"Facendo leva sulla leadership del Gruppo nell'ambito dell'economia circolare, A2A lancerá il business di riciclo delle batterie al litio. Grazie a questo nuovo business, A2A sará in grado di trattare circa 10 kton di batterie ogni anno".

Lo si legge nell'aggiornamento del piano strategico A2A 2021-2030.

Sul fronte dell'Economia Circolare, A2A "ha giá investito oltre 1 miliardo di euro nel biennio '21-'22 e prevede a Piano investimenti complessivi pari a circa 5 miliardi di euro, focalizzandosi sulla chiusura del ciclo dei rifiuti, sul recupero di materia, energia e calore e sullo sviluppo delle bioenergie, conseguendo un Ebitda di 0,8 miliardi di euro al 2030. Con l'aggiornamento del Piano, il Gruppo accrescerá la capacitá di trattamento e valorizzazione dei rifiuti consolidando il ruolo di leader nel Wasteto-Energy e un posizionamento rilevante nel segmento del mercato del biometano.

Grazie ai propri investimenti, A2A disporrá nel 2030 di impianti in grado di produrre 1,9 TWh di energia termica destinata al teleriscaldamento, 2,5 TWh di energia elettrica, e di impianti di trattamento di rifiuti organici e scarti agroalimentari per produrre 170 Mmc di biometano".

Il piano di A2A per la Transizione Energetica "prevede investimenti complessivi pari a circa 11 miliardi di euro, prevalentemente focalizzati sullo sviluppo delle energie rinnovabili, flessibilitá ed elettrificazione dei consumi, con un EBITDA obiettivo al 2030 pari a circa 1,7 miliardi di euro. Gli oltre 2 miliardi di euro giá investiti nel primo biennio di Piano hanno consentito ad A2A di rafforzare la propria posizione nel campo della generazione da fonti rinnovabili consolidando una piattaforma per lo sviluppo greenfield successivo. Entro il 2030, il Piano mira a costruire un portafoglio da 5 GW tra idroelettrico, solare ed eolico, in grado di produrre circa 9 TWh di energia green", si legge nel piano.

Per garantire una maggiore penetrazione delle fonti rinnovabili non programmabili, "sará necessario investire anche sulla flessibilitá del sistema elettrico. A tal fine, A2A svilupperá un mix di soluzioni che contribuiranno all'aumento di 1,7 GW di nuova flessibilitá al 2030, grazie a un nuovo ciclo combinato a gas abilitato a blending con idrogeno (vincitore di un'asta Capacity Market), un nuovo gas peaker (giá autorizzato), soluzioni di accumulo elettrochimico e potenziamenti volti ad aumentare il livello di flessibilitá degli impianti (di cui due giá realizzati). Prosegue inoltre l'impegno del Gruppo a supporto dell'elettrificazione dei consumi, che sará abilitata da investimenti nel rafforzamento e nello sviluppo della rete elettrica di A2A, con la realizzazione di 16 nuove cabine primarie, la posa di 2.500 km di nuove reti e maggiore potenza di picco gestita. Lato mercato amplieremo la base clienti offrendo nuove soluzioni VAS2 , promuovendo la mobilitá elettrica e lo sviluppo della generazione distribuita e dell'autoconsumo tramite solare small scale e Comunitá Energetiche. Nella visione di A2A, economia circolare e transizione energetica si integrano, sviluppando sinergie tra le Business Unit. Al 2030, il Gruppo produrrá circa 13 TWh complessivi fra energia verde e recupero energetico, combinando l'apporto di idroelettrico, fotovoltaico ed eolico con quello del Waste-toEnergy e delle bioenergie".

com/glm

 

(END) Dow Jones Newswires

November 23, 2022 03:31 ET (08:31 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni A2A (BIT:A2A)
Storico
Da Gen 2023 a Feb 2023 Clicca qui per i Grafici di A2A
Grafico Azioni A2A (BIT:A2A)
Storico
Da Feb 2022 a Feb 2023 Clicca qui per i Grafici di A2A