Lista Discussioni

Crea Discussione

Aggiorna

Utenti Filtrati

Utenti Bannati

Notifiche

Mio Profilo

Cerca

Landi Renzo (LR)

- Modificato il 26/6/2007 16:52
daniele3 N° messaggi: 19336 - Iscritto da: 05/4/2006
MILANO, 7 giugno (Reuters) - E' stata fissata fra 3,5 e 4,4 euro la forchetta indicativa dell'offerta di Landi Renzo, società attiva nei sistemi di alimentazione per autotrazione eco-compatibili, che debutterà allo Star il 26 di giugno.


Secondo il prospetto pubblicato stamani su diversi quotidiani, l'offerta partirà l'11 di giugno per chiudersi il 20 dello stesso mese.


Il range corrisponde ad una capitalizzazione compresa fra 393,75 e 495 milioni di euro e l'Ipo dovrebbe fruttare proventi per 55 milioni, qualora l'offerta venga prezzata ai massimi della forchetta.


L'Opvs riguarda 40 milioni di azioni, 12,5 milioni delle quali rinvenienti da aumento di capitale; la parte restante verrà messa in vendita dall'azionista di controllo Girefin che fa capo per il 52,05% all'attuale amministratore delegato Stefano Landi.


La società continuerà a non essere contendibile neppure dopo la quotazione in borsa: Girefin avrà infatti il 54,67% in caso di intergrale esercizio della greenshoe (6 milioni di azioni).


L'offerta pubblica globale è destinata per un minimo del 10% (4 milioni di azioni) al pubblico indistinto in Italia, mentre la parte restante sarà costituita da un collocamento riservato agli investitori istituzionali.


Il lotto minimo è di 1.000 azioni e quello maggiorato di 10.000. Il prezzo dell'offerta verrà comunicato entro il 20 di giugno.

Grafico Intraday: Landi RenzoGrafico Storico: Landi Renzo
Grafico IntradayGrafico Storico


Lista Commenti
1385 Commenti
 ...   66   ... 
1301 di 1385 - 30/9/2015 09:28
adamoli N° messaggi: 709 - Iscritto da: 28/7/2007
avete ragione...si volaaaa..... comprate comprate che ve ne vendono quante ne volete, poi gliele date tutte quando dicono loro.... ahahah
1302 di 1385 - 30/9/2015 09:44
Caio80 N° messaggi: 56 - Iscritto da: 27/11/2013
Ci risentiamo tra qlc giorno
1303 di 1385 - 30/9/2015 12:18
GIOLA N° messaggi: 27475 - Iscritto da: 03/9/2014
LANDI RENZO -3,51% a 0,755 € ORE 12:18


p.php?pid=chartscreenshot&u=KrCrlT8tL1Wk
1304 di 1385 - 30/9/2015 12:31
SILVIETTINA N° messaggi: 12954 - Iscritto da: 28/6/2007
CIUF CIUF!!!...il treno si è fermato alla stazione chi doveva scendere è sceso ed ora si riparteheheheheh
th?id=OIP.Mb8df48d15efca13239652c0b776f4
1305 di 1385 - 30/9/2015 13:26
SILVIETTINA N° messaggi: 12954 - Iscritto da: 28/6/2007
TUTTI ECOLOGISTIHIHIHIH!!!...è iniziata la crociata antidiesel e molti altri comuni seguiranno l'esempio





Giovedì scatta la manovra antismog, bloccati più di 12mila veicoli diesel
Quest’anno lo stop coinvolge anche gli Euro 3. Vale dal lunedì al venerdì
Un'automobile Un'automobile
DIVENTA FAN DI MODENA


Modena, 30 settembre 2015 - Sta per arrivare la temuta manovra antismog che bloccherà tanti veicoli diesel Euro 3 a Modena come in tanti altri Comuni della regione. Il nuovo regolamento, che scatta domani, abolisce il blocco totale del traffico del giovedì mentre rimangono le domeniche ecologiche (la prima è in programma il 4 ottobre) e stabilisce misure che limitano la circolazione dei veicoli dall’1 ottobre 2015 al 31 marzo 2016. Le limitazioni si applicano dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30, in un’area che copre il 30% del centro abitato.

«In sostanza – spiega Giulio Guerzoni, assessore comunale all’Ambiente – l’area della manovra rimane pressappoco quella degli anni scorsi, che copriva il 26% del centro abitato». Nella zona soggetta alle limitazioni, non possono circolare i veicoli a benzina Euro 0 ed Euro 1; i veicoli diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3 (anche se dotati di filtro antiparticolato); i ciclomotori e i motocicli Euro 0. Solo per i mezzi commerciali leggeri (fino a 3,5 tonnellate) diesel Euro 3 il divieto di transito sarà applicato con un anno di deroga, a partire da ottobre 2016. Tutte le informazioni sulle misure adottate sono disponibili sul sito www.comune.modena.it/liberiamolaria.

Le nuove regole riguardano quindi soprattutto i veicoli diesel: nel 2012 il blocco della circolazione interessava circa 4.800 auto diesel, mentre a partire da ottobre di quest’anno si stima ne siano coinvolte 12.600. Tutti i veicoli potranno raggiungere i parcheggi scambiatori ai margini del centro cittadino e anche il Novi Park. Considerando l’area interessata dalla manovra, gli orari che consentono di accompagnare i figli a scuola e un sistema di deroghe che prende in considerazione situazioni specifiche, «il numero di veicoli coinvolti – prosegue Guerzoni – sarà limitato. Il tema del cambio di automobile, però, in prospettiva si porrà sia per le famiglie che per le imprese, ed è per questo che abbiamo chiesto alla Regione maggiori investimenti su trasporto pubblico, infrastrutture della ciclabilità, progetti di mobilità elettrica e incentivi per le conversioni dei veicoli a gpl e metano».

Le domeniche ecologiche sono in calendario per il 4 ottobre, l’8 novembre, il 10 gennaio, il 7 febbraio e il 6 marzo, con sospensione dall’1 dicembre al 6 gennaio in concomitanza con le festività natalizie. Rimangono anche le misure emergenziali che scattano in caso di superamento prolungato (per 7 giorni consecutivi) del limite giornaliero delle polveri Pm10. In questo caso è previsto un giorno aggiuntivo di limitazione della circolazione nel territorio interessato. Anche con l’entrata in vigore della manovra antismog è sempre possibile circolare sulle strade, anche all’interno dell’area interessata dalle limitazioni, che conducono ai parcheggi scambiatori (compreso il Novi park) e alle strutture ospedaliere. Dalle limitazioni alla circolazione sono esclusi i veicoli a emissione nulla, cioè i veicoli elettrici, quelli ibridi, a Gpl/ benzina, a metano/ benzina, i ciclomotori e i motocicli elettrici.

Possono inoltre circolare sempre anche gli autoveicoli con almeno tre persone a bordo (car pooling) se omologati a quattro o più posti, e con almeno due persone, se omologati a due posti. Possono circolare anche i veicoli appartenenti a persone il cui Isee sia inferiore alla soglia di 14 mila euro, entro il limite di un solo veicolo per ogni nucleo familiare. Inoltre restano valide le deroghe per i mezzi a servizio degli invalidi, in possesso di contrassegno; per l’accompagnamento dei bambini agli asili nido, alle scuole d’infanzia e alle primarie; per il trasporto di persone per visite mediche o trattamenti sanitari (attestati da certificato medico o prenotazione della prestazione sanitaria); per i veicoli in servizio di emergenza e di manutenzione urgente.
1306 di 1385 - 30/9/2015 13:27
SILVIETTINA N° messaggi: 12954 - Iscritto da: 28/6/2007
..s
Dieselgate, ecco chi guadagnerà dallo scandalo Volkswagen
1307 di 1385 - 30/9/2015 13:32
SILVIETTINA N° messaggi: 12954 - Iscritto da: 28/6/2007
.
https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&cad=rja&uact=8&ved=0CCIQqQIwAGoVChMIyrzurtSeyAIVxYRyCh30bwOr&url=http%3A%2F%2Fespresso.repubblica.it%2Fattualita%2F2015%2F09%2F28%2Fnews%2Fdieselgate-ecco-chi-ci-guadagnera-1.231745&usg=AFQjCNH
1308 di 1385 - 30/9/2015 19:13
SILVIETTINA N° messaggi: 12954 - Iscritto da: 28/6/2007
INTERESSANTE!!!...ho letto che qualcuno parlava di impianti dual fuel al momento pare che questa tecnologia sia particolarmente riservata ai veicoli commerciali che percorrono molti km però c'è un però può essere applicata a qualsiasi tipo di veicolo e con queste nuove crociate antidiesel questo sistema di alimentazione troverà terreno fertile sempre di più anche sulle piccole autovetture a gasolio che vorranno liberamente circolare senza imposizionihihihihih
http://www.landi.it/repository/document/LANDIRENZO%20DDF.pdf
1309 di 1385 - 01/10/2015 12:29
SILVIETTINA N° messaggi: 12954 - Iscritto da: 28/6/2007
L'ATTESA!!!...il secondo semestre è in arrivo caro Landihihihih


Il casoVolkswagen fa volare il titolo della Landi Renzo

Dopo la sospensione di lunedì per eccesso di rialzo molti analisti puntano sul boom dei carburanti alternativi
30 settembre 2015

CAVRIAGO. Pioggia di acquisti sui titoli Landi Renzo , congelati lunedì per eccesso di rialzo con un teorico +10,99% e volumi di scambio di molto superiori alla media giornaliera mensile. Il produttore di Cavriago di impianti a gas per auto beneficia soprattutto delle speculazioni su un imminente boom dell'eco-mobility alla luce dello scandalo Volkswagen.

La società del patron Stefano Landi ha chiuso i primi sei mesi dell'anno in perdita e con un generale peggioramento delle principali poste di bilancio a causa del "forte e perdurante calo del prezzo del petrolio e del conseguente impatto che esso ha generato nel settore dei carburanti alternativi", come aveva spiegato la stessa Landi Renzo nel commento che accompagnava la semestrale pubblicata a fine agosto.

Comparando l'andamento del titolo con l'indice Ftse Italia Star , su base settimanale, si nota che Landi Renzo mantiene forza relativa positiva in confronto con l'indice, dimostrando un maggior apprezzamento da parte degli investitori rispetto all'indice stesso (performance settimanale +17,69%, rispetto a -1,86% del Ftse Italia Star ).

Anche ieri mattina il titolo era in territorio positivo, salvo poi chiudere in negativo nel pomeriggio. Certo il flottante è piuttosto basso e con l'attuale valore delle azioni il titolo oscilla anche su scambi esigui. Ma gli analisti stanno valutando positivamente il rimbalzo di queste ore. Solo nei giorni prossimi, però, si potrà valutare se si tratta di una fiammata speculativa o di un andamento strutturale.

Di certo, questa impennata in Borsa, qualora si rivelasse strutturale, costituirebbe senza dubbio una spinta decisiva alla risalita. Nell’ultimo bilancio della società cavriaghese, i dati erano di quelli da non far dormire sonni tranquilli: le perdite nette sono infatti lievitate del 300% a 7,2 milioni di euro (dagli 1,8 milioni di rosso del primo semestre 2014), il margine operativo lordo era crollato di quasi il 98% a 0,16 milioni (da 7,6 milioni dell’anno precedente), mentre il fatturato aveva segnato una diminuzione del 13% circa a 98,1 milioni.

«Al di là delle ripercussioni contingenti che questa situazione sta causando – aveva commentato l'amministratore delegato Stefano Landi al termine del consiglio di amministrazione che aveva licenziato questi numeri così poco incoraggiani – le prospettive rimangono interessanti, come testimoniato ad esempio dalle immatricolazioni italiane di auto nuove alimentate a gpl e metano e dai progetti di metanizzazione che diversi Paesi hanno intrapreso e continuano a sostenere. Per questi motivi, il Gruppo persevera negli investimenti in innovazione,


necessari a consolidare la leadership nel settore ed a coglierne tutte le opportunità. Proseguono inoltre – conclude Stefano Landi – importanti azioni di riduzione costi, che produrranno i loro effetti sulla marginalità già a partire dal secondo semestre 2015».
1310 di 1385 - 01/10/2015 13:09
Geronimo01 N° messaggi: 110 - Iscritto da: 05/11/2013
Quotando: silviettina - Post #1308 - 30/Sep/2015 17:13INTERESSANTE!!!...ho letto che qualcuno parlava di impianti dual fuel al momento pare che questa tecnologia sia particolarmente riservata ai veicoli commerciali che percorrono molti km però c'è un però può essere applicata a qualsiasi tipo di veicolo e con queste nuove crociate antidiesel questo sistema di alimentazione troverà terreno fertile sempre di più anche sulle piccole autovetture a gasolio che vorranno liberamente circolare senza imposizionihihihihih http://www.landi.it/repository/document/LANDIRENZO%20DDF.pdf

Silviettina ti seguo molto , sei competente . Come faccio a scriverti in privato ?grazie
1311 di 1385 - 01/10/2015 16:47
adamoli N° messaggi: 709 - Iscritto da: 28/7/2007
Quotando: geronimo01 - Post #1310 - 01/Oct/2015 11:09
Quotando: silviettina - Post #1308 - 30/Sep/2015 17:13INTERESSANTE!!!...ho letto che qualcuno parlava di impianti dual fuel al momento pare che questa tecnologia sia particolarmente riservata ai veicoli commerciali che percorrono molti km però c'è un però può essere applicata a qualsiasi tipo di veicolo e con queste nuove crociate antidiesel questo sistema di alimentazione troverà terreno fertile sempre di più anche sulle piccole autovetture a gasolio che vorranno liberamente circolare senza imposizionihihihihih http://www.landi.it/repository/document/LANDIRENZO%20DDF.pdf

Silviettina ti seguo molto , sei competente . Come faccio a scriverti in privato ?grazie

si si...è molto competente....infatti la dava buona ancora quando era a 1,40...e quando beghelli era 0,52...dopo chevha parlato sono SOLO scese....se vuoi un consiglio prendi delle put sul titolo che consiglia!!!!
1312 di 1385 - 01/10/2015 21:16
SILVIETTINA N° messaggi: 12954 - Iscritto da: 28/6/2007
Quotando: adamoli - Post #1311 - 01/Ott/2015 14:47
Quotando: geronimo01 - Post #1310 - 01/Oct/2015 11:09
Quotando: silviettina - Post #1308 - 30/Sep/2015 17:13INTERESSANTE!!!...ho letto che qualcuno parlava di impianti dual fuel al momento pare che questa tecnologia sia particolarmente riservata ai veicoli commerciali che percorrono molti km però c'è un però può essere applicata a qualsiasi tipo di veicolo e con queste nuove crociate antidiesel questo sistema di alimentazione troverà terreno fertile sempre di più anche sulle piccole autovetture a gasolio che vorranno liberamente circolare senza imposizionihihihihih http://www.landi.it/repository/document/LANDIRENZO%20DDF.pdf


Silviettina ti seguo molto , sei competente . Come faccio a scriverti in privato ?grazie


si si...è molto competente....infatti la dava buona ancora quando era a 1,40...e quando beghelli era 0,52...dopo chevha parlato sono SOLO scese....se vuoi un consiglio prendi delle put sul titolo che consiglia!!!!





X Geronimo01 ti ringrazio per la stima ma quello che ho da dire l'ho sempre scritto nel forum d'altronde non sono una promotrice finanziaria e non ne ho nemmeno le capacità quindi mi dispiace ma non posso aiutarti,ciao




X Adamoli carissimo PINOCCHIO quando scrivi le tue grandi "STRONZATE" su di me poi le devi anche poter dimostrareheheheheh riportami i post di Landi e Beghelli dove consigliavo l'acquisto e dicevo di tenerle ad oltranza io ho quasi sempre fatto trading con le azioni tranne alcune eccezioni cmq ho scoperto che persona sei e da ora mi manterrò sempre a distanza sideraleheheheheheh
pinocchio.jpg
1313 di 1385 - 03/10/2015 21:53
SILVIETTINA N° messaggi: 12954 - Iscritto da: 28/6/2007
INCENTIVI EUROPEI VERSO GPL e METANO!!!



ECONOMIA ED AZIENDE
Dieselgate, non tutto è negativo
— 3 Ottobre 2015
Il dubbio è venuto a molti: possibile che sia stata solo la Volkswagen a “truccare” i dati delle emissioni inquinanti? E così si è innescata una sorta di caccia alle streghe guidata da Trasport & Environmet, una ong europea, che ha espresso un suo primo giudizio: i rilevamenti sono fatti regolarmente in due soli stati anche se in realtà è il sistema dei test a non funzionare adeguatamente, a non dare garanzie, tanto che da anni si richiede una maggiore trasparenza.

Ma sono poi gli Stati centrali a spingere verso una certa indulgenza riguardo alle proprie aziende produttrici di auto, ben cosci dell’enorme ricaduta occupazionale che esse generano. La stessa Cancelliera tedesca, Angela Merkel, dopo le prime rimostranze, ha ricordato che la Volkswagen dà lavoro a seicentomila dipendenti oltre all’indotto, il che significa che prima di affossare una parte consistente della propria economia e del proprio benessere, cercherà di tendere tutte le mani alla propria industria automobilistica.

Qualcosa di positivo nel “dieselgate” è comunque emerso: in primis una revisione di test di emissioni, che saranno di sicuro molto più adeguati alle realtà in futuro e che quindi diranno davvero quello che le auto inquinano o meno. Poi la revisione conseguente del colossale sistema di incentivazione all’industria dell’auto da parte dell’Unione Europea, in dieci anni ha elargito ben 25 miliardi di cui almeno quattro alla Volkswagen: il sistema attuale ha dimostrato come possano camminare insieme, il danno e la beffa; il danno è stato il maggiore inquinamento e la beffa gli incentivi che erano proporzionali alla riduzione dei gas di scarico.

Il terzo risultato è il declino del diesel: solo l’Europa aveva spinto verso questa forma di carburante, largamente abbandonata in ogni altra parte del mondo. Gli incentivi, dalle prime interviste sembra una strada che si potrà percorrere, saranno spostati dall’Unione verso sistemi di combustibile molto più puliti, come il metano o il gpl.
1314 di 1385 - 03/10/2015 22:07
SILVIETTINA N° messaggi: 12954 - Iscritto da: 28/6/2007
INIZIANO LE PRIME LIMITAZIONI!!!
https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=newssearch&cd=10&cad=rja&uact=8&ved=0CEAQqQIoADAJahUKEwjhyaW3iKfIAhUIMhoKHfgnDVA&url=http%3A%2F%2Fstadio24.com%2F2015%2F36496%2Fnuovo-sistema-di-limitazioni-al-traffico-in-citt%2F&usg=AFQjCNFQe3nIhz-Guc
1315 di 1385 - 07/10/2015 10:57
Caligola N° messaggi: 27318 - Iscritto da: 01/11/2006
Riparte la corsa agli impianti a gas ?
1316 di 1385 - 07/10/2015 12:17
SILVIETTINA N° messaggi: 12954 - Iscritto da: 28/6/2007
IN FASE DI STRETCHING!!!...e poi saltahahahahah
th?id=OIP.M672f5b4b9f010a79d50f91b4b4f28
1317 di 1385 - 07/10/2015 13:09
SILVIETTINA N° messaggi: 12954 - Iscritto da: 28/6/2007
QUALCOSA SI MUOVE!!!...incentivi ai mezzi pesanti alimentati a GPL e METANO
http://www.uominietrasporti.it/notizie_dettaglio.asp?id=4688
1318 di 1385 - 07/10/2015 14:11
SILVIETTINA N° messaggi: 12954 - Iscritto da: 28/6/2007
UNA NEWS PRO LANDI!!!...nuovi test in condizioni di guida reali per rientrare nei rigidi parametri anti inquinamento dei veicoli diesel è cosa alquanto difficile e costosa quasi quasi converrebbe munire gli stessi con un bel impianto Dual Fuel Landi Renzohohohohoh





VOLKSWAGEN: PARLAMENTO UE CHIEDE VERIFICA MANIPOLAZIONI TEST IN EUROPA

Richiesta rivolta alla Commissione (Il Sole 24 Ore Radiocor) - Bruxelles, 07 ott - I parlamentari europei hanno chiesto alla commissaria all'industria Elzbieta Bienkowska di accertare se la manipolazione dei test per il controllo delle emissioni di scarico delle auto si sia verificata anche nei paesi Ue. Nel corso del dibattito che si e' svolto a Strasburgo, i deputati hanno indicato che lo scandalo delle centraline anti-inquinamento del gruppo tedesco mette a rischio la credibilita' dell'intero settore auto e hanno invitato la Commissione ad accelerare l'introduzione di test in condizioni di guida reali.

Aps

(RADIOCOR) 07-10-15 13:22:27 (0323) 3 NNNN
1319 di 1385 - 07/10/2015 14:49
SILVIETTINA N° messaggi: 12954 - Iscritto da: 28/6/2007
...s
keep-calm-and-just-relax-360.png
1320 di 1385 - 08/10/2015 13:16
SILVIETTINA N° messaggi: 12954 - Iscritto da: 28/6/2007
MOLTO BENE!!!...presa news da altro sito ora forza con questo Dual Fuel...vediamo quale sarà la prima casa costruttrice che si farà avantihihihih
http://www.landi.it/repository/docum...0Nox%20ITA.pdf
1385 Commenti
 ...   66   ... 
Titoli Discussi
BIT:LR 0.92 -2.0%
Landi Renzo
Landi Renzo
Landi Renzo
Indici Internazionali
Australia -0.2%
Brazil -0.2%
Canada 0.2%
France 0.0%
Germany -0.7%
Greece 0.0%
Holland 0.0%
Italy 0.0%
Portugal 0.0%
US (DowJones) -0.1%
US (NASDAQ) 0.8%
United Kingdom -0.4%
Rialzo (%)
BIT:1-TIME 0.00 0.0%
BIT:1CALL 3.80 0.0%
BIT:1TIME 4.15 0.0%
BIT:4AIM 371 0.0%
BIT:4AIM2 430 0.0%
BIT:A2A 1.83 0.0%
BIT:AAPL 125 0.0%
BIT:ABI 47.49 0.0%
BIT:ABP 4.14 0.0%
BIT:ABS 3.58 0.0%
La tua Cronologia
BIT
LR
Landi Renz..
Registrati ora per visualizzare questi strumenti nella tua watchlist streaming.

Il Monitor ADVFN ti permette di visualizzare fino a 110 titoli ed è completamente gratuito.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V: D:20211019 05:50:07