimaldi e associati, Carbonetti e Lovells assistono i venditori), alle prese ormai con la stesura finale del contratto di compravendita fra Italpetroli, via Roma 2000, partecipata al 51% dalla famiglia Sensi e al 49% da Unicredit e degli accordi parasociali fra gli americani e piazza Cordusio. Inizialmente DiBenedetto e i compagni di cordata (Michael Ruane, Richard D'Amore, James Pallotta) e Unicredit realizzeranno l'acquisizione con quote rispettivamente del 60% e del 40%. red/cat
9 di 33 - 24/3/2011 10:05
ginus N° messaggi: 389 - Iscritto da: 08/3/2008
oggi sembra in balia non si capisce che direzione vuole prendere
10 di 33 - 26/3/2011 16:06
ginus N° messaggi: 389 - Iscritto da: 08/3/2008
(ANSA) - ROMA, 23 MAR - La firma per il passaggio della As Roma da Unicredit alla cordata statunitense capeggiata da Thomas DiBenedetto dovrebbe avvenire lunedi' prossimo. Lo scrive oggi Il Messaggero. La firma, dopo la delibera di Roma 2000, dovrebbe avvenire a Roma e sara' enfatizzata da una cerimonia pubblica.

Secondo il quotidiano romano, il pool di investitori americani dovrebbe spendere 114 milioni, la banca 76.

11 di 33 - Modificato il 28/3/2011 09:21
balzao N° messaggi: 221 - Iscritto da: 23/9/2009
Calcio
Percorso:ANSA.it > Calcio > News
As Roma, arrivato Di Benedetto
Nella capitale per l'acquisto del club
28 marzo, 08:53
FIUMICINO (ROMA) - L'imprenditore Thomas Richard Di Benedetto, che guida la cordata americana interessata all'acquisto del 60% della Roma, è nella capitale per definire gli ultimi passaggi della trattativa. Il conto alla rovescia è cominciato questa mattina poco prima delle 8 quando Di Benedetto é giunto al Leonardo Da Vinci, da Boston, con un volo di linea dell'Alitalia (AZ 615).

I AM VERY HAPPY AND 'FORZA ROMA' - "I am very happy to be in Rome", e poi "Forza Roma, forza Roma": sono state le uniche parole che è stato possibile strappare a Thomas Richar DiBenedetto all'arrivo all'aeroporto Leonardo da Vinci da Boston. Un arrivo "protetto" da un folto gruppo di bodyguard che lo hanno "prelevato" alla scaletta dell'Airbus A330 di Alitalia (ma la livrea era quella di AirOne) e che poi lo hanno scortato per l'intera lunghezza delle aerostazioni fino al Terminal 1 dove speravano di dribblare fotoreporter e cineoperatori. Ma la lunga e faticosa deviazione non è servita a nulla: qui, infatti, l'imprenditore di Boston, già provato dal trasferimento a passo di carica, è stato letteralmente circondato, spintonato, strattonato dagli addetti ai lavori in attesa già dalle 7 del mattino.

Alla fine, dopo un capitombolo di alcuni fotografi, protetto anche da agenti della Finanza, DiBenedetto, il viso rossiccio stralunato e gli occhi diventati un filo di lama, ha potuto prendere posto su una vettura che, a quanto è stato possibile sapere, si sarebbe diretta all'hotel Excelsior dove il possibile futuro presidente della Roma dovrebbe alloggiare in questi giorni nella Capitale. Un soggiorno, peraltro, che a giudicare dal piccolo bagaglio che DiBenedetto ha portato con sé, soltanto un trolley che ha viaggiato con lui in "Turistica", non dovrebbe essere troppo lungo. A meno che non approfitti dei colloqui con Unicredit, che sono in programma già da oggi, per fare shopping nella Capitale.

Maglioncino color pesca, pantaloni grigio scuro e camicia blu, borsa gialla a tracolla, in mano una copia stropicciata della Gazzetta dello Sport, Thomas Richard DiBenedetto, è stato uno degli ultimi passeggeri a scendere dall'Airbus A 330. Pochi minuti prima un curioso "qui pro quo" ha segnato i suoi primi passi nella Capitale, ingannando gli stessi body guard: questi, infatti, hanno visto prendere posto a bordo del pullmino aeroportuale un signore sconosciuto accompagnato dalla consorte, sotto gli scatti impazziti dei telefonini da parte di operatori dello scalo.

Alla fine le grida di incoraggiamento al vero "deus ex machina" della Roma, con scandito ad alta voce in slang romanesco l'incoraggiamento "Daje Thomas, facce vince, Forza Presidente!".
12 di 33 - 30/3/2011 01:03
balzao N° messaggi: 221 - Iscritto da: 23/9/2009
COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO
Compagnia Italpetroli S.p.A., UniCredit S.p.A. e Di Benedetto AS Roma LLC comunicano che le
negoziazioni che hanno avuto luogo a Roma in questi giorni hanno portato alla definizione dei
termini fondamentali dell’operazione di acquisizione della partecipazione di controllo di AS
Roma S.p.A.
In base a tali intese, la acquisizione dovrebbe essere completata da una società partecipata al
60% dalla Di Benedetto AS Roma LLC ed al 40% da UniCredit S.p.A.; si prevede la possibilità
che UniCredit possa cedere una parte della propria quota ad altri investitori strategici italiani.
Nei prossimi giorni si procederà alla stesura delle versioni definitive degli accordi ad oggi
raggiunti, che prevedono anche impegni per il rafforzamento e lo sviluppo futuro della AS
Roma. La firma degli accordi è prevista entro i successivi venti giorni, al fine di consentire alla
Di Benedetto AS Roma LLC di presentare le garanzie convenute con riferimento
all’adempimento degli impegni negoziati. Sino all’acquisizione di dette garanzie ed alla
sottoscrizione degli accordi, non saranno forniti altri dettagli in merito al contenuto degli stessi.
13 di 33 - 01/4/2011 12:49
balzao N° messaggi: 221 - Iscritto da: 23/9/2009
Thomas DiBenedetto - Intervista integrale a Mediaset Premium

http://www.youtube.com/watch?v=ZrVg9MonNNk
14 di 33 - 09/4/2011 15:00
ferroni N° messaggi: 898 - Iscritto da: 20/3/2007
ma insomma.... quando ci saranno ste benedette firme???
qualcuno sa se sto cavolo de titolo può fare un bel salto o no???
15 di 33 - 14/4/2011 19:26
balzao N° messaggi: 221 - Iscritto da: 23/9/2009
ROMA - "Quarantotto ore per le firme". Se a dirlo è Tullio Camiglieri, portavoce tramite la società Open Gate Italia di Thomas DiBenedetto, la verità non deve essere molto distante, anche se "fino all'ultimo c'è il rischio che la chiusura possa slittare di qualche giorno". Quarantotto ore, forse anche meno, per la nuova Roma americana. Mentre delegazioni di cronisti e fotografi raggiungono Boston, negli States si continuano a definire i contratti di acquisto del club. Anche se, nella serata di ieri, sulla vicenda sembra essere stato messo il punto decisivo.

ACCORDO IMMINENTE - Nella notte americana, quando l'Italia dormiva da un pezzo, a Boston i legali delle due parti erano ancora al lavoro: l'avvocato Baldissoni dello studio Tonucci e i suoi colleghi dello studio Bingham, che curano gli interessi del gruppo americano, da una parte. Dall'altra, gli avvocati Cappelli, Tesei e Lo Curto dello studio Grimaldi per la banca. I dettagli sono in via di definizione punto per punto, entro domani si cercherà di completare i patti parasociali e gli allegati. Di fatto, l'accordo può dirsi concluso. Per sapere se davvero si potrà chiudere la trattativa, bisogna però attendere l'incontro tra i soci Usa e la banca. DiBenedetto sarà di ritorno oggi da Fort Meyers, in Florida. Unicredit, invece, con una commissione composta da Fiorentino, Peluso e Giovannelli è già scesa in campo (anche quello di basket: il trio ha seguito al "Garden" il
match vinto dai Boston Celtics contro i New York Knics). L'appuntamento è fissato per domani - anche se già stasera potrebbe esserci un contatto, magari a cena - nelle intenzioni il giorno giusto per firmare e chiudere una trattativa estenuante. Oggi arriverà a Boston anche Attilio Zimatore, presidente del Cda di 'Roma2000', che dovrà avallare l'accordo. Anche per questo sarebbe già stata fissata per domani, nella tarda mattinata del Massachussetts, una conferenza stampa di DiBenedetto (ma Unicredit smentisce categoricamente). Se servirà per presentare al mondo i nuovi proprietari americani della Roma, lo scopriremo a brevissimo.

REAZIONI - Così fosse, DiBenedetto, James Pallotta, Michael Ruane e Richard D'Amore diventerebbero già da domani i nuovi azionisti di riferimento della Roma. E il mondo politico-sportivo è già pronto ad accoglierli. Se Alemanno ammettendo di "non avere notizie fresche" si limita a un tiepido "speriamo bene", Adriano Galliani fa eco al proprio presidente Berlusconi e dà il benvenuto al gruppo Usa: "Penso che sia una novità positiva l'ingresso di una proprietà straniera nel calcio italiano. In Inghilterra ce ne sono già una decina. Ben vengano anche in Italia". Non solo rose, però: "Certo c'è il discorso fair-play finanziario che crea al momento delle disparità tra l'Italia e altre realtà come Spagna e Inghilterra". Un ostacolo che DiBenedetto e soci sono certi di riuscire ad aggirare.

http://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/roma/2011/04/14/news/firma_vicina_quarantotto_ore-14936246/
16 di 33 - 16/4/2011 20:22
balzao N° messaggi: 221 - Iscritto da: 23/9/2009
Finalmente !!!
17 di 33 - 16/4/2011 20:23
balzao N° messaggi: 221 - Iscritto da: 23/9/2009
Di Benedetto AS Roma LLC Compagnia Italpetroli S.p.A. Unicredit S.p.A.
Comunicato stampa congiunto
(Ai sensi dell’art. 114 D.L.g.s. 58/1998)
CONCLUSO CONTRATTO PER L’ACQUISTO DELLA PARTECIPAZIONE
DI CONTROLLO DI AS ROMA S.P.A.
* * *
- Di Benedetto AS Roma LLC ha sottoscritto un contratto per l’acquisto da Roma 2000 S.r.l. del
67% circa del capitale sociale di AS Roma S.p.A. nonché dell’intero capitale sociale di ASR Real
Estate S.r.l. e Brand Management S.r.l., società rispettivamente dedicate alla gestione del centro
sportivo di Trigoria e delle attività di marketing.
- Il prezzo pattuito per l’acquisto delle tre partecipazioni è complessivamente pari ad Euro 70,3
milioni, di cui Euro 60,3 milioni relativi alle azioni di AS Roma S.p.A., corrispondenti ad un prezzo
per azione di Euro 0,6781.
- L’acquisto sarà effettuato attraverso una società di nuova costituzione, partecipata per il 60% da
Di Benedetto AS Roma LLC e per il 40% da Unicredit S.p.A.
- L’acquisto è subordinato (i) al rilascio del nulla-osta antitrust e (ii) alla concessione ad AS Roma
S.p.A., da parte di Unicredit e Roma 2000 S.r.l., di finanziamenti per complessivi Euro 40 milioni.
- Ad esito dell’acquisto la società acquirente promuoverà un’offerta pubblica di acquisto sulle
azioni AS Roma ad un prezzo per azione pari ad Euro 0,6781, corrispondente al prezzo riconosciuto
dall’acquirente a Roma 2000 S.r.l.
* * *
Boston, 15 aprile 2011 - Di Benedetto AS Roma LLC (“DiBenedetto”), società partecipata da
investitori privati statunitensi, ha stipulato con Roma 2000 S.r.l. (“Roma 2000”), società del
Gruppo Compagnia Italpetroli, un contratto di compravendita per effetto del quale la stessa
DiBenedetto, attraverso una holding (“Holding”) che verrà costituita insieme ad Unicredit S.p.A.
(“Unicredit” o “Banca”), al verificarsi delle condizioni sospensive previste acquisterà la
partecipazione di controllo in AS Roma S.p.A. (“AS Roma”) e promuoverà, ad esito di detto
acquisto, un’offerta pubblica d’acquisto obbligatoria (l’“OPA”).
Più precisamente la Holding, che sarà partecipata al 60% da DiBenedetto ed al 40% da Unicredit,
acquisterà da Roma 2000, complessivamente:
- n. 88.918.686 azioni ordinarie AS Roma, rappresentative di una partecipazione pari al 67,097%
del capitale sociale (la “Partecipazione di Maggioranza”), al prezzo di Euro 60.300.000,00,
corrispondente ad un prezzo di Euro 0,6781 per azione;
- l’intero capitale sociale di ASR Real Estate S.r.l., al prezzo di Euro 6.000.000,00. Tale società
detiene, attraverso un contratto di leasing, il centro sportivo di Trigoria;
- l’intero capitale sociale di Brand Management S.r.l., al prezzo di Euro 4.000.000,00. Brand
Management è socio accomandatario, con una partecipazione dello 0,01%, della Soccer S.a.s.,
società titolare del marchio AS Roma, di cui la stessa AS Roma è socia accomandante con il 99,9%.
Condizioni
L’efficacia del contratto di compravendita è subordinata al verificarsi, entro il 31 luglio 2011, delle
seguenti condizioni:
(i) il rilascio del nulla-osta da parte della competente autorità antitrust;
(ii) la concessione ad AS Roma da parte di Roma 2000 di un c.d. vendor loan, della durata di dieci
anni e dell’importo di Euro 10 milioni;
(iii) la sottoscrizione da parte di AS Roma di un accordo di finanziamento con Unicredit, della
durata di cinque anni e dell’importo di Euro 30 milioni.
In caso di mancato avveramento delle condizioni sospensive entro il 31 luglio 2011 ciascuna parte
sarà libera di risolvere il contratto di compravendita.
Il pagamento del prezzo di acquisto da parte della Holding, complessivamente pari ad Euro
70.300.000,00, sarà versato alla data di trasferimento delle partecipazioni. Entro il 27 aprile 2011 la
Holding verserà, in parte direttamente a Roma 2000 ed in parte tramite un escrow account, una
caparra confirmatoria di Euro 10.000.000,00 il cui pagamento, quanto all’importo di Euro
6.000.000,00 è garantito personalmente dagli investitori statunitensi soci di DiBenedetto.
OPA Obbligatoria
Nel contesto dell’operazione, e subordinatamente all’acquisto della Partecipazione di Maggioranza,
la Holding promuoverà, ai sensi dell’articolo 106 del D. Lgs. n. 58/98 (“TUF”), l’OPA su tutte le
azioni ordinarie AS Roma diverse da quelle costituenti la Partecipazione di Maggioranza.
L’OPA sarà promossa per cassa ad un prezzo per azione AS Roma pari ad Euro 0,6781.
Con riferimento all’obbligo di acquisto di cui all’articolo 108, comma secondo, del TUF i soci della
Holding stanno attualmente valutando se, nel caso in cui la Holding stessa venisse a detenere una
partecipazione superiore al 90% delle azioni di AS Roma ad esito dell’OPA, procedere alla
ricostituzione del flottante o, in alternativa, procedere all’adempimento dell’obbligo di acquisto e,
eventualmente, al delisting; le relative determinazioni saranno rese pubbliche nei modi e termini di
legge.
In caso di adesione totalitaria, il controvalore complessivo massimo dell’OPA su AS Roma sarà
pari circa Euro 29.570.365 milioni.
L’operazione sarà finanziata attraverso capitale di rischio o finanziamenti apportati pro quota dai
soci della Holding.
Ferme le condizioni sospensive, allo stato si prevede che l’OPA venga promossa e si concluda nel
terzo trimestre del 2011; il relativo calendario verrà concordato con le Autorità di mercato in
conformità alla normativa vigente.
Nell’ambito degli accordi tra i soci della Holding, meglio descritti nel seguito, è previsto che nei tre
mesi successivi alla conclusione dell’OPA la AS Roma deliberi un aumento di capitale in opzione, a
condizioni di mercato, che la Holding sottoscriverà per un importo almeno pari ad Euro
35.000.000,00 (“Aumento di Capitale”).
Accordi parasociali
Gli accordi di coinvestimento raggiunti tra DiBenedetto e Unicredit contemplano un patto
parasociale che prevede, tra l’altro:
- la disciplina della nomina del consiglio di amministrazione e del collegio sindacale della Holding,
di AS Roma e delle altre società oggetto del contratto di compravendita e, più in generale, le regole
di corporate governance di dette società, tali da attribuire la gestione a DiBenedetto ed a garantire
alla Banca, tramite i suoi rappresentanti negli organi, significativi diritti di minoranza;
- clausole di prelazione e diritti ed obblighi di vendita congiunta delle partecipazioni detenute dai
soci nella Holding in un arco temporale di medio-lungo periodo, salva la facoltà della Banca di
cedere parte della propria partecipazione, entro il primo trimestre del 2012, ad uno o più investitori
qualificati italiani;
- l’impegno dei soci a fornire pro quota alla Holding le risorse necessarie a far fronte agli esborsi
derivanti dall’OPA e dall’Aumento di Capitale.
Di tali patti verrà data comunicazione al mercato nei termini di cui all’articolo 122 del TUF.
* * *
Contatti:
Unicredit Media Relations
Tel. +39 02 88628236
e-mail: MediaRelations@unicredit.eu
18 di 33 - 17/4/2011 09:21
appesa N° messaggi: 4 - Iscritto da: 24/11/2009
E ora cosa succederà lunedì al titolo - che ha chiuso venerdì a 1.166 - con un prezzo OPA a 0.6781? Aprirà a meno 40 per cento? O c'è qualcosa che mi sfugge?
19 di 33 - 17/4/2011 11:00
duca minimo N° messaggi: 38149 - Iscritto da: 29/8/2006


la capitalizzazione di AC ROMA venerdi era 154 MILIONI di euro .....altra tegola su UNICREDIT ....

situazione intrigante e paradossale !
20 di 33 - 18/4/2011 09:28
balzao N° messaggi: 221 - Iscritto da: 23/9/2009
prezzo di preseunta apertura di oggi 0,731
33 Commenti
1 
Titoli Discussi
BIT:ASR 0.31 2.7%
As Roma
As Roma
As Roma
Indici Internazionali
Australia -0.6%
Brazil -1.8%
Canada -0.4%
France -1.2%
Germany -0.7%
Greece -0.4%
Holland -0.3%
Italy -1.1%
Portugal -0.8%
US (DowJones) -0.9%
US (NASDAQ) -1.1%
United Kingdom -0.7%
Rialzo (%)
BIT:DIA 167 5.4%
BIT:TES 0.21 4.3%
BIT:ITW 0.90 4.2%
BIT:VLS 13.30 3.5%
BIT:BIE 0.39 3.4%
BIT:BCM 0.21 3.4%
BIT:MON 0.09 3.3%
BIT:WIIT 158 2.9%
BIT:ABTG 1.25 2.9%
BIT:FPE 7.20 2.9%
La tua Cronologia
BIT
ASR
As Roma
Registrati ora per visualizzare questi strumenti nella tua watchlist streaming.

Il Monitor ADVFN ti permette di visualizzare fino a 110 titoli ed è completamente gratuito.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V: D:20200921 03:16:25