Lista Discussioni

Crea Discussione

Aggiorna

Utenti Filtrati

Utenti Bannati

Notifiche

Mio Profilo

Cerca

Maire Tecnimont (MT)

- 30/1/2008 09:20
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
Grafico Intraday: Maire TecnimontGrafico Storico: Maire Tecnimont
Grafico IntradayGrafico Storico
COPIO INCOLLO DALLA DISCUSSIONE PRECEDENTE E METTO I GRAFICI XCHE' MI SEMBRA UN TITOLO MOLTO INTERESSANTE

Maire Tecnimont
edmundo35 - 11/Nov/2007 18:33

Inizierà il 5 novembre 2007 e terminerà il 20 novembre 2007 l’Offerta Pubblica di Vendita e Sottoscrizione (OPVS) che porterà Maire Tecnimont sul Mercato Telematico Azionario; analizziamo l’operazione…

La società e il core-business

Maire Tecnimont è a capo di un gruppo industriale integrato, attivo sul mercato nazionale e internazionale, che fornisce servizi di ingegneria e realizza opere nei settori:

(i) chimico e petrolchimico;

(ii) oil & gas;

(iii) energia; e

(iv) infrastrutture e ingegneria civile.



Il Gruppo attualmente è:

• tra i maggiori operatori al mondo nella progettazione e realizzazione di impianti per la produzione di polietilene e polipropilene, con una quota di mercato del 30% della capacità installata a livello mondiale negli ultimi 6 anni;

• tra i maggiori operatori in Europa nella progettazione e realizzazione di impianti di rigassificazione del gas naturale liquefatto. Negli ultimi 4 anni, in particolare, il Gruppo si colloca tra i principali operatori mondiali, con una quota di mercato del 22%, considerando gli impianti di rigassificazione assegnati;

• tra i maggiori operatori in Italia nella progettazione e realizzazione di centrali di produzione

di energia elettrica a ciclo combinato. Considerando le centrali a ciclo combinato realizzate e in costruzione nel nostro Paese tra il 2000 ed il 2007, il Gruppo vanta una quota di mercato pari a circa l’11% in Italia;

• tra i maggiori operatori in Italia nella progettazione e realizzazione di opere infrastrutturali complesse e d’ingegneria civile, avendo partecipato alla progettazione e realizzazione di circa 200 chilometri di tratte ferroviarie nell’ambito del programma alta velocità in Italia. Ad aprile 2007, il Gruppo vanta una quota di mercato nel settore dell’alta velocità pari al 37%.

Le attività del Gruppo sono articolate in quattro distinte business unit:

(i) business unit chimico e petrolchimico, attiva nella progettazione e realizzazione di impianti destinati all’industria chimica e petrolchimica per la produzione, in particolare, di polietilene e polipropilene (poliolefine), di ossido di etilene, di glicole etilenico, di acido tereftalico purificato (“PTA”), di ammoniaca, di urea e di fertilizzanti;

(ii) business unit oil & gas, attiva nella progettazione e realizzazione di impianti destinati principalmente alla “filiera del gas naturale”: separazione, trattamento, liquefazione, trasporto, stoccaggio, rigassificazione e stazioni di compressione e pompaggio;

(iii) business unit energia, attiva nella progettazione e realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti non rinnovabili quali gli idrocarburi (centrali elettriche a ciclo semplice o combinato, impianti cogenerativi) o da fonti rinnovabili (es. centrali idroelettriche, a biomasse, eoliche e geotermiche) e di impianti per la termovalorizzazione e il teleriscaldamento, nel ripotenziamento di impianti per la produzione di energia elettrica (c.d. repowering) e nella realizzazione di sistemi di trasformazione e trasmissione dell’energia sino al collegamento con la rete;

(iv) business unit infrastrutture e ingegneria civile, attiva nella progettazione e realizzazione di opere di ingegneria civile (ossia grandi infrastrutture quali strade e autostrade, ferrovie, linee metropolitane sotterranee e di superficie, gallerie, ponti e viadotti) e di immobili ed edifici destinati ad attività industriali, commerciali e al terziario, nonché nella progettazione, realizzazione e gestione di immobili destinati a scopi pubblici, quali scuole, uffici, complessi universitari e ospedalieri.

L’analisi dell’esercizio 2006 non può quindi prescindere dal fatto che il conto economico 2005 include solo due mesi del gruppo Tecnimont, mentre il 2006 ha beneficiato dell’apporto per l’intero esercizio.

Al 31 dicembre 2006, i ricavi dell’esercizio erano pari ad 1.060 milioni di euro, in aumento rispetto all’esercizio 2005 per 522,5 milioni (+97,2%). Tale variazione è dovuta per 491,8 milioni di euro al contributo della business unit chimico e petrolchimico e per 114,7 milioni di euro al contributo della business unit oil & gas, divisioni che nel 2005 erano state consolidate per soli due mesi. L’EBITDA si è attestato a 94,12 milioni di euro, contro i precedenti 57,1 milioni, mentre l’utile netto di competenza del Gruppo si è attestato a 30,1 milioni di euro, in crescita del 53,82% rispetto ai 19,6 milioni registrati alla fine del 2005.

Al 31 dicembre 2006 la posizione finanziaria netta era positiva per 140,3 milioni di euro, contro un indebitamento di 53,2 milioni registrato il 31 dicembre 2005. La variazione più significativa riguarda l’incremento delle disponibilità liquide, che si sono attestate a 359 milioni di euro, con un incremento di 200,4 milioni. Tale effetto è imputabile al miglioramento dell’attività operativa e dagli incrementi degli anticipi erogati dai committenti.

Riguardo al primo semestre 2007, il periodo è stato caratterizzato dalla piena operatività di tutte e quattro le business unit e risulta pertanto essere il primo consuntivo comparabile con il conto economico del primo semestre del 2006.

I ricavi nel corso del primo semestre sono stati pari a 820 milioni di euro, in aumento rispetto allo stesso semestre dell’esercizio precedente per circa 391 milioni (+91,41%). Tale variazione è imputabile per 392,8 milioni al contributo positivo della business unit chimico e petrolchimico e per 23 milioni al contributo positivo della business unit infrastrutture e ingegneria civile. L’EBITDA è passato da 45,3 milioni a 64,5 milioni di euro, mentre l’utile netto di Gruppo è stato pari a 24,3 milioni di euro, in crescita del 36,46% rispetto ai 17,8 milioni del corrispondente periodo dello scorso anno

I dettagli dell'Offerta

L’Offerta Pubblica è parte di un’Offerta Globale nell’ambito della quale è altresì previsto un contestuale Collocamento Istituzionale riservato agli Investitori Istituzionali.

L’Offerta Globale, finalizzata all’ammissione alle negoziazioni sull’MTA delle Azioni dell’Emittente, ha ad oggetto massime 96.750.000 Azioni, senza valore nominale, in parte (pari a 22.500.000 Azioni) rivenienti dall’Aumento di Capitale sociale con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell’articolo 2441, comma 5 del codice civile, e in parte (pari a 74.250.000 Azioni) poste in vendita dagli Azionisti Venditori (Maire Gestioni S.p.A. e Samofin S.r.l.).

In caso di integrale adesione all’Offerta Globale di massime 96.750.000 Azioni, il mercato deterrà una partecipazione pari al 30% del capitale sociale dell’Emittente. L’Emittente non sarà, pertanto, contendibil. Qualora venisse integralmente esercitata l’opzione Greenshoe, il numero di Azioni complessivamente collocate sarebbe pari a 111.250.000, rappresentative di una partecipazione nel capitale dell’Emittente pari al 34,5%.

L’Offerta Globale consiste in:

(i) un’offerta pubblica di minime 19.350.000 Azioni, che comprende (a) una tranche riservata al pubblico indistinto in Italia e (b) una tranche riservata ai Dipendenti per un quantitativo massimo di 2.000.000 Azioni. Non possono aderire all’Offerta Pubblica gli Investitori Istituzionali, i quali potranno aderire esclusivamente al collocamento istituzionale di cui al successivo punto (ii);

(ii) un contestuale collocamento istituzionale di massime 77.400.000 Azioni riservato agli Investitori Professionali in Italia e ad investitori istituzionali esteri ai sensi della Regulation S dello United States Securities Act del 1933, negli Stati Uniti d’America ai sensi della Rule 144A dello United States Securities Act del 1933 e in Canada ai sensi del National Instrument 45-106 (Prospectus and Registration Exemptions), con esclusione di Australia e Giappone.

Ragioni dell'Offerta Globale

L’Offerta Globale risponde all’esigenza della Società di acquisire lo status di società quotata al fine di sostenere i suoi piani futuri di sviluppo, permettendo una maggiore visibilità sui mercati internazionali e un più facile accesso al mercato dei capitali.

Il ricavato dell’Aumento di Capitale deliberato a servizio dell’Offerta Globale è stimato essere pari ad un importo tra 78,8 milioni di euro e 106,9 milioni di euro, e sarà destinato, nell’ordine:

(i) a rafforzare la struttura patrimoniale del Gruppo anche migliorando il proprio merito di credito così permettendo un più agevole e meno oneroso accesso ai finanziamenti a supporto delle attività del Gruppo; e

(ii) a cogliere opportunità strategiche al fine di accrescere e diversificare le competenze ingegneristiche del Gruppo, anche tramite l’acquisizione di altre società del settore (società di ingegneria), lo sviluppo di partnership e l’incremento della quota di partecipazione in società già partecipate.

Il ricavato dell’Aumento di Capitale sarà impiegato temporaneamente in depositi remunerati con scadenze a breve termine in linea con le politiche aziendali.


Lista Commenti
6721 Commenti
 2    ... 
21 di 6721 - 20/8/2008 10:34
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
maire in recupero
22 di 6721 - 01/9/2008 21:02
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
titoli ke nel loro settore continuano a crescere
23 di 6721 - 23/9/2008 11:25
opentel150 N° messaggi: 6 - Iscritto da: 21/9/2006
c caz vende ?
24 di 6721 - Modificato il 23/9/2008 11:34
ninicap N° messaggi: 3710 - Iscritto da: 02/5/2007
qualcuno che ha bisogno di soldi, visto che vende in perdita!
25 di 6721 - 23/9/2008 11:35
ninicap N° messaggi: 3710 - Iscritto da: 02/5/2007
Forse c'è qualcosa sotto la crisi di Eni che non sappiamo.
26 di 6721 - 07/10/2008 20:11
ninicap N° messaggi: 3710 - Iscritto da: 02/5/2007
leggete un po questo:

http://demo.extra.kataweb.it/eolextrademo/eol.jsp?id=1891459&page=article&giornale=espresso



27 di 6721 - 09/10/2008 09:22
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
questa azienda continua ad acquisire appalti. ha un buon portafogli ordini . appena sui mercati torna il sereno e' da tenere in ptf come pry e geox

credo che daranno soddisfazioni . ribassisti e recessione permettendo
28 di 6721 - 10/10/2008 17:17
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
altro titolo positivo da seguire
29 di 6721 - 17/10/2008 20:41
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
x ucg , maire e' da acquistare con target 4,4 euro .
30 di 6721 - 13/11/2008 17:26
ciappola N° messaggi: 4000 - Iscritto da: 20/7/2007
alcune analisi ben fatte su maire, senza conflitti d'interesse....
http://www.investireoggi.it
32 di 6721 - 16/12/2008 13:30
ciappola N° messaggi: 4000 - Iscritto da: 20/7/2007
una piccola provocazione:
la piccola Trevi fu quotata a giugno '99. Dopo aver raggiunto e superato quota 4 euro nel 2000, arrivò a quotare 0,6 circa nel 2003 per poi giungere a 17 nel 2008. Il settore è simile nel senso che operano entrambe nel campo dell'ingegneria (una del sottosuolo, l'altra degli impianti oil&gas oltre che nella realizzazione di opere pubbliche).
pro e contro di maire:
Maire ha una posizione finanziaia netta positiva anche se necessita continuamente di forti investimenti. Il parco ordini è buono e comunque in crescita.
Gli stati si apprestano a investire molto in opere pubbliche.
Gli investimenti nuovi sul petro sono ora stagnanti.

potrebbero esserci condizioni simili per il futuro riguardo l'andamento della società?
33 di 6721 - 27/1/2009 16:59
ciappola N° messaggi: 4000 - Iscritto da: 20/7/2007
articolo su Maire su Plus del Sole24ore di sabato
34 di 6721 - 27/1/2009 18:40
Caligola N° messaggi: 24344 - Iscritto da: 01/11/2006
In 4 giorni quasi il 30 % di rialzo , alla faccia dei gufi che comprano i BOT al 1,8 % all' anno al lordo delle spese .
35 di 6721 - 27/1/2009 18:48
delbenrenzo N° messaggi: 16572 - Iscritto da: 24/3/2007
Un'occhiatina e un pensierino si potrebbe fare visto che il prezzo non è elevato...
36 di 6721 - 27/1/2009 18:55
Caligola N° messaggi: 24344 - Iscritto da: 01/11/2006
Quotando: delbenrenzoUn'occhiatina e un pensierino si potrebbe fare visto che il prezzo non è elevato...



ormai .... se me lo dicevi prima .
37 di 6721 - 27/1/2009 19:00
delbenrenzo N° messaggi: 16572 - Iscritto da: 24/3/2007
Veramente ,ha già corso abbastanza e non conoscendola bene teniamola monitorata
38 di 6721 - 29/1/2009 09:43
PreddyITA N° messaggi: 1904 - Iscritto da: 22/10/2007
Sarebbe buono entrare in questo titolo? Se si, quando?

I vostri consigli sono ben accetti, Grazie a tutti.
39 di 6721 - 29/1/2009 09:49
peppedj N° messaggi: 4328 - Iscritto da: 27/9/2007
1,20
40 di 6721 - 29/1/2009 11:23
delbenrenzo N° messaggi: 16572 - Iscritto da: 24/3/2007
Acquistato 500pz a1.19 provemo anche sto titolo
6721 Commenti
 2    ... 
Titoli Discussi
BIT:MT 2.81 -1.5%
Maire Tecnimont
Maire Tecnimont
Maire Tecnimont
Indici Internazionali
Australia -0.1%
Brazil -0.7%
Canada 0.5%
France -0.2%
Germany -0.6%
Greece -0.5%
Holland -0.5%
Italy -0.1%
Portugal -1.2%
US (DowJones) -0.1%
US (NASDAQ) -0.5%
United Kingdom -0.3%
Rialzo (%)
BIT:KIP 7.55 11.0%
BIT:AF 8.24 7.3%
BIT:AT 27.34 5.3%
BIT:ORS 8.00 4.4%
BIT:SU 74.76 3.3%
BIT:GEQ 0.04 3.3%
BIT:ENT 0.85 3.2%
BIT:PRO 0.15 3.1%
BIT:DOB 11.56 3.0%
BIT:VNA 46.03 2.9%
La tua Cronologia
BIT
MT
Maire Tecn..
Registrati ora per visualizzare questi strumenti nella tua watchlist streaming.

Il Monitor ADVFN ti permette di visualizzare fino a 110 titoli ed è completamente gratuito.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V: D:20190615 21:40:26