Gentili Clienti, vi preghiamo di contattarci al nostro nuovo numero +39 02 3045 3014 qualora necessitaste di assstenza telefonica.


Lista Discussioni

Crea Discussione

Aggiorna

Utenti Filtrati

Utenti Bannati

Notifiche

Mio Profilo

Cerca

Multytrade, Multyday, Multyfigađź‘„đź›’multysoldiđź’° (ENEL)

- 16/10/2021 14:50
MULTYNYCK N° messaggi: 640 - Iscritto da: 10/10/2021
Grafico Intraday: ST MicroelectronicsGrafico Storico: ST Microelectronics
Grafico IntradayGrafico Storico
Grafico Intraday: Enel SpaGrafico Storico: Enel Spa
Grafico IntradayGrafico Storico
Grafico Intraday: Assicurazioni Generali SpAGrafico Storico: Assicurazioni Generali SpA
Grafico IntradayGrafico Storico
Grafico Intraday: Eni SpaGrafico Storico: Eni Spa
Grafico IntradayGrafico Storico
Grafico Intraday: Intesa Sanpaolo SpaGrafico Storico: Intesa Sanpaolo Spa
Grafico IntradayGrafico Storico
Grafico Intraday: Telecom ItaliaGrafico Storico: Telecom Italia
Grafico IntradayGrafico Storico
Grafico Intraday: Unicredit SpaGrafico Storico: Unicredit Spa
Grafico IntradayGrafico Storico
Grafico Intraday: Leonardo SpAGrafico Storico: Leonardo SpA
Grafico IntradayGrafico Storico

.



Lista Commenti
187 Commenti
1     ... 
1 di 187 - 16/10/2021 14:56
MULTYNYCK N° messaggi: 640 - Iscritto da: 10/10/2021

Allarme Stellantis

dopo Grugliasco: Romano Prodi ricorda i rischi italiani e lo squilibrio francese

Romano Prodi, ex Presidente del Consiglio, richiama quel timore noto a tutti nel Bel Paese: Stellantis gravita più sulla Francia che sull’Italia. In effetti non serviva attendere la decisione su Grugliasco (stabilimento Maserati che chiude, confluendo a Mirafiori). Un senso politico lo si trova già sulla carta, nel gruppo nato da fusione di PSA e FCA: ci sono delle partecipazioni dello Stato Francese, in PSA.

© Moto.it

Romano Prodi in una lettera sul Corriere della Sera evidenzia quanto di logico tocca interessi nazionali: se in Stellantis lo Stato francese ha un peso, per quanto piccolo ovviamente si adopererà sempre per tutelare l’occupazione e l’innovazione in terra francese. Eppure sulla carta il peso societario maggiore lo ha Exor, espressione di quello che fu Fiat.

2 di 187 - Modificato il 16/10/2021 15:07
MULTYNYCK N° messaggi: 640 - Iscritto da: 10/10/2021
Visualizza immagine di origine

Preservativo femminile

Approvato dal nostro team clinico | Marzo 30, 2020


Cos'è un preservativo femminile?

I preservativi femminili sono un metodo contraccettivo di barriera che impedisce la gravidanza impedendo allo sperma di raggiungere l'uovo. Simili ai preservativi maschili che infiano il pene, sono indossati all'interno della vagina. Se usati correttamente, i preservativi femminili ti impediranno anche di contrarre una STI (infezione a trasmissione sessuale).

Come si usa un preservativo femminile?

Una volta aperto con cura il pacchetto, spremere l'anello piĂą piccolo all'estremitĂ  chiusa del preservativo e posizionarlo nella vagina. Una volta inserito questo, controlla che il grande anello all'estremitĂ  aperta del preservativo copra l'esterno della vagina.

Potrebbe essere necessario guidare il pene all'interno del preservativo in modo che non vada accidentalmente tra il preservativo e la vagina. Poiché il preservativo è largo, può muoversi durante il rapporto sessuale, questo va bene finché il pene non tocca la vagina.

Per rimuovere il preservativo femminile ruotare l'anello esterno per mantenere lo sperma all'interno, quindi estrarre delicatamente il preservativo. Questo dovrĂ  andare in un cestino dopo l'uso e non in un bagno.

Chi può usare un preservativo femminile?

Qualsiasi donna può usare un preservativo femminile, tuttavia se non ti senti a tuo agio a toccare la tua area genitale potresti prendere in considerazione un'altra opzione di controllo delle nascite. Se hai avuto un bambino, un aborto spontaneo o un aborto puoi usare un preservativo femminile. Sono disponibili in una varietà di dimensioni per soddisfare il tuo corpo.

I preservativi femminili sono sicuri da usare?

Sì, purché siano usati correttamente e ne venga usato uno nuovo ogni volta che fai sesso. A volte un preservativo femminile può essere spinto troppo lontano nella vagina, anche se è facile da rimuovere se ciò accade. I preservativi femminili sono fatti da una plastica morbida chiamata nitrile o lattice naturale. Questo li rende ipoallergenici, il che significa che non irritano la pelle genitale sensibile. Tuttavia, se senti una leggera irritazione quando usi un preservativo femminile, potresti voler usare lubrificanti per alleviare l'attrito. Se senti ancora irritazione con l'uso continuato, smetti di usare preservativi femminili e consulta il tuo medico di famiglia.

Quanto sono efficaci i preservativi femminili?

Se usi correttamente un preservativo femminile, può essere efficace al 95%* nel proteggerti dalla gravidanza e dalle infezioni sessualmente trasmissibili (NTI). Un preservativo femminile deve essere posizionato all'interno della vagina prima di qualsiasi attività sessuale o prima che il pene tocchi la vagina. Possono essere inseriti in anticipo o puoi renderlo parte dei preliminari.

Occasionalmente il pene può entrare accidentalmente tra i lati del preservativo e la vagina, quindi assicurati che sia correttamente a posto prima del rapporto sessuale. Anche se i preservativi femminili sono fatti con materiali resistenti che possono ancora dividersi e strapparsi se vengono usati in modo errato o da unghie lunghe. Se ciò accade, potresti prendere in considerazione l'utilizzo di un'altra forma di contraccezione o ottenere la pilloladel giorno dopo .

Un preservativo femminile può essere usato più di una volta?

No. Dovrai usare un nuovo preservativo femminile ogni volta che fai sesso, sia che si tratti di vaginale o anale, come faresti con un preservativo maschile.

Dove posso trovare i preservativi femminili?

I preservativi femminili non sono così facilmente disponibili come i preservativi maschili; tuttavia è possibile ottenerli da alcuni interventi chirurgici GP, salute sessuale e cliniche di contraccezione. Sono disponibili anche presso farmacie, supermercati e negozi online. Assicurati sempre che i preservativi abbiano il marchio CE europeo o il marchio britannico BSI Kitemark, poiché ciò significa che hanno superato gli standard di sicurezza richiesti.

Ci sono effetti collaterali dell'uso di preservativi femminili?

I preservativi femminili non hanno effetti collaterali; tuttavia potresti non essere in grado di usarli se sei allergico al lattice. Controlla la confezione per vedere di che materiale è fatto il preservativo prima di usarlo.

3 di 187 - 16/10/2021 15:13
MULTYNYCK N° messaggi: 640 - Iscritto da: 10/10/2021

grimacingVisualizza immagine di originegrimacing

4 di 187 - Modificato il 16/10/2021 15:22
MULTYNYCK N° messaggi: 640 - Iscritto da: 10/10/2021

Visualizza immagine di origineVisualizza immagine di origineSexy Lingerie GIF - Sexy Lingerie GIFs

5 di 187 - 16/10/2021 15:25
MULTYNYCK N° messaggi: 640 - Iscritto da: 10/10/2021

Visualizza immagine di origineVisualizza immagine di origine

6 di 187 - 16/10/2021 15:26
MULTYNYCK N° messaggi: 640 - Iscritto da: 10/10/2021

Visualizza immagine di origine

7 di 187 - 16/10/2021 15:37
MULTYNYCK N° messaggi: 640 - Iscritto da: 10/10/2021

Milano, mangia una fetta di torta in via Montenapoleone ma non ha i soldi per pagarla: denunciato

fetta-torta.jpgUn uomo di 99 anni è stato denunciato per insolvenza fraudolenta: non aveva i soldi per pagare una fetta di torta, un caffè e un crodino, presi in un bar di via Montenapoleone, la via del lusso di Milano. Il conto ammontava a quattordici euro: l’uomo, nullatenente, aveva detto alla cameriera di aver dimenticato il portafoglio in albergo....cosi andò a prenderlo....ma col cazzo che tornò a pagare...ihihihihih
8 di 187 - 16/10/2021 15:51
MULTYNYCK N° messaggi: 640 - Iscritto da: 10/10/2021

Visualizza immagine di origineVisualizza immagine di origine

questo trader multyday ha fatto un trade multygain e ora conta i multysghèy

9 di 187 - 16/10/2021 15:58
MULTYNYCK N° messaggi: 640 - Iscritto da: 10/10/2021

Visualizza immagine di origine

Questo trader ha preso il dividendo, ma chiama la banca per gli mancano 20 centesimi...

10 di 187 - 16/10/2021 16:08
MULTYNYCK N° messaggi: 640 - Iscritto da: 10/10/2021

Visualizza immagine di origine

Questo trader multyday sta ritirando la sua bella plusvalenza in Goldman Sachs

11 di 187 - Modificato il 16/10/2021 17:47
MULTYNYCK N° messaggi: 640 - Iscritto da: 10/10/2021

La prossima pandemia facciamola gestire agli ingegneri, non ai virologi

Alle prese con l'incertezza, il ruolo dell'epidemiologo durante la pandemia si è rivelato confusamente complesso. Lo afferma uno studio condotto proprio dagli specialisti delle malattie infettive. Di sicuro, avremo bisogno di molti ingegneri e un approccio ingegneristico per far funzionare tutto

di Gabriele Capolino

La prossima pandemia facciamola gestire agli ingegneri, non ai virologi

“Gli ultimi 20 mesi hanno trasformato ogni cane in un epidemiologo e statistico dilettante. Nel frattempo, un gruppo di epidemiologi e statistici in buona fede ritiene che i problemi pandemici possano essere risolti più efficacemente adottando la mentalità di un ingegnere: cioè, concentrandosi sulla risoluzione pragmatica dei problemi con una strategia iterativa e adattiva per far funzionare le cose”. Comincia così un’analisi di Siobhan Roberts pubblicata su MIT Technology Review, il media della prestigiosa università scientifica americana.

Roberts cita un recente saggio, "Contabilità per l'incertezza durante una pandemia," in cui i ricercatori riflettono sui loro ruoli in un'emergenza di salute pubblica e su come potrebbero essere meglio preparati per la prossima crisi. La risposta, scrivono, può risiedere nel re-immaginare l'epidemiologia con una prospettiva basata più sull’ingegneria e meno sulla scienza pura.

Durante la pandemia, il giusto equilibrio tra i risultati della ricerca pura e le soluzioni pragmatiche si è dimostrato allarmante. Secondo quanto ammesso al magazine del Mit da Jon Zelner, un coautore del saggio, "Il nostro ruolo è stato più complesso e più mal definito di quanto mi aspettassi all'inizio della pandemia". Modellatore di malattie infettive ed epidemiologo sociale presso l'Università del Michigan, Zelner ha assistito a una "proliferazione folle" di documenti di ricerca, "molti con molto poco pensiero su ciò che ognuno di essi ha realmente significato in termini di impatto positivo".

Il coautore del saggio, Andrew Gelman, statistico e politologo della Columbia University, ha paragonato lo scoppio della pandemia di epidemiologi dilettanti al modo in cui la guerra rende ogni cittadino un geografo e tattico dilettante: "Invece di mappe con spilli colorati, abbiamo grafici di esposizione e conta dei decessi; la gente per strada discute di tassi di mortalità da infezione e immunità di gregge nel modo in cui potrebbe aver discusso le strategie di guerra e le alleanze in passato". E insieme a tutti questi dati e al dibattito pubblico sulle mascherine e sul distanziamento è arrivata una raffica di incertezze.

Cercando di capire cosa è successo e cosa è andato storto, i ricercatori (che includevano anche Ruth Etzioni all'Università di Washington e Julien Riou all'Università di Berna) hanno esaminato gli strumenti utilizzati per affrontare la stima del tasso di trasmissione da persona a persona e il numero di casi che circolano in una popolazione in un dato momento. Hanno valutato tutto, dalla raccolta dei dati alla progettazione del modello all'analisi statistica, così come la comunicazione, il processo decisionale e la fiducia. "L'incertezza è stata presente in ogni fase", hanno scritto.

Eppure, dice Gelman a Roberts, l'analisi ancora "non esprime abbastanza la confusione che ho attraversato durante quei primi mesi".

Una risposta a tutta l'incertezza è la statistica. Gelman pensa alla statistica come "ingegneria matematica": metodi e strumenti che riguardano tanto la misurazione quanto la scoperta. Le scienze statistiche tentano di illuminare ciò che succede nel mondo, con un riflettore sulla variazione e l'incertezza. Quando arrivano nuove prove, dovrebbero generare un processo iterativo che gradualmente raffina la conoscenza precedente e affina la certezza.

Susan Holmes, una statistica di Stanford, aggiunge: "Un ingegnere aggiorna sempre la sua immagine", rivedendola man mano che nuovi dati e strumenti diventano disponibili. Nell'affrontare un problema, un ingegnere offre un'approssimazione di primo ordine (sfocata), poi un'approssimazione di secondo ordine (più focalizzata), e così via.

Gelman, tuttavia, ha avvertito che il ricercare certezze durante una pandemia è inappropriato e irrealistico: "Questo saltellare tra incertezza e certezza ha causato molti problemi". Lasciare andare il desiderio di certezza può essere liberatorio, invece. E qui, dice l’autore del servizio, entra in gioco la prospettiva ingegneristica.

Per Seth Guikema, co-direttore del Center for Risk Analysis and Informed Decision Engineering all'Università del Michigan (e collaboratore di Zelner in altri progetti), un aspetto chiave dell'approccio ingegneristico è immergersi nell'incertezza, analizzare il casino, e poi fare un passo indietro, con una prospettiva del tipo: "Dobbiamo prendere decisioni pratiche, quindi quanto conta davvero l'incertezza?" E se l'incertezza cambia, quali sono le decisioni ottime o anche quali quelle buone?

Per esempio, aumentare la copertura della vaccinazione contro la SARS-CoV-2 in tutta la popolazione è uno scenario in cui, anche se c'è una certa incertezza su quanti contagi o decessi la vaccinazione potrà prevenire esattamente, il fatto che sia altamente probabile che diminuiscano entrambi, con pochi effetti negativi, è una motivazione sufficiente per decidere che un programma di vaccinazione su larga scala è una buona idea.

Gli ingegneri, sottolinea Holmes, sono anche molto bravi a scomporre i problemi in pezzi critici, applicando strumenti accuratamente selezionati e ottimizzando le soluzioni sotto vincoli. In un team di ingegneri che costruisce un ponte, c'è uno specialista del cemento e uno dell'acciaio, un ingegnere del vento e uno strutturale. "Tutte le diverse specialità lavorano insieme", dice.

"Spesso questi problemi richiedono soluzioni iterative, in cui si apportano modifiche in risposta a ciò che funziona o non funziona", dice Zelner. "Continui ad aggiornare quello che stai facendo man mano che arrivano più dati e vedi i successi e i fallimenti del tuo approccio, rispetto all'immagine statica della scienza accademica, dove hai una grande idea, che viene testata e il cui risultato è conservato nell'ambra per sempre".

Zelner e i collaboratori dell'università hanno trascorso molti mesi a costruire un sito web di mappatura covid per il Michigan, ed è stato coinvolto nella creazione di cruscotti di dati - strumenti utili per il consumo pubblico. Ma in questo processo c’è stata una crescente discrepanza tra gli strumenti formali e ciò che era necessario per informare il processo decisionale pratico in una crisi in rapida evoluzione. La maggior parte degli epidemiologi fa ricerca, non sviluppo: "Scriviamo software, e di solito è piuttosto bruttino, ma che fa il suo lavoro. Poi scriviamo il documento, e poi tocca a qualcun altro renderlo utile in un contesto più ampio. E questo non succede mai. Abbiamo visto questi fallimenti durante la pandemia".

Zelner ha detto al Mit Technology Review che immagina per le malattie infettive l'equivalente di un centro nazionale di previsioni meteorologiche. "Un mondo in cui tutti i numeri covid vanno in un posto centrale", dice. "Dove c'è un modello che è in grado di combinare coerentemente quelle informazioni, generare previsioni accompagnate da rappresentazioni abbastanza accurate dell'incertezza, e dire qualcosa di intelligibile e relativamente perseguibile in una linea temporale abbastanza stretta".

Marc Lipsitch, epidemiologo di malattie infettive ad Harvard, è il direttore scientifico del nuovo Center for Disease Control degli Stati Uniti per la previsione e l'analisi delle epidemie, che mira a migliorare il processo decisionale e a consentire una risposta coordinata e coerente a una pandemia mentre si sviluppa. Al Mit TR ha detto: "Non siamo molto bravi a fare previsioni sulle malattie infettive in questo momento, anzi siamo abbastanza scarsi: ma eravamo abbastanza scarsi anche nelle previsioni del tempo, quando si è iniziato negli anni '50. Poi la tecnologia è migliorata, la metodologia è migliorata, la misurazione è migliorata, il calcolo è migliorato. Con l'investimento di tempo e lo sforzo scientifico, possiamo migliorare le cose".

"Gli scienziati, di solito su una scala temporale più lunga, anni o decenni, sono abbastanza abituati all'idea di aggiornare il quadro della verità", ha aggiunto Lipstich, ma "Al di fuori delle pandemie, gli scienziati non sono abituati a cambiare ampiamente l’immagine del mondo ogni settimana o mese”.

La filosofia del nuovo Centro, dice Lipsitch, "è di migliorare il processo decisionale nell'incertezza, riducendo l'incertezza con analisi e dati migliori, ma anche riconoscendo ciò che non si sa, e comunicandolo chiaramente, con le sue conseguenze". E conclude: "Di sicuro, avremo bisogno di molti ingegneri e un approccio ingegneristico per far funzionare tutto ciò". (riproduzione riservata)

12 di 187 - Modificato il 16/10/2021 17:43
MULTYNYCK N° messaggi: 640 - Iscritto da: 10/10/2021

Trimestrali, Citi: settori e titoli che batteranno le attese

DivisioneperPaesi-655790.png?w=370&h=&mo

Il modello Earnings Surprise di Citi prevede che il 75% delle aziende europee batterà le stime del consenso alla luce di un'ampia crescita degli utili per azione nel terzo trimestre di quest’anno. Si distingueranno i settori energetico e finanziario. Ecco le azioni su cui puntare

di Giulia Parisi

Ottobre e novembre è stagione di trimestrali. Il modello Earnings Surprise di Citi prevede che il 75% delle aziende europee batterà le stime del consenso alla luce di un'ampia crescita degli utili per azione (eps) nel terzo trimestre di quest’anno. Si distinguerà il settore energetico grazie ai suoi forti fondamentali, ma i titoli finanziari sembrano essere sottovalutati e il modello di Citi prevede che oltre l'80% delle società del comparto batterà le aspettative. Anche una quota maggiore di società Value sorprenderà al rialzo rispetto alle Growth.

Più in dettaglio, 202 delle 268 società del modello di Citi dovrebbero battere le stime del consenso sugli utili nel corso delle prossime settimane (presenteranno i loro risultati tra il 18 ottobre e il 12 novembre). Mentre 66 potrebbero mancare le aspettative. D’altra parte, l’eps è cresciuto per oltre l'80% delle aziende e si prevede un'ulteriore crescita per il 95% delle stesse. Notevoli, però, le differenze tra i settori.

Energetici, finanziari, health care, utilities e tecnologici possono superare le attese come a luglio/agosto. Al contrario, beni di consumo di base, industriali e servizi di comunicazione, in cima alla classifica di Citi quest’estate, hanno una probabilità significativamente più bassa di superare le attese nelle prossime settimane.

Isettorichebatterannoleattese-361722.png

Al contempo, gli upgrade delle stime degli utili superano i downgrade nei settori dell'energia, dei materiali e degli industriali, mentre il settore immobiliare è l'unico in cui predominano i declassamenti. Il settore dell'energia vanta anche un forte price momentum, insieme ai settori finanziario e tecnologico. La performance più debole in tal senso è nel settore dei beni di consumo discrezionali, nonostante le società del comparto mostrino una delle più alte crescite degli eps, superata solo dal settore dell'energia.

A livello geografico, invece, Svizzera e Francia sono in cima alla tabella dei paesi le cui società possono battere le attese. La Germania è a metà della tabella, ma sopra la media come l’Italia. E la Svezia è passata dal top al fondo. Ecco, dunque, le società europee top che per Citi possono superare le attese: Deutsche Boerse, Volvo, Svenska Handelsbanken, Tele2, Svenska Handelsbanken, Danske Bank, Novartis, Lloyds Banking Group, Red Electrica Corp, Ubisoft Entertainment, Kion Group, Scor, Natwest Group, Ubs Group, Endesa, Vonovia, Coloplast, Siemens Healthineers, Ing, Hello Fresh e un’unica italiana, Inwit. (riproduzione riservata)

13 di 187 - 16/10/2021 17:47
MULTYNYCK N° messaggi: 640 - Iscritto da: 10/10/2021

Giro di vite in Cina: ora nel mirino le societĂ  di brokeraggio online

L'organo di stampa del Partito comunista cinese ha messo in discussione le pratiche di raccolta e uso dei dati personali da parte dei broker online che operano a livello transfrontaliero. I due piĂą grandi intermediari, Futu e Up Fintech, rassicurano sulla compliance, ma intanto le loro azioni a Wall Street crollano

di Roberto Italia

Giro di vite in Cina: ora nel mirino le societĂ  di brokeraggio online

Nuovo giorno, altre turbolenze nel settore privato cinese, in piena tempesta normativa. A questo giro (di vite) tocca alle due più grandi società cinesi di brokeraggio online, Futu Holdings e Up Fintech Holding, quotate negli Stati Uniti e in cui investono Tencent e Xiaomi. Un articolo uscito sul sito del People’s Daily ha affermato che gli intermediari online che fornisco servizi di trading internazionale corrono il rischio di violare le norme più stringenti sulla privacy dei dati personali.

La legge è stata approvata lo scorso agosto ed entrerà in vigore a partire dal primo novembre, integrando quella sulla sicurezza dei dati nella regolamentazione del cyberspazio e nella salvaguardia della sicurezza nazionale. Non ha usato mezzi termini il giornale ufficiale del Partito comunista cinese, puntando il dito espressamente contro Futu e Up Fintech, che consentono agli investitori della Cina continentale l’accesso a mercati azionari esteri quali gli Stati Uniti e Hong Kong.

In quanto quotati a Wall Street, e quindi sotto la supervisione della Securities and exchange commission, i broker si muoverebbero in una zona grigia, permettendo l’elusione dei controlli sui movimenti dei capitali, e i dati sensibili degli utenti delle loro piattaforme potrebbero essere oggetto di pratiche illegali. Il People’s Daily ha chiesto provocatoriamente dove vadano a finire queste informazioni. Un caso che ricorda quello di alcuni mesi fa di Didi.

Non si è fatta attendere la risposta di Futu e Up Fintech, che ieri hanno visto le loro azioni sul Nasdaq crollare, rispettivamente, del 12,4% a quota 73,81 dollari e del 21,2% a quota 8,18 dollari. Entrambe hanno dichiarato di essere in conformità con le nuove regole, garantendo che la protezione delle informazioni personali è di priorità massima per loro e la collaborazione con Pechino rimarrà proattiva. (riproduzione riservata)

14 di 187 - 16/10/2021 17:48
MULTYNYCK N° messaggi: 640 - Iscritto da: 10/10/2021

Asia tonica, i fondi quant vanno 100% short sui mercati monetari. Cina al palo di Elena Dal Maso

La Banca centrale cinese inietta quasi 90 miliardi di dollari complessivi per tenere a galla le borse. LinkedIn ha annunciato che chiuderĂ  la piattaforma in Cina entro dicembre, mentre i problemi lungo la catena di approvvigionamento stanno provocando una lunga fila di navi ferme da Shenzhen a Singapore. Evergrande ancora sospesa

15 di 187 - Modificato il 16/10/2021 18:44
MULTYNYCK N° messaggi: 640 - Iscritto da: 10/10/2021

Visualizza immagine di origineVisualizza immagine di origine

16 di 187 - Modificato il 16/10/2021 18:42
MULTYNYCK N° messaggi: 640 - Iscritto da: 10/10/2021

Visualizza immagine di origine

17 di 187 - 16/10/2021 20:52
MULTYNYCK N° messaggi: 640 - Iscritto da: 10/10/2021

1920x1200 px, animali, babes, spiagge, bikini, bionde, moda, glamour, cavalli, modelli, oceano, sabbia, mare, sexy, costumi da bagno, donna

BUONGIORNO CAVALLUCCIO BELLO

18 di 187 - 16/10/2021 20:53
MULTYNYCK N° messaggi: 640 - Iscritto da: 10/10/2021

1920x1200 px, babes, spiagge, bikini, bionde, décolleté, occhi, viso, femmine, ragazze, musicista, oceano, sexy, Shakira, cantante, costumi da bagno, donna

19 di 187 - 16/10/2021 20:53
MULTYNYCK N° messaggi: 640 - Iscritto da: 10/10/2021

1680x1050 px, Ashley, babes, spiagge, bikini, brune, moda, femmine, glamour, greene, sirena, modelli, oceano, mare, sexy, costumi da bagno, onde, donna

20 di 187 - 16/10/2021 20:54
MULTYNYCK N° messaggi: 640 - Iscritto da: 10/10/2021

1920x1200 px, architettura, babes, bionde, bokeh, ponti, emozione, femmine, ragazze, modelli, umore, natura, nudo, riflessione, fiumi, sensuale, sexy, morbido, ruscelli, acqua, donne

187 Commenti
1     ... 
Titoli Discussi
BIT:STM 37.13 0.3%
BIT:ENEL 5.04 0.7%
BIT:G 15.49 0.8%
BIT:ENI 11.63 0.4%
BIT:ISP 1.85 0.8%
BIT:TITR 0.23 6.3%
BIT:UCG 10.17 2.7%
BIT:LDO 8.93 -1.5%
La tua Cronologia
BIT
BMPS
Monte Pasc..
BITI
FTSEMIB
FTSE Mib
BIT
UCG
Unicredit
NASDAQ
AAPL
Apple
FX
EURUSD
Euro vs Do..
Le azioni che visualizzerai appariranno in questo riquadro, così potrai facilmente tornare alle quotazioni di tuo interesse.

Registrati ora per creare la tua watchlist personalizzata in tempo reale streaming.

Accedi a ADVFN
Registrati ora

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V: D:20220812 20:57:53