Lista Discussioni

Crea Discussione

Aggiorna

Utenti Filtrati

Utenti Bannati

Notifiche

Mio Profilo

Cerca

Go Internet (GO)

- Modificato il 08/3/2017 16:11
GIOLA N° messaggi: 26098 - Iscritto da: 03/9/2014
Grafico Intraday: Go InternetGrafico Storico: Go Internet
Grafico IntradayGrafico Storico

 

Titolo dalle grosse potenzialità!! Saprà mantenerle?







Lista Commenti
183 Commenti
 ...   5   ... 
81 di 183 - 02/4/2015 08:43
Piepone N° messaggi: 1590 - Iscritto da: 24/8/2013
Apertura col botto?!
82 di 183 - 02/4/2015 08:46
GIOLA N° messaggi: 26098 - Iscritto da: 03/9/2014
La società ha annunciato di avere chiuso il primo trimestre 2015 con una significativa crescita dei clienti, confermando così il trend già in atto. In particolare, ha raggiunto 25.460 clienti attivi al 31 marzo 2015, +43% in più rispetto a quanto registrato alla fine dello stesso mese del 2014.

«Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti che evidenziano una crescita costante. La facilità di utilizzo del nostro modem, che non richiede installazione né linea fissa, è certamente il nostro punto di forza. La tendenza del mercato è infatti proprio l'abbandono della linea fissa, ormai percepita come un costo aggiuntivo a causa dell'utilizzo quasi esclusivo dei cellulari» ha dichiarato Flavio Ubaldi, responsabile commerciale della Società.

Un buon impulso viene anche dalla crescita dell'accesso a internet: secondo l'ultimo Rapporto Censis-Ucsi sulla comunicazione, nel 2015 gli utenti della rete hanno raggiunto la quota record del 71% della popolazione italiana (+7,4% rispetto al 2013), percentuale destinata a crescere con l'evoluzione della tecnologia.

Go Internet ha recentemente riportato i conti 2014: ricavi in crescita del 47% anno su anno a 3,9 milioni di euro; redditività in incremento del 61% a 1,4 milioni, con una marginalità salita al 36%. Gli abbonati sono saliti a 23mila unità, erano 15mila nel 2013.
p.php?pid=chartscreenshot&u=Bp0JiqslaVjyd7OXT6Or8IjGVmDNgTZV&kslash=s
83 di 183 - 09/4/2015 09:06
GIOLA N° messaggi: 26098 - Iscritto da: 03/9/2014
GO Internet, operatore di telecomunicazioni attivo nel campo della banda larga in mobilità con tecnologia 4G, scalda i motori in apertura.

Ibm prevede di investire 3 miliardi di dollari in quattro anni per avviare una nuova divisione dedicata all'Internet of things (IoT), internet delle cose, ovvero le tecnologie per collegare alla rete web elettrodomestici, hardware per la casa, uffici, aziende e trasporti.

Come si legge in una nota della società, Ibm metterà a punto una piattaforma aperta basata sulla tecnologia cloud, pensata per aiutare i clienti e i partner a costruire soluzioni legate all'internet delle cose. l'Internet of Things (IoT) è un mercato in crescita esponenziale con una proiezione che passa dagli 1.900 miliardi di dollari stimati da Gartner, ai 14.400 miliardi di dollari previsti da Cisco.

Un mercato particolarmente interessante per GO internet, società italiana che offre a famiglie e imprese servizi di connessione internet e voce utilizzando tecnologie wireless di quarta generazione (4G) mediante i protocolli Wimax e LTE.

Go Internet ha recentemente riportato i conti 2014: ricavi in crescita del 47% anno su anno a 3,9 milioni di euro; redditività in incremento del 61% a 1,4 milioni, con una marginalità salita al 36%.
p.php?pid=chartscreenshot&u=skTAOnFEWEHQ%2BPJEl5RNRidsUk5oqq7b&kslash=s
84 di 183 - 14/4/2015 09:01
GIOLA N° messaggi: 26098 - Iscritto da: 03/9/2014
GO Internet, operatore di telecomunicazioni attivo nel campo della banda larga in mobilità con tecnologia 4G, sotto i riflettori in apertura.

Akamai ha pubblicato il suo rapporto sullo Stato di Internet relativo al quarto trimestre 2014 basato sui dati raccolti attraverso la Akamai Intelligent Platform.

Il rapporto fornisce statistiche globali relative alla velocità delle connessioni e all'adozione della banda larga su reti fisse e mobili.

In Italia, la velocità media di connessione registrata nel quarto trimestre 2014 è di 5,6 Mbps, in lieve aumento dello 0,8% rispetto al trimestre precedente e in aumento del 7,2% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Il picco di velocità media di connessione raggiunto in Italia è pari a 26,9 Mbps, in aumento del 22% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e di 6,5% rispetto al trimestre precedente.

Un contesto favorevole per GO internet S.p.A. che ha recentemente siglato con Huawei un accordo per la fornitura di base stations LTE. Il modem GO permette di collegare smartphone, cellulari e tablet in modalità wi-fi in tutta la casa a costi particolarmente competitivi.

Go Internet ha recentemente riportato i conti 2014: ricavi in crescita del 47% anno su anno a 3,9 milioni di euro; redditività in incremento del 61% a 1,4 milioni, con una marginalità salita al 36%.
p.php?pid=chartscreenshot&u=7HWjSPhk6DrL%2BIN0wCAC65aQc7d28uYU&kslash=s
85 di 183 - 16/4/2015 10:05
GIOLA N° messaggi: 26098 - Iscritto da: 03/9/2014
GO Internet, operatore di telecomunicazioni attivo nel campo della banda larga in mobilità con tecnologia 4G, si muove sotto la parità a 3,72 euro.

Secondo l'ultimo report di Audiweb, a febbraio sono stati 28,4 milioni gli italiani che si sono collegati ad internet almeno una volta al mese (52,7% degli italiani dai due anni in su), online per un tempo totale mensile di 44 ore in media per persona.

L'audience totale (da PC o device mobili) nel giorno medio è di 21,9 milioni di utenti, online per oltre 2 ore in media per persona. Gli italiani confermano ancora una volta la loro preferenza per i device mobile.

Sono stati, infatti, 17,6 milioni gli utenti online da device mobili nel giorno medio, il 40,6% degli italiani di 18-74 anni, collegati per 1 ora e 38 minuti per persona. Mentre l'audience online da PC è rappresentata da 12,9 milioni di utenti (dai 2 anni in su) online nel giorno medio e 26,2 milioni online nel mese. Dati che evidenziano, dunque, come internet sia sempre più mobile con gli italiani che preferiscono utilizzare smartphone e tablet per accedere alle risorse della rete.

Un contesto molto favorevole per GO internet che ha recentemente siglato con Huawei un accordo per la fornitura di base stations LTE che porteranno la velocità della rete a 100 Mbit/s.

Go Internet ha chiuso il 2014 con ricavi in crescita del 47% anno su anno a 3,9 milioni di euro; redditività in incremento del 61% a 1,4 milioni, con una marginalità salita al 36%.
p.php?pid=chartscreenshot&u=PVg7B3Hho%2BKXoqwRv%2FpsQU7uQJaTL0zl&kslash=s
86 di 183 - 20/4/2015 09:56
GIOLA N° messaggi: 26098 - Iscritto da: 03/9/2014
Gli italiani preferiscono smartphone e tablet per navigare su internet, una pratica che sta diventando sempre più mobile.

Lo dimostra uno studio dell'Osservatorio Mobile Marketing & Service del Politecnico di Milano, secondo cui gli italiani che ogni giorno utilizzano internet tramite smartphone sono circa quindici milioni, a cui va aggiunto il milione e mezzo di utenti che si connette con il tablet, per l'impressionante totale di 16,4 milioni di utenti giornalieri.

Un mercato particolarmente interessante per GO internet S.p.A., società italiana che offre a famiglie e imprese servizi di connessione internet e voce utilizzando tecnologie wireless di quarta generazione (4G) mediante i protocolli Wimax e LTE.

Go Internet ha chiuso il 2014 con ricavi in crescita del 47% anno su anno a 3,9 milioni di euro; redditività in incremento del 61% a 1,4 milioni, con una marginalità salita al 36%.
p.php?pid=chartscreenshot&u=lVnxC6mMgtzWc8uefHmQZ%2FmZGmAk9%2FJv&kslash=s
87 di 183 - 22/4/2015 09:05
GIOLA N° messaggi: 26098 - Iscritto da: 03/9/2014
GO Internet, operatore di telecomunicazioni attivo nel campo della banda larga in mobilità con tecnologia 4G, sotto i riflettori.

L'Osservatorio del Politecnico di Milano ha compilato una classificazione dei possibili usi di Internet delle cose, che vanno dal controllo a distanza del riscaldamento di un condominio alla regolazione dei semafori in base al traffico. Dai trasporti fino alla sanità, dove un contenitore per i farmaci può ricordarci che è ora di prendere una pillola. Quello che ci aspetta da qui ai prossimi anni è una nuova rivoluzione tecnologica, ancora una volta causata dal Web.

Eric Schmidt, numero uno di Google poche settimane fa ha affermato che Internet, così come la conosciamo oggi, è destinata a scomparire. La Rete uscirà dai computer per entrare in tutti gli oggetti di uso quotidiano a un livello che nemmeno possiamo immaginare.

Una situazione particolarmente interessante per GO internet S.p.A., società italiana che offre a famiglie e imprese servizi di connessione internet e voce utilizzando tecnologie wireless di quarta generazione (4G) mediante i protocolli Wimax e LTE..

Go Internet ha chiuso il 2014 con ricavi in crescita del 47% a 3,9 milioni di euro; redditività in incremento del 61% a 1,4 milioni, con una marginalità salita al 36%.
p.php?pid=chartscreenshot&u=NLZ5hFfOSmk9gXobeOH3jfxc%2Fus9L6v4&kslash=s
88 di 183 - 24/4/2015 11:07
GIOLA N° messaggi: 26098 - Iscritto da: 03/9/2014
GO Internet, operatore di telecomunicazioni attivo nel campo della banda larga in mobilità con tecnologia 4G, scivola in ribasso dell'1,6% a 3,66 euro.

Nel 2015 gli utenti di internet aumentano ancora (+7,4% rispetto al 2014) e arrivano alla quota record del 70,9% della popolazione italiana. Ma solo il 5,2% di essi si connette con banda ultralarga.

Continua la forte diffusione dei social network. È iscritto a Facebook il 50,3% dell'intera popolazione (il 77,4% dei giovani under 30), YouTube raggiunge il 42% di utenti (il 72,5% tra i giovani) e il 10,1% degli italiani usa Twitter.

È quanto emerge dal 12° Rapporto Censis sulla comunicazione, che fa il bilancio della grande trasformazione dei media dell'ultimo decennio.

Un contesto molto favorevole per GO internet S.p.A., per GO internet S.p.A., società italiana che offre a famiglie e imprese servizi di connessione internet e voce utilizzando tecnologie wireless di quarta generazione (4G) mediante i protocolli Wimax e LTE.Una situazione particolarmente interessante per GO internet S.p.A., società italiana che offre a famiglie e imprese servizi di connessione internet e voce utilizzando tecnologie wireless di quarta generazione (4G) mediante i protocolli Wimax e LTE..

Go Internet ha chiuso il 2014 con ricavi in crescita del 47% a 3,9 milioni di euro; redditività in incremento del 61% a 1,4 milioni, con una marginalità salita al 36%.
p.php?pid=chartscreenshot&u=HYxaLpJQkVe7XlqlFbLY34BwyQ3HignB&kslash=s
89 di 183 - 27/4/2015 09:23
GIOLA N° messaggi: 26098 - Iscritto da: 03/9/2014
Riflettori puntati su GO Internet, operatore di telecomunicazioni attivo nel campo della banda larga in mobilità con tecnologia 4G.

Secondo l'autorevole istituto di ricerca Gartner, entro il 2020 una vettura su cinque sarà connessa a internet e le auto online potrebbero essere 250 milioni. Oggi sono 23 milioni.

Secondo l'Osservatorio IoT della School of Management del Politecnico di Milano, in Italia ci sono oltre 8 milioni di oggetti connessi, il 55% è un'auto.

Numeri che l'industria automobilistica e delle Telecomunicazioni non possono lasciarsi scappare.

Non è un caso che General Motors (GM.N) introdurrà in Europa su tutta la gamma Opel, un servizio telematico, attivo negli Stati Uniti dal 1996 sugli altri marchi del gruppo e utilizzato da oltre 7 milioni di clienti. Il sistema sfrutta la connessione 4G LTE dell'auto, la stessa di uno smartphone di ultima generazione, per garantire la massima sicurezza: in caso d'incidente, la vettura manda una richiesta di aiuto al contact center che prova a chiamare gli occupanti del veicolo e se non ottiene risposta, invia i mezzi di soccorso più vicini.

Il servizio va oltre, ad esempio fornisce assistenza in caso di furto del veicolo: è possibile inviare un comando all'auto e bloccare l'avviamento del motore. Grazie a connessione e Gps, è più facile ritrovare l'auto. L'auto diventa un hot spot wifi, con il quale collegare a bordo fino a 7 dispositivi, smartphone, tablet e pc portatili: una vera e propria web car.

Un contesto molto favorevole per GO internet S.p.A., società italiana che offre a famiglie e imprese servizi di connessione internet e voce utilizzando tecnologie wireless di quarta generazione (4G) mediante i protocolli Wimax e LTE.

Go Internet ha chiuso il 2014 con ricavi in crescita del 47% a 3,9 milioni di euro; redditività in incremento del 61% a 1,4 milioni, con una marginalità salita al 36%.
90 di 183 - 29/4/2015 09:44
GIOLA N° messaggi: 26098 - Iscritto da: 03/9/2014
L’assemblea degli azionisti di GO Internet ha approvato il bilancio dell’esercizio 2014, chiuso con un utile netto di 7mila euro.

91 di 183 - 03/5/2015 23:04
Alexys60 N° messaggi: 1842 - Iscritto da: 29/4/2013
Solo 7000 euro ma come ???
92 di 183 - 05/5/2015 08:44
GIOLA N° messaggi: 26098 - Iscritto da: 03/9/2014
GO Internet ha chiuso i primi quattro mesi 2015 con una significativa crescita dei clienti, confermando il trend in atto. In particolare, al 30 aprile 2015 la società ha raggiunto 26.040 clienti attivi, il 41% in più rispetto a quanto registrato alla fine dello stesso mese dello scorso anno.


p.php?pid=chartscreenshot&u=75qA8E8ZDI%2B56ac4tg1294NEQDi4VEIk&kslash=s
93 di 183 - 07/5/2015 08:54
GIOLA N° messaggi: 26098 - Iscritto da: 03/9/2014
Riflettori puntati su GO Internet, operatore di telecomunicazioni attivo nel campo della banda larga in mobilità con tecnologia 4G.

L'Internet of Things per la casa e per l'auto è in crescita e nel 2014 ha raggiunto il valore di 1,55 miliardi di euro, con oltre 8 milioni di oggetti connessi tramite SIM (il 33 per cento in più del 2013) e un aumento del 90 per cento delle startup del settore.

Sono questi i dati della ricerca 2014-2015 dell'Osservatorio Internet of Things, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano, presentati durante il convegno "Internet of Things: l'innovazione che crea valore".

La casa e l'auto sono sempre più smart. Gli oggetti intelligenti per la casa saranno connessi attraverso un'app, capaci di renderla sempre più hi-tech, e tale evoluzione rappresenta il desiderio del 46 per cento dei consumatori, che cercherebbe in essi sicurezza e risparmio energetico.

Un contesto particolarmente positivo per GO internet S.p.A., società italiana attiva nel settore dell'Internet Mobile che offre a famiglie e imprese servizi di connessione internet e voce in banda larga utilizzando tecnologie wireless di quarta generazione (4G) mediante i protocolli Wimax e LTE.
GO internet è una società italiana che offre a famiglie e imprese servizi di connessione internet e voce utilizzando tecnologie wireless di quarta generazione (4G) mediante i protocolli Wimax e LTE.

Go Internet ha chiuso il 2014 con ricavi in crescita del 47% a 3,9 milioni di euro; redditività in incremento del 61% a 1,4 milioni, con una marginalità salita al 36%.

Il titolo ha guadagnato il 30% dal primo gennaio.
94 di 183 - 11/5/2015 12:32
GIOLA N° messaggi: 26098 - Iscritto da: 03/9/2014
GO Internet, operatore di telecomunicazioni attivo nel campo della banda larga in mobilità con tecnologia 4G, è tra i titoli più vivaci di oggi con un progresso del 2,6% a 3,70 euro.

Il commissario Ue per l'Economia e le società digitali Oettinger, commenta positivamente il piano per la banda ultralarga adottato dal governo italiano.

«Si tratta di un 'importante passo per la creazione di un'Italia digitale. Grazie al piano adottato dal governo italiano, molti più cittadini e molte più imprese in Italia potranno godere dei vantaggi portati da connessioni Internet veloci e ultra-veloci. Questo è fondamentale perché Internet veloce al momento raggiunge solo il 20% circa delle famiglie italiane.

L'investimento nelle infrastrutture digitali è essenziale. Reti a banda larga sviluppate ed efficienti rappresentano la struttura portante su cui costruiremo il nostro mercato unico digitale. Attendo con fiducia una pronta attuazione concreta del piano italiano cosicché cittadini e imprese italiani possano sfruttare meglio le opportunità del digitale».

Un contesto particolarmente positivo per GO internet S.p.A., società italiana attiva nel settore dell'Internet Mobile che offre a famiglie e imprese servizi di connessione internet e voce in banda larga utilizzando tecnologie wireless di quarta generazione (4G) mediante i protocolli Wimax e LTE.

GO internet è una società italiana che offre a famiglie e imprese servizi di connessione internet e voce utilizzando tecnologie wireless di quarta generazione (4G) mediante i protocolli Wimax e LTE.

Go Internet ha chiuso il 2014 con ricavi in crescita del 47% a 3,9 milioni di euro; redditività in incremento del 61% a 1,4 milioni, con una marginalità salita al 36%.

Il titolo ha guadagnato il 30% dal primo gennaio.
95 di 183 - 13/5/2015 10:37
GIOLA N° messaggi: 26098 - Iscritto da: 03/9/2014
GO INTERNET +1,7% 28,5 milioni italiani online a marzo, il 40% con il cellulare

GO Internet, operatore di telecomunicazioni attivo nel campo della banda larga in mobilità con tecnologia 4G, sale dell'1,7% a 3,71 euro.

A marzo si sono collegati a internet almeno una volta al mese 28 milioni e mezzo di utenti, il 52,8% di italiani dai 2 anni in su, per un tempo totale di circa 28 ore in media a persona.

Lo rileva Audiweb, secondo cui l'audience totale nel giorno medio è di 21 milioni e mezzo di utenti, online per oltre 2 ore in media per persona.

Da smartphone e tablet nel giorno medio si sono collegati 17,4 milioni di persone, il 40% degli italiani di 18-74 anni, online per un'ora e 40 minuti per persona.

Accedono a internet esclusivamente da dispositivi mobili 9 milioni di utenti nel giorno medio, 2,2 milioni al mese. Mentre gli italiani che si collegano da personal computer sono 12 milioni e mezzo nel giorno medio, 26,2 milioni nel mese.

Un contesto particolarmente positivo per GO internet S.p.A., società italiana attiva nel settore dell'Internet Mobile che offre a famiglie e imprese servizi di connessione internet e voce in banda larga utilizzando tecnologie wireless di quarta generazione (4G) mediante i protocolli Wimax e LTE.

Go Internet ha chiuso il 2014 con ricavi in crescita del 47% a 3,9 milioni di euro; redditività in incremento del 61% a 1,4 milioni, con una marginalità salita al 36%.

Il titolo ha guadagnato il 30% dal primo gennaio.
96 di 183 - 20/5/2015 09:44
GIOLA N° messaggi: 26098 - Iscritto da: 03/9/2014
GO INTERNET +1,5% Per Cisco l'Italia è terreno fertile per il mercato degli oggetti connessi in rete

GO Internet, società di telecomunicazioni attiva nella banda larga in mobilità, si mette in luce con un rialzo dell'1,5% a 3,71 euro.

Secondo Agostino Santoni, Amministratore Delegato di Cisco Italia: «una parte significativa delle imprese italiane sta ripensando il proprio modello di business facendo leva sulle competenze e le tecnologie digitali.

Viviamo in una fase di grande trasformazione e di grande convergenza, in cui l'accelerazione dell'Information technology interessa tutte le aree aziendali e tutta l'industria». Si tratta di un inquadramento dello stato di maturazione del paradigma IoE (Internet of everything), e cioè lo stato evolutivo dell'Internet delle cose, un ecosistema che abbraccia non solo gli oggetti (connessi) ma anche le persone che parlano con le macchine (e con le altre persone), processi e dati.

L'IoE trova già concrete applicazioni dentro le aziende italiane e si declina nella focalizzazione di questa "tecnologia" nelle industrie come l'agroalimentare, un settore che conta di 890mila imprese e che vale il 17% del Pil italiano. Il discorso vale ovviamente anche per le utilities e il manifatturiero, il retail e il fashion, senza dimenticare uno dei settori più sensibili per l'accelerazione al digitale qual è il settore automobilistico.

Un contesto particolarmente positivo per GO internet S.p.A., società italiana attiva nel settore dell'Internet Mobile che offre a famiglie e imprese servizi di connessione internet e voce in banda larga utilizzando tecnologie wireless di quarta generazione (4G) mediante i protocolli Wimax e LTE.

Go Internet ha chiuso il 2014 con ricavi in crescita del 47% a 3,9 milioni di euro; redditività in incremento del 61% a 1,4 milioni, con una marginalità salita al 36%.

Il titolo ha guadagnato il 30% dal primo gennaio.
97 di 183 - 22/5/2015 09:55
GIOLA N° messaggi: 26098 - Iscritto da: 03/9/2014
GO INTERNET - Entro il 2019 il mercato degli oggetti connesi alla rete varrà 1.700 miliardi di dollari

GO Internet, società di telecomunicazioni attiva nella banda larga in mobilità, è tra i titoli che potrebbero mettersi in luce oggi.

L'Internet of Things (Iot) diventerà il più grande mercato del mondo e consentirà alle aziende di risparmiare miliardi di dollari.

Lo sostiene una ricerca di Business Insider, sintetizzata in un articolo diffuso sulla testata, sottolineano che l'Iot sta cominciando a crescere in modo significativo mentre, allo stesso tempo, consumatori, aziende e pubbliche amministrazioni stanno imparando a riconoscere ed apprezzare i benefici della connessione tra i dispositivi e Internet.

In particolare lo studio stima che entro il 2019 il mercato complessivo di smartphone, pc, tablet, auto connesse e wearable sforerà il raddoppio. Sempre entro quella data il valore aggiunto dato all'economia globale dall'Internet of Things ammonterà a 1,7 trilioni di dollari. Le vendite di oggetti per l'Internet of Things raggiungeranno i 6,7 miliardi nel 2019.
Saranno principalmente le imprese, sostiene ancora BI, ad avvantaggiarsi delle opportunità del "mondo Iot", ma PA e privati cittadini seguiranno l'esempio. I principali benefici che se ne ricaveranno saranno una maggiore efficienza e un abbassamento dei costi.

Un contesto particolarmente positivo per GO internet S.p.A., società italiana attiva nel settore dell'Internet Mobile che offre a famiglie e imprese servizi di connessione internet e voce in banda larga utilizzando tecnologie wireless di quarta generazione (4G) mediante i protocolli Wimax e LTE.

Go Internet ha chiuso il 2014 con ricavi in crescita del 47% a 3,9 milioni di euro; redditività in incremento del 61% a 1,4 milioni, con una marginalità salita al 36%.

Il titolo ha guadagnato il 30% dal primo gennaio.
98 di 183 - 25/5/2015 08:58
GIOLA N° messaggi: 26098 - Iscritto da: 03/9/2014
GO INTERNET - Le TLC italiane tornano a crescere grazie alla banda larga

GO Internet, società di telecomunicazioni attiva nella banda larga in mobilità, è tra i titoli che potrebbero mettersi in luce oggi.

Sono stati rilasciati nelle scorse ore i risultati dell'analisi di GfK TEMAX sul mercato tecnologico consumer italiano nel primo trimestre del 2015, che rispetto allo stesso periodo dello scorso anno ha mostrato in generale una crescita del 4,1% con un fatturato complessivo pari a 4,24 miliardi di euro.

Come era logico aspettarsi, è la telefonia a far segnare la crescita maggiore su base annuale, con un +16,9% che rappresenta tra l'altro la cifra più elevata tra tutti i settori dei Technical Consumer Goods italiani.

Merito naturalmente degli smartphone (soprattutto quelli di fascia alta), ma stranamente anche la telefonia fissa ha fatto segnare un aumento di vendite. Infine, prosegue la crescita dei dispositivi di networking, in un'ottica di casa sempre più connessa al web.

Un contesto particolarmente positivo per GO internet S.p.A., società italiana attiva nel settore dell'Internet Mobile che offre a famiglie e imprese servizi di connessione internet e voce in banda larga utilizzando tecnologie wireless di quarta
generazione (4G) mediante i protocolli Wimax e LTE.

Go Internet ha chiuso il 2014 con ricavi in crescita del 47% a 3,9 milioni di euro; redditività in incremento del 61% a 1,4 milioni, con una marginalità salita al 36%.

Il titolo ha guadagnato il 30% dal primo gennaio.

p.php?pid=chartscreenshot&u=fdVq5Xt%2BELvVtKUZ7LT4VRkRTlBxyi9u&kslash=s
99 di 183 - 04/6/2015 09:20
GIOLA N° messaggi: 26098 - Iscritto da: 03/9/2014
GO INTERNET +2,7% Il 16 giugno debutto all'Expo 04/06/2015 09:17 - WS

Riflettori puntati su GO Internet, società di telecomunicazioni attiva nella banda larga in mobilità. Il titolo guadagna il 2,7% a 3,7280 euro.

La società presenterà il prossimo 16 giugno a Expo 2015 il nuovo marchio.

Creato con il supporto dell'agenzia londinese "Norse".

GO internet, intanto, continua a crescere, raggiungendo quota 26.620 clienti al 31 maggio 2015, il 42% in più rispetto allo stesso periodo del 2014.

Go Internet ha chiuso il 2014 con ricavi in crescita del 47% a 3,9 milioni di euro; redditività in incremento del 61% a 1,4 milioni, con una marginalità salita al 36%.

Il titolo ha guadagnato il 33% dal primo gennaio.

p.php?pid=chartscreenshot&u=P6d3xEQvzkuy
100 di 183 - 08/6/2015 08:59
GIOLA N° messaggi: 26098 - Iscritto da: 03/9/2014
GO INTERNET - Boom Mobile Economy: mercato da 25,7 miliardi di euro, pari all’1,65% del PIL

GO Internet (GO.MI), società di telecomunicazioni attiva nella banda larga in mobilità, è attesa all'apertura.

Al netto dei servizi tradizionali di telefonia mobile, che si riducono del 16%, la Mobile Economy cresce del 23%, trainata soprattutto dal Mobile Commerce (+55%) e dagli investimenti dedicati alle reti 3G e 4G (+39%).

Secondo quanto emerge dalla fotografia scattata dall'Osservatorio Mobile Economy del Politecnico di Milano, in Italia si è creato negli ultimi anni, e continua a crescere, un ecosistema Mobile assolutamente fertile per lo sviluppo di nuovi servizi destinati sia agli utenti finali, sia alle imprese, sia alla Pubblica Amministrazione, che ha dato origine alla Mobile Economy.

Gli investimenti sulle reti Mobile Broadband (LTE) sono arrivati a coprire l'80% della popolazione e le tariffe di accesso al Mobile Internet sono oggi alla portata di tutti.

"Il Mobile è una grande opportunità per la crescita della digitalizzazione del nostro Paese (e, quindi, per il superamento del nostro digital divide) e abilita porzioni sempre più rilevanti dell'economia, con importanti impatti su consumatori, PA e imprese di qualunque settore, - afferma Andrea Rangone, Coordinatore Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano - Al netto della contrazione dei servizi tradizionali di telefonia mobile, pari al -16%, la Mobile Economy cresce, infatti, del 23%, tocca i 25,7 miliardi di euro e vale l'1,65% del Pil. Questo mercato è destinato a superare i 37 miliardi di euro nel 2017, pari al 2,3% del PIL, grazie soprattutto alla spinta generata dall'utilizzo crescente di soluzioni di Mobile Commerce e Mobile Payment".

Nello scenario macroeconomico italiano che continua ad essere negativo, uno dei pochi comparti che cresce, generando valore economico e posti di lavoro, e` la cosiddetta "Mobile economy".

Un contesto particolarmente positivo per GO internet S.p.A., società italiana attiva nel settore dell'Internet Mobile che offre a famiglie e imprese servizi di connessione internet e voce in banda larga utilizzando tecnologie wireless di quarta generazione (4G) mediante i protocolli Wimax e LTE.

Il modem GO permette di collegare smartphone, cellulari e tablet in modalità wi-fi in tutta la casa a costi particolarmente competitivi.

Il titolo ha guadagnato il 25% dal primo gennaio.
183 Commenti
 ...   5   ... 
Titoli Discussi
BIT:GO 0.99 0.0%
Go Internet
Go Internet
Go Internet
Indici Internazionali
Australia 0.1%
Brazil 0.8%
Canada 0.3%
France 0.0%
Germany 0.3%
Greece 0.0%
Holland 0.0%
Italy 0.0%
Portugal 0.0%
US (DowJones) -0.1%
US (NASDAQ) 0.2%
United Kingdom 0.3%
Rialzo (%)
BIT:4AIM 342 0.0%
BIT:A 0.04 0.0%
BIT:A2A 1.86 0.0%
BIT:AABA 17.91 0.0%
BIT:AAPL 301 0.0%
BIT:ABI 67.79 0.0%
BIT:ABS 3.85 0.0%
BIT:ABT 49.00 0.0%
BIT:ABTG 1.58 0.0%
BIT:ACA 13.66 0.0%
La tua Cronologia
BIT
GO
Go Interne..
Registrati ora per visualizzare questi strumenti nella tua watchlist streaming.

Il Monitor ADVFN ti permette di visualizzare fino a 110 titoli ed è completamente gratuito.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V: D:20200218 06:57:51