Acea ha chiuso il primo semestre con un utile netto di gruppo pari a 183 mln euro, in crescita del 10% rispetto ai 166 mln dello stesso periodo dello scorso anno.

I ricavi, spiega una nota, si attestano a 2.348 milioni (+29% a/a), l'Ebitda e' di 682 milioni (+10% a/a), l'Ebit di 348 milioni (+12% a/a). Gli investimenti sono di 462 milioni di euro (474 milioni di euro al 30 giugno 2021), l'indebitamento finanziario netto e' di 4.212 milioni (3.988 milioni al 31 dicembre 2021).

La guidance dell'Ebitda per il 2022 e' rivista a rialzo ed e' confermata la guidance sugli investimenti e sull'indebitamento finanziario netto. Nello specifico l'Ebitda e' atteso in crescita del +4%/+6% rispetto al 2021 (precedente guidance +2%/+4%); gli investimenti sono attesi sostanzialmente in linea con il 2021 e l'indebitamento finanziario netto compreso tra 4,2 e 4,3 miliardi di euro.

Il conflitto in Ucraina continua a generare gravi ripercussioni non solo a livello umanitario, ma anche economico, con impatti sui mercati finanziari globali. Il gruppo non dispone di attività produttive in Russia, in Ucraina o in Paesi geo-politicamente allineati con la Russia e non ha rapporti diretti con società di diritto russo ovvero ucraino comunque interessate dal conflitto. Con riferimento alle società di vendita del Gruppo, si evidenzia che il rischio diretto di prezzo e volume delle commodity è stato gestito grazie alle policy di gestione del rischio commodity. Tuttavia, non è escluso che il perdurare dell'attuale scenario di crisi possa provocare ulteriori tensioni nel mercato elettrico con effetti di crescita dei prezzi dell'energia, soprattutto nel servizio di maggior tutela esposto ai mercati spot, con un conseguente possibile deterioramento delle perfomance di incasso delle società.

Complessivamente, sulla base delle valutazioni svolte, il Gruppo non si aspetta dall'attuale contesto macroeconomico e, in particolare dalla crisi dovuta al conflitto in Ucraina, un impatto significativo nel breve termine sui propri business.

L'ad Giuseppe Gola, ha commentato: "i risultati registrati nei primi sei mesi dell'anno mostrano una crescita rispetto allo stesso periodo del 2021. Questa performance ha riguardato tutte le nostre aree di business ed è stata raggiunta nonostante un contesto difficile. Nel primo semestre è proseguito il nostro piano di sviluppo nelle rinnovabili con l'avvio in Basilicata di un impianto con una potenza di 20MW e in Sardegna con l'autorizzazione per la realizzazione di un impianto da 85MW, uno fra i più grandi in Italia. Abbiamo, inoltre, acquisito in Abruzzo un'infrastruttura per il trattamento dei rifiuti, consolidando ulteriormente la nostra presenza nel settore dell'economia circolare. Per la seconda parte del 2022 prevediamo, pur in uno scenario ancora complesso, risultati che ci consentono di rivedere al rialzo la guidance a livello di Ebitda per l'anno in corso".

com/lab

MF-DJ NEWS

2712:28 lug 2022

 

(END) Dow Jones Newswires

July 27, 2022 06:29 ET (10:29 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Acea (BIT:ACE)
Storico
Da Set 2022 a Ott 2022 Clicca qui per i Grafici di Acea
Grafico Azioni Acea (BIT:ACE)
Storico
Da Ott 2021 a Ott 2022 Clicca qui per i Grafici di Acea