Lista Discussioni

Crea Discussione

Aggiorna

Utenti Filtrati

Utenti Bannati

Notifiche

Mio Profilo

Cerca

Exor (EXO)

- 13/3/2009 12:29
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
Grafico Intraday: ExorGrafico Storico: Exor
Grafico IntradayGrafico Storico
EXOR SOSTITUISCE IFIL COME CASSAFORTE DEGLI AGNELLI

Lista Commenti
281 Commenti
 ...   5   ... 
81 di 281 - 18/5/2011 08:59
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
Agnelli: inchiesta eredita' su un binario morto (CorSera)

Data: 18/05/2011 @ 08:42
Fonte: MF Dow Jones (Italian)

Svizzera e Lichtenstein chiudono le porte in faccia alla Procura di Milano sull'eredita' di Gianni Agnelli, dicendo no alla rogatoria internazionale, sollecitata nel dicembre 2009 dai pm. Il procedimento finisce cosi' su un binario morto.

Adesso, scrive Il Corriere della Sera, si scopre che i pm milanesi hanno indagato Siegfried Maron, il commercialista svizzero amministratore di molte attivita' della famiglia Agnelli, per l'ipotesi di riciclaggio di somme che la richiesta di rogatoria ipotizza frutto dell'appropriazione indebita di denari del mondo Fiat e dei relativi soci da parte dello scomparso Gianni Agnelli, nel 2003. Una massa extrabilancio che la rogatoria prospetta sia stata dirottata su una serie di rapporti bancari riconducibili all'Avvocato o a suoi fiduciari presso la Morgan Stanley di Zurigo, fino ad ammontare nel 2002 a circa 800 milioni di euro. Le due autorita' straniere contestano ai magistrati italiani di non aver indicato con precisione i flussi di denaro che legittimerebbero la loro ipotesi accusatoria.
82 di 281 - 18/5/2011 09:10
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
F1: anche Mubadala al fianco di Exor e NewsCorp?

18 maggio 2011

Secondo alcune notizie comparse in rete oggi, anche Mubadala potrebbe entrare a far parte della cordata che intende rilevare i diritti commerciali di Formula 1, oggi nelle mani di Bernie Ecclestone e della CVC. La notizia di una simile operazione è stata recentemente confermata dai suoi protagonisti, la Exor che fa capo alla famiglia Agnelli, e la NewsCorp di Rupert Murdoch.

Mubadala è legata a doppio filo a Ferrari e -tramite il Cavallino- alla Exor stessa, che è l’azionista di maggioranza di Fiat. Il fondo d’investimenti fa capo al governo di Abu Dhabi, dove l’anno scorso è sorto il colossale Ferrari World. La Scuderia, non va dimenticato, ha annoverato Mubadala tra i suoi sponsor e i suoi azionisti fino a tempi recentissimi. Il fondo d’investimenti detiene inoltre una grossa partecipazione in Piaggio Aero, azienda legata a sua volta alla figura di Piero Ferrari, figlio del Drake.
83 di 281 - 18/5/2011 12:34
tricheco2 N° messaggi: 270 - Iscritto da: 20/8/2010
Non capisco la discesa degli ultimi giorni..
84 di 281 - 18/5/2011 13:37
marcus76 N° messaggi: 2253 - Iscritto da: 10/7/2010
Quotando: tricheco2Non capisco la discesa degli ultimi giorni..



1) La salita l'aveva fatta: può ritracciare anche se tuttora lontana dai massimi. I Tp dei broker sono alti per cui ritengo si tratti di ritraccimaneto di breve
2) E' tutta la galassia Agnelli in ordine sparso che accusa il colpo dopo i dati in discesa delle immatricolazioni di Aprile in Europa
85 di 281 - Modificato il 19/5/2011 16:45
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
Formula 1: Ecclestone, 6 mld sono troppo pochi (stampa)

19.05.2011


MILANO (MF-DJ)--L'eventuale offerta di News Corp. ed Exor per la Formula 1 potrebbe avere problemi in quanto la cifra ipotizzata, 6 mld euro, sarebbe troppo bassa.

E' quanto ha dichiarato a Auto, Sport und Motor il patron della F1 Bernie Ecclestone, secondo cui "tale somma non sarebbe interessante per Cvc", attuale proprietario della Formula 1. "Non vogliono vendere" ha aggiunto. Inoltre, per Ecclestone anche il ruolo di Ferrari (che fa capo a Fiat e quindi ad Exor) sarebbe un ostacolo.

"Se fossi il proprietario di un Team, non sarei entusiasta dell'idea che uno dei miei concorrenti possedesse indirettamente la Formula 1", ha aggiunto Ecclestone.

Ecclestone si e' detto poi dubbioso sul fatto che un'azienda dei media possa migliorare i risultati commerciali della F1 e ha sottolineato come "con il gruppo di Murdoch vi sarebbe un altro problema. Hanno solo Pay-tv ma il nostro accordo con la Commissione Europea ci obbliga a trasmettere le corse sulla tv in chiaro. Dovrebbero dunque vendere i diritti di trasmissione anche ad altre emittenti".

86 di 281 - 19/5/2011 17:04
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
***Exor: si risveglia l'appeal da deal Circus***

87 di 281 - 22/5/2011 11:57
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
ci sono tanti interessi, tanti tasselli da mettere a posto, da mettere a punto , eh eh eh sembra facile fare un buon caffe', eh si il caffe' della peppina ke ti sveglia alla mattina........

tanti soldi da far girare, e ognuno vuole il suo tornaconto , la sua fettina

sembra facile.......

cmq tutto puo' essere....intanto mi fo 2 sganasciate

sperem solo ke nn finisca come la juve........
88 di 281 - Modificato il 24/5/2011 09:07
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
Exor: su F1 il nodo resta il prezzo (Mi.Fi.)

24.05.2011


MILANO (MF-DJ)--Exor sembra non scherzare. John Elkann e il suo neo-alleato James Murdoch fanno sul serio: vogliono davvero provare a mettere le mani sulla Formula 1, dal 2005 controllata al 75% dal fondo di private equity Cvc e al 25% dal patron storico Bernie Ecclestone. E il motivo, per la holding torinese, non e' solo quello dell'investimento finanziario puro e semplice ma anche, se non soprattutto, quello della razionalita' industriale.

Ma, si legge in un articolo di Milano Finanza, quanto potra' valere il Circus? Le cifre circolate sono le piu' disparate. Tanto e' vero che anche gli analisti che seguono Exor considerano difficile esprimersi sull'operazione proprio per mancanza di informazioni e di attivita' paragonabili. D'altronde, la F1 e' considerata fra i tre eventi sportivi piu' seguiti al mondo, insieme con i Mondiali di calcio e le Olimpiadi. Insomma, un business unico. E come tale, dal valore difficilmente calcolabile. Quando entro' nel 2006 il fondo Cvc avrebbe pagato circa 1,7 miliardi di dollari su un business valutato complessivamente 2,5 miliardi. Ma dai bilanci emerge un valore di carico dei diritti tv molto piu' alto, attorno ai 4 miliardi di dollari. Dunque e' inevitabile che sul prezzo ci sara' battaglia. Perche' non si sa bene quali multipli applicare a un business di questo tipo. Ma il nodo e' sempre lo stesso: il prezzo. Giovedi' 19 maggio, Ecclestone ha alzato un muro di fronte a una valutazione ipotetica di 6 miliardi di euro circolata sulla stampa: "La somma di cui si e' parlato non e' interessante per Cvc; non vogliono vendere", ha tagliato corto.
89 di 281 - 24/5/2011 09:17
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
Per Chrysler giorno storico, Marchionne: riprendiamo indipendenza

Oggi l'annuncio del rimborso dei prestito ai governi Usa e Canada con la Fiat che salirà al 46% del gruppo Usa
Per Chrysler giorno storico, Marchionne: riprendiamo indipendenza

New York, 24 mag. (TMNews) - Oggi è una giornata storica per Chrysler Group. Il colosso di Detroit, parte del Gruppo Fiat, annuncia il rimborso dei 7,5 miliardi dollari che il governo statunitense e canadese avevano prestato alla società per evitarne il collasso durante la crisi economica. "E' il giorno in cui saldiamo il debito, Chrysler riguadagnerà la propria indipendenza", ha detto l'amministratore delegato di Chrysler e Fiat Sergio Marchionne.
90 di 281 - 24/5/2011 09:40
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
Fiat avvia la seduta col piede giusto. Oggi Chrysler riconquista l'indipendenza

Finanzaonline.com - 24.5.11 09:35

Fiat avvia col piede giusto la seduta in Borsa. Il titolo del Lingotto guadagna lo 1,70% scambiando a quota 6,84 euro. Martedì è il giorno in cui saldiamo il debito e Chrysler riguadagnerà la propria indipendenza. Così l'amministratore delegato di Chrysler e Fiat Sergio Marchionne ieri sera ha anticipato che il colosso di Detroit, parte del Gruppo Fiat, oggi annuncerà il rimborso dei 7,5 miliardi dollari che il governo statunitense e canadese avevano prestato alla società per evitarne il collasso durante la crisi economica. L'appuntamento è per le 14.15 (le 20.15 in Italia) allo stabilimento di Sterling Heights, in Michigan, dove è assemblata la nuova berlina Chrysler 200.
91 di 281 - 24/5/2011 10:17
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
24.05.2011 10:14:11 *Exor: +1,30% su scia balzo Fiat Auto
92 di 281 - 24/5/2011 10:27
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
Quotando: turipipa24.05.2011 10:14:11 *Exor: +1,30% su scia balzo Fiat Auto



24/05/2011 10.03
Fiat: Marchionne, Chrysler libera da ogni debito

(Teleborsa) - Roma, 24 mag - Chrysler sarà finalmente libera da ogni debito. Oggi, infatti, la casa automobilistica americana, ormai parte del Gruppo Fiat, rimborserà il Governo USA dei 7,5 miliardi di dollari concessi in prestito e "rimetterà" finalmente ogni debito.

L'anticipazione è arrivata ieri dal numero uno del Lingotto Sergio Marchionne che, in occasione del grand opening del primo gruppo di franchise Fiat in Opening, ha fatto notare che il governo americano riceverà 5,9 miliardi in prestiti e pagamenti di interessi a meno di due anni successivi all'operazione di bailout, mentre il governo canadese sarà ripagato con prestiti e interessi per 1,6 miliardi circa.

Oggi quindi è una giornata storica per Chrysler Group. "E' il giorno in cui saldiamo il debito, Chrysler riguadagnerà la propria indipendenza", ha detto l'amministratore delegato di Chrysler.

Inoltre, la partecipazione di Fiat salirà oggi dal 30 al 46 per cento, pagando circa 1,3 miliardi di dollari e la casa automobilistica italiana potrebbe arrivare a 130 concessionarie negli Stati Uniti, dalle attuali 58 entro fine anno.
93 di 281 - 25/5/2011 17:49
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
forse ora dopo caso Chrysler si concentreranno per spin-off Ferrari con controllo ad exor poi nodo F1

ciao
94 di 281 - 27/5/2011 15:53
MASSI65 N° messaggi: 4191 - Iscritto da: 07/8/2009
Fiat va alla grande.....FI sonnechia.....ma queste EXOR devono mettersi in moto a breve.....cercano di stufarci e appena si abbassa l'attenzione su Exor....boom .....partono alla grande.......quindi posizionatevi che manca poco.....io sono già dentro a 23.30.....ho avuto fretta....però attenti è una pentola che bolle......
95 di 281 - 30/5/2011 09:02
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
Fiat: Marchionne, Ipo unico modo per stabilire valore Ferrari (stampa)

ZURIGO (MF-DJ)--Un'offerta pubblica iniziale della Ferrari rappresenta
l'unico modo per stabilire il valore della casa di Maranello.

Lo ha affermato l'a.d. di Fiat Sergio Marchionne, in un'intervista
apparsa ieri sul settimanale elvetico NZZ am Sonntag, aggiungendo che il
Lingotto "manterrebbe una partecipazione di controllo di maggioranza in
Ferrari se ci fosse una Ipo.

Fintanto che la Ferrari rimane parte della Fiat, e' difficile calcolare
il valore del marchio, ha sottolineato il top-manager. "Ferrari da sola
potrebbe raggiungere una capitalizzazione di mercato simile a quella della
Fiat", ha proseguito.

Marchionne ha anche fatto presente che Chrysler Group ha realizzato un
utile operativo superiore a quello di Fiat nel primo trimestre,
aggiungendo che la casa automobilistica statunitense potrebbe generare un
utile operativo di circa 2 mld usd nell'esercizio 2011.

Fiat ha annunciato venerdi' l'intenzione di esercitare nei prossimi 10
giorni l'opzione per acquistare il 6% detenuto dal Tesoro degli Stati
Uniti nel capitale di Chrysler che consentirebbe al Lingotto di ottenere
la maggioranza del produttore Usa. Marchionne ha affermato che Fiat
prevede di esercitare anche le altre opzioni che alla fine consentiranno
di detenere il 70% di Chrysler. "Sarebbe troppo presto per esercitarle
adesso, ma nel tempo le due societa' saranno pienamente integrati", ha
concluso Marchionne.
96 di 281 - 30/5/2011 09:12
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
30.05.2011 09:09 *Borsa: bene Fiat ed Exor, si guarda a probabile Ipo Ferrari
97 di 281 - 30/5/2011 09:18
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
Fiat: interessata anche a quota Chrysler detenuta da Canada

MILANO (MF-DJ)--Fiat e' interessata ad acquisire l'1,7% del capitale di
Chrysler detenuto dal Canada, ma al momento non e' in grado di esercitare
la relativa opzione.

Lo ha riferito ieri un portavoce della casa automobilistica italiana
confermando quanto affermato dall'a.d. Sergio Marchionne durante un evento
a Zurigo sul possibile acquisto ad un prezzo ragionevole della
partecipazione dei governi del Canada e dell'Ontario.

Marchionne ha inoltre sottolineato che l'operazione deve ancora essere
discussa con le autorita' canadesi.

red/est/mur
rosario.murgida@mfdowjones.it
(fine)

MF-DJ NEWS
3009:14 mag 2011
98 di 281 - 30/5/2011 09:35
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
IPO FERRARI VALE 10 MILIARDI DI EURO!!!!!!!!!!!!!!!
99 di 281 - 30/5/2011 10:16
MASSI65 N° messaggi: 4191 - Iscritto da: 07/8/2009
EXOR la scorsa settimana ha acquistato azioni proprie.

Tanto per conoscenza!
100 di 281 - 31/5/2011 16:25
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
16:15

Bene i titoli della galassia Agnelli. Exor sale dell'1,70% e Fiat del 1,90% su cui Barclays Capital ha confermato il rating overweight e il prezzo obiettivo a 8 euro.
281 Commenti
 ...   5   ... 
La tua Cronologia
BIT
EXO
Exor
Registrati ora per visualizzare questi strumenti nella tua watchlist streaming.

Il Monitor ADVFN ti permette di visualizzare fino a 110 titoli ed è completamente gratuito.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V: D:20210118 20:25:17