Lista Discussioni

Crea Discussione

Aggiorna

Utenti Filtrati

Utenti Bannati

Notifiche

Mio Profilo

Cerca

Banca Generali (BGN)

- 10/8/2007 09:55
daniele3 N° messaggi: 19336 - Iscritto da: 05/4/2006

Grafico Intraday: Banca GeneraliGrafico Storico: Banca Generali
Grafico IntradayGrafico Storico

Lista Commenti
279 Commenti
 ...     14
261 di 279 - 09/11/2014 15:58
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
quando eravamo giovine o giovani.....hi hi hi....
262 di 279 - 17/11/2014 10:26
GIOLA N° messaggi: 27475 - Iscritto da: 03/9/2014
Banca Generali punta per il 2014 a:

1) una raccolta netta di 3,7 miliardi di euro,
2) reclutare oltre 100 promotori,
3) portare le masse gestite a 36 miliardi di euro
4) distribuire un dividendo almeno pari a quello pagato nel 2014 di 0,95 euro per azione.

Le indicazioni sono in linea con le nostre attese. Dividendo da noi atteso è di 1 euro, leggermente superiore a quello pagato a maggio 2014.

Rafforziamo su Banca Generali la raccomandazione INTERESSANTE con target price a 24,5 euro. (WEBSIM)
263 di 279 - 18/11/2014 00:25
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
ah cossa ke ti me dixi......
264 di 279 - 04/12/2014 09:56
GIOLA N° messaggi: 27475 - Iscritto da: 03/9/2014
ICBPI ha alzato il prezzo obiettivo su B.Generali (+0,13% a 22,36 euro) da 24,8 a 26,5 euro, confermando la raccomandazione buy. "I dati" della raccolta "di novembre", pari a 363 mln euro, "confermano l'ottimo trend di nuovo business", spiegano gli esperti. Per gli analisti "il favorevole scenario competitivo e di mercato e i massicci investimenti sulla rete consentono maggiore visibilita' sulle prospettive di redditivita' oltre il 2014. Inoltre la posizione di capitale lascia ampio spazio per ulteriori operazioni di crescita esterna. B.Generali resta, insieme a FinecoBank, nella nostra buy list del settore del risparmio gestito".
265 di 279 - 04/12/2014 10:58
GIOLA N° messaggi: 27475 - Iscritto da: 03/9/2014
Banca Generali ha comunicato ieri sera i dati della raccolta di novembre.

Il mese si chiude con un risultato di 363 milioni, di cui 233 milioni realizzati dalla rete Banca Generali e 130 milioni da Banca Generali Private Banking.

La società del risparmio gestito spiega che si tratta del miglior dato degli ultimi cinque mesi.

Nel comunicato si legge che il risultato è stato guidata "dalla forte domanda di risparmio gestito, visto il crescente bisogno da parte delle famiglie di trovare efficaci alternative ai rendimenti sempre più bassi dei titoli governativi".

In 11 mesi la crescita è stata del 64% superiore a quanto registrato nell'intero 2013, toccando il livello di 3,7 miliardi.

Tra le soluzioni più richieste si distingue ancora una volta la polizza multi-ramo BG Stile libero, che ha messo a segno il miglior risultato mensile di sempre con 387 milioni, e volumi circa doppi rispetto alla media dei mesi precedenti.

EFFETTO
Positivo il mix con gestito a 472 milioni di euro e deflussi da amministrato per 109 milioni. Molto positiva la raccolta di BG Stile Libero a 387 milioni (+1,8 miliardi da inizio anno). Piermario Motta, a.d. del gruppo, si è detto fiducioso anche sulle prospettive per il 2015.

Raccolta superiore alle attese e che porta il dato da inizio anno già sopra le nostre attese per l'intero 2014. Il quarto trimestre è atteso positivo grazie a raccolta, mix in miglioramento e performance positive. Anche le attese di masse gestite a fine 2014 superiori a 35 miliardi di euro potrebbe essere battuto. Per il momento confermiamo le nostre stime che sono superiori al consensus e la view positiva sul titolo.

Ribadiamo la raccomandazione INTERESSANTE con target price a 24,50 euro. (WEBSIM)
266 di 279 - 08/12/2014 11:00
GIOLA N° messaggi: 27475 - Iscritto da: 03/9/2014
Banca Generali è in rialzo del 2% a 23,20 euro, tornando su quotazioni che non vedeva da inizio maggio.

La performance da inizio 2014 è +3% circa, dai minimi di metà ottobre ha messo a segno un rimbalzo del 33%.

La società ha comunicato dati di raccolta a novembre molto positivi.

Il mese si chiude con un risultato di 363 milioni, di cui 233 milioni realizzati dalla rete Banca Generali e 130 milioni da Banca Generali Private Banking.

La società del risparmio gestito spiega che si tratta del miglior dato degli ultimi cinque mesi.

Nel comunicato si legge che il risultato è stato guidata "dalla forte domanda di risparmio gestito, visto il crescente bisogno da parte delle famiglie di trovare efficaci alternative ai rendimenti sempre più bassi dei titoli governativi".

In 11 mesi la crescita è stata del 64% superiore a quanto registrato nell'intero 2013, toccando il livello di 3,7 miliardi. Tra le soluzioni più richieste si distingue ancora una volta la polizza multi-ramo BG Stile libero, che ha messo a segno il miglior risultato mensile di sempre con 387 milioni, e volumi circa doppi rispetto alla media dei mesi precedenti.
267 di 279 - 08/12/2014 12:42
thaiboxe N° messaggi: 766 - Iscritto da: 06/5/2013
Perbacco ghe go messo quindese minuti a lesere tuto....a go radopia' goi fato ben?
268 di 279 - 25/12/2014 12:57
GIOLA N° messaggi: 27475 - Iscritto da: 03/9/2014
AUMENTO DI CAPITALE - Il capitale sociale di Banca Generali, interamente sottoscritto e versato, è aumentato a 115.676.469 euro. È quanto si apprende dagli internal dealing di Borsa Italiana. Martedì 23 dicembre, si legge sulla nota, "è stato formalizzato il deposito presso il Registro delle Imprese di Trieste dell'attestazione dell'esecuzione di una fase dell'aumento del capitale sociale della società, nell'ambito del piano di stock option per promotori finanziari e manager di rete di Banca Generali Spa".

p.php?pid=chartscreenshot&u=MjZchf6tqS76QP6jI1ya8mIj8ErjO9lH&kslash=s
269 di 279 - 02/1/2015 13:41
GIOLA N° messaggi: 27475 - Iscritto da: 03/9/2014
Quotando: giola - Post #268 - 25/Dic/2014 12:57AUMENTO DI CAPITALE - Il capitale sociale di Banca Generali, interamente sottoscritto e versato, è aumentato a 115.676.469 euro. È quanto si apprende dagli internal dealing di Borsa Italiana. Martedì 23 dicembre, si legge sulla nota, "è stato formalizzato il deposito presso il Registro delle Imprese di Trieste dell'attestazione dell'esecuzione di una fase dell'aumento del capitale sociale della società, nell'ambito del piano di stock option per promotori finanziari e manager di rete di Banca Generali Spa".
p.php?pid=chartscreenshot&u=MjZchf6tqS76QP6jI1ya8mIj8ErjO9lH&kslash=s



Secondo il CFO di Banca Generali, la voluntary disclosure per i capitali illegalmente detenuti all'estero che è iniziata il 1 gennaio per concludersi il 30 settembre, potrebbe portare all'emersione di 80 miliardi di euro di asset.

La voluntary disclosure potrebbe essere un tema positivo per il settore e per Banca Generali in particolare, che rimane tra i nostri titoli preferiti.

Inoltre, ci aspettiamo che il trend di raccolta positiva continui anche nel prossimo futuro.

Perciò manteniamo il giudizio INTERESSANTE, target a 26,5 euro. (WEBSIM)
270 di 279 - 12/1/2015 09:37
GIOLA N° messaggi: 27475 - Iscritto da: 03/9/2014
Banca Generali ha registrato una raccolta netta a dicembre di oltre 300 milioni di euro nel 2014 a 4 miliardi di euro, portando le masse a 36,5 miliardi e performance netta al cliente superiore al 4%.
Piermario Motta, a.d. del gruppo, si aspetta un 2015 positivo per il settore con un andamento ancora positivo per la raccolta netta di Banca Generali.

EFFETTO
Indicazioni positive e leggermente superiori alle attese: stimavamo masse a 35,5 miliardi .
Ribadiamo la raccomandazione INTERESSANTE con target price a 24,50 euro. (WEBSIM)
271 di 279 - 13/1/2015 11:55
GIOLA N° messaggi: 27475 - Iscritto da: 03/9/2014
Il problema dei crediti deteriorati riguarda tutto il sistema finanziario italiano e sia gli advisor che i consulenti vicini al Consiglio dei Ministri stanno lavorando a ritmi serrati. Le ipotesi attualmente al vaglio sono molte e profondamente differenti ma l' aspetto che le accomuna riguarda la possibilita' di apporre una garanzia statale alle cartolarizzazioni di crediti problematici compiute dalle banche. Attraverso questa procedura sarebbe possibile ridurre la forchetta tra il prezzo di bilancio e quello di cessione degli Npl, una differenza che nella maggior parte dei casi blocca le cessioni di crediti in sofferenza. Alle condizioni attuali resta infatti molto sconveniente per gli istituti liberarsi della zavorra presente nei bilanci, poiche' i pacchetti di Npl per essere considerati interessanti dal mercato richiedono una svalutazione tra il 70% e l' 80% del proprio valore, con impatti pesanti sui conti economici. Commento Qualora lo Stato decidesse di accollarsi in qualche modo una parte delle perdite, i problemi sarebbero parzialmente risolti e sembra che questa proposta sia il punto centrale di diversi progetti anche se, come sottolineato da alcuni esperti, sarebbe poi necessario dimostrare a Bruxelles che non si tratterebbe di un aiuto statale. Occorre inoltre considerare che se l' operazione comportasse un costo eccessivo per lo Stato sarebbe difficile da fare digerire all' opinione pubblica. In base allo stato delle cose e' prematuro dare un giudizio su questo tema, possiamo comunque affermare che una decisione che renda piu' liquido il mercato degli Npl sarebbe molto positiva per il settore bancario italiano.
272 di 279 - 14/1/2015 16:51
GIOLA N° messaggi: 27475 - Iscritto da: 03/9/2014
Icbpi conferma il rating sell su Anima H. (-0,71%) con un target price di 3,9 euro per azione. A detta degli esperti i dati preliminari sui ricavi 2014 sono leggermente sotto le attese (220 mln contro una stima di 227 mln). Icbpi, inoltre, nel settore del risparmio gestito accorda la sua preferenza a FinecoBank e B.Generali rispetto alla stessa Anima.
273 di 279 - 16/1/2015 15:23
GIOLA N° messaggi: 27475 - Iscritto da: 03/9/2014
Nei tre mesi terminanti a fine novembre scorso è proseguita la contrazione del credito bancario alle imprese seppure in misura minore rispetto al periodo precedente, mentre è aumentata la raccolta presso le famiglie anche se sono diminuiti i collocamenti di obbligazioni allo sportello.

Sono due degli elementi che emergono dal Bollettino trimestrale della Banca d'Italia.

Nel terzo trimestre 2014 il flusso di nuove sofferenze rettificate in rapporto aiprestiti, al netto dei fattori stagionali e in ragione d'anno, è rimasto stabile al 2,6%.

Secondo le relazioni trimestrali consolidate, nei primi nove mesi del 2014 la redditività dei cinque maggiori gruppi bancari, pur restando bassa, è aumentata rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente: il rendimento del capitale e delle riserve, espresso su base annua, si è attestato al 2,1% (dall'1,5). Il miglioramento è riconducibile principalmente al calo delle rettifiche di valore su crediti(-6,8%) e alla crescita dei ricavi da commissioni (5,3%). Nonostante la crescita del margine di interesse (2,1%), quello di intermediazione si è leggermente ridotto (-0,8%) per effetto della marcata contrazione dei ricavi da negoziazione. La flessione del risultato di gestione (-0,6%) è stata attenuata dall'azione di contenimento dei costi operativi (-1,0%).

A ottobre e novembre sono ripresi gli acquisti di titoli di Stato a medio lungo da parte di operatori esteri dopo la contrazione dei mesi precedenti.
274 di 279 - 30/1/2015 15:05
GIOLA N° messaggi: 27475 - Iscritto da: 03/9/2014
Le reti di pf mettono a segno nel 2014 una raccolta netta complessiva pari a 23,6 miliardi di euro, in crescita del 42,4% rispetto all’anno precedente (16,6 miliardi nel 2013). Emerge dalle consuete statistiche di Assoreti che registra l'attività delle società di promotori finanziari.

Quanto a dicembre il dato rilevato da Assoreti indica una raccolta netta positiva per le reti di promotori finanziari pari a 2,5 miliardi di euro, con una crescita del 50,9% rispetto al mese precedente.

Da record i i risultati ottenuti lo scorso anno sui prodotti del risparmio gestito, con investimenti netti per 23,7 miliardi di euro (20,6 miliardi nel 2013), migliore risultato di sempre. Le movimentazioni sui prodotti in regime amministrato vedono, invece, la contenuta prevalenza delle uscite per 67 milioni (-4,0 miliardi nel 2013).

La spinta sul gestito arriva dal comparto assicurativo: nel 2014 i volumi complessivi di raccolta sono pari a 12,4 miliardi con un tasso di crescita pari al 75,0% (7,1 miliardi nel 2013). Le unit linked, che investono i premi in fondi o sicav, si confermano i prodotti assicurativi più richiesti, con premi netti per 10 miliardi (6,7 miliardi nel 2013), ma cresce anche l’interesse per le polizze vita tradizionali sulle quali vengono versate risorse per 3 miliardi (1,6 miliardi nel 2013).

La raccolta netta diretta in quote di fondi e sicav ammonta a poco meno di 8 miliardi (12,1 miliardi nel 2013). Gli investimenti si concentrano sui comparti domiciliati all’estero, con una raccolta complessiva di 6,3 miliardi (12,2 miliardi nel 2013). Torna positivo il bilancio annuale sui fondi aperti di diritto italiano, con flussi netti di risorse per 1,8 miliardi (-72 milioni nel 2013), mentre si osservano perdite nette sui fondi speculativi per 66 milioni (-131 milioni nel 2013) e sui fondi chiusi per 49 milioni (17 milioni nel 2013).

Importante crescita dei volumi di raccolta anche per le gestioni patrimoniali individuali: gli investimenti complessivi dell’anno ammontano a 2,7 miliardi (822 milioni nel 2013) e si concentrano principalmente sulle Gestioni in fondi (1,7 miliardi).

Nel 2014 le risorse nette confluite al sistema di fondi e sicav aperti attraverso l’attività svolta dalle reti di promotori ammontano a 20,2 miliardi quasi un quarto (23,2%) della raccolta netta totale dell'industria dei fondi pari, in base ai dati Assogestioni, a 86,8 miliardi di euro). I restanti tre quarti sono quindi relativi alla raccolta netta realizzata tramite gli sportelli delle banche.

Per quanto riguarda i prodotti in regime amministrato si osserva il disinvestimento netto dai titoli di debito per 4 miliardi (-3,7 miliardi nel 2013) mentre è positivo il bilancio sui titoli azionari per 655 milioni (189 milioni nel 2013).

Cresce il numero dei risparmiatori seguiti dalle reti: a fine anno i clienti primi intestatari dei contratti erano in numero di 3,472 milioni (+4,3% rispetto al 2013). Aumenta anche il numero di promotori finanziari con mandato dalle società rientranti nell’indagine dell’Assoreti: a fine dicembre questo era pari a 21.741 unità (21.362 nel 2013), il 92,6% dell’intera compagine associativa.

Quanto alle singole società prima per raccolta netta totale nel 2014 è risultata Banca Mediolanum con 4,14 miliardi, seguita da Banca Generali con 4,023 miliardi, dal gruppo Azimut che (considerano le tre reti Apogeo, Az investimenti e Azimut consulenza) ha raccolto 3,61 miliardi e da Finecobank con 3,59 miliardi.
275 di 279 - 02/2/2015 09:51
GIOLA N° messaggi: 27475 - Iscritto da: 03/9/2014
Lente di Mediobanca Securities sul comparto del risparmio gestito. Gli analisti parlano di "buoni tempi in vista", sottolineando come il "QE significhi robusti flussi piu' a lungo". In particolare, spiega MB, il QE nell'Eurozona "terra' i tassi agli attuali bassi livelli per un periodo di tempo maggiormente prolungato e questo potrebbe potenzialmente abbinarsi a mercati azionari positivi, se l'iniezione di liquidita' si dimostra efficace". Inoltre, gli esperti citano l'impatto positivo sul comparto derivante dalla Voluntary Disclosure e non escludono che ci possano essere anche operazioni di M&A. Nel complesso, Mediolanum (+1,27% a 6,39 euro) e' l'azione che emerge con il maggior margine di upside e come il titolo piu' esposto agli effetti positivi del QE, motivi per cui il giudizio sale da neutral ad outperform, con prezzo obiettivo che passa da 7 a 7,5 euro. Mediolanum diventa anche la top pick di MB nel settore. Sale poi a 5,5 da 5,1 euro il target price su FinecoBank (-0,34% a 4,756 euro), con rating outperform. Infine, neutral confermato su B.Generali (-0,04% a 24,73 euro) e Azimut H. (+0,39% a 20,77 euro), i cui rispettivi Tp salgono da 23 a 26 euro e da 20 a 23 euro.
p.php?pid=chartscreenshot&u=C6ceyy66ubR2ZNu6QvOEErKyk8hR6EFS&kslash=s
276 di 279 - 02/2/2015 14:09
technol N° messaggi: 197 - Iscritto da: 21/8/2013
Entrato long a 24.20 ###
277 di 279 - 02/2/2015 14:13
technol N° messaggi: 197 - Iscritto da: 21/8/2013
Quotando: technol - Post #276 - 02/Feb/2015 13:09Entrato long a 24.20 ###

Scusate, mia svista, ho solo messo l ordine. Pensavo me l avesse preso... Se arriva a 24.20 entro :) ###
279 di 279 - 17/4/2021 11:45
FrancoCecchino N° messaggi: 9586 - Iscritto da: 13/3/2020

Segnali di rafforzamento per la tendenza di breve con resistenza più immediata vista a 31,38, con un livello di supporto a controllo della fase attuale stimato a 30,66. L'equilibrata forza rialzista di Banca Generali è supportata dall'incrocio al rialzo della media mobile a 5 giorni sulla media mobile a 34 giorni. Per le implicazioni tecniche assunte dovremmo assistere ad una continuazione della fase rialzista verso quota 32,1.

279 Commenti
 ...     14
Titoli Discussi
BIT:BGN 31.91 -1.0%
Banca Generali
Banca Generali
Banca Generali
Indici Internazionali
Australia 0.0%
Brazil -1.2%
Canada 0.4%
France 0.2%
Germany 0.7%
Greece 1.3%
Holland 1.1%
Italy 0.2%
Portugal 1.1%
US (DowJones) -0.5%
US (NASDAQ) 0.2%
United Kingdom -0.2%
Rialzo (%)
BIT:I07856 885 30.0%
BIT:P122C3 59.50 28.6%
BIT:I07213 840 21.7%
BIT:F24239 48.70 19.5%
BIT:I07857 831 18.1%
BIT:I07814 800 17.5%
BIT:F15544 10.63 17.5%
BIT:F19174 20.30 17.4%
BIT:I06790 929 16.7%
BIT:F23567 40.10 16.4%
La tua Cronologia
BIT
BMPS
Monte Pasc..
BITI
FTSEMIB
FTSE Mib
BIT
UCG
Unicredit
NASDAQ
AAPL
Apple
FX
EURUSD
Euro vs Do..
Le azioni che visualizzerai appariranno in questo riquadro, così potrai facilmente tornare alle quotazioni di tuo interesse.

Registrati ora per creare la tua watchlist personalizzata in tempo reale streaming.

Accedi a ADVFN
Registrati ora

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V: D:20221201 20:46:57