Ascopiave ha realizzato nel primo semestre dell'anno un risultato netto consolidato pari a 23,2 milioni di euro, in riduzione rispetto al primo semestre 2021 per 3,7 milioni (-13,8%).

Il risultato operativo del primo semestre 2022 si attesta a 14,4 milioni, rispetto ai 13,9 milioni del primo semestre 2021 (+3,8%).

Il margine operativo lordo del primo semestre 2022 si attesta a 36 milioni, in aumento rispetto ai 31,6 mln del primo semestre 2021 (+13,9%).

Il gruppo chiude il primo semestre 2022 con ricavi consolidati pari a 81,4 milioni, rispetto ai 66,1 milioni registrati nel primo semestre 2021 (+23,2%).

Per quanto riguarda l'attività di distribuzione del gas, nel 2022 il gruppo continuerà ad essere impegnato nella normale gestione e conduzione del servizio e nello svolgimento delle attività propedeutiche alle prossime gare per l'affidamento delle concessioni. Nel caso in cui nel 2022 l'iter delle procedure di gara relative agli Ambiti di 7 interesse per il Gruppo Ascopiave dovesse progredire, dati i tempi normalmente previsti per la presentazione delle offerte e quelli richiesti per la loro valutazione e per l'adozione delle decisioni di aggiudicazione da parte delle stazioni appaltanti, si ritiene che l'eventuale avvio delle nuove gestioni potrà avvenire successivamente alla chiusura dell'esercizio 2022 e dunque non sarà in grado di modificare il perimetro delle attività attualmente gestite. Si segnala che alcune concessioni attualmente nella titolarità della società Romeo Gas dovrebbero cessare entro la fine dell'esercizio 2023 o, più probabilmente, nell'esercizio 2023, a seguito dell'aggiudicazione della relativa gara d'Ambito (Udine 2) ad altro operatore. La Rab 2021 di tali concessioni, con oltre 4.300 utenti, ammonta a circa 2,6 milioni di euro.

In merito ai risultati economici, si segnala che nel 2019 l'Autorità ha adottato la nuova regolazione tariffaria per il quinquennio 2020-2025. La nuova disciplina prevede una sensibile riduzione annuale delle componenti di ricavo destinate alla copertura dei costi operativi.

A fine 2021, inoltre, l'Autorità ha rideterminato il tasso di remunerazione (reale pre-tasse) del capitale investito riconosciuto ai fini tariffari, che per l'esercizio 2022, sarà pari al 5,6% (a fronte del 6,3% del 2021).

Per quanto concerne gli obblighi di efficienza energetica il Decreto 21 maggio 2021 del Ministro della Transizione Ecologica ha determinato gli obiettivi nazionali di risparmio energetico per gli anni 2021-2024. Gli obiettivi stimati per il 2022 per le società di distribuzione del Gruppo sono superiori agli obblighi annuali previsti per l'anno 2021.

Per quanto riguarda la produzione e vendita di energia elettrica da fonti rinnovabili, nel 2022, perdureranno gli effetti dei decreti emanati in materia di contenimento dei prezzi dell'energia.

Relativamente agli effetti dell'emergenza sanitaria causata dal virus Covid 19, alla luce della focalizzazione del Gruppo Ascopiave nel business della distribuzione si sono registrati impatti limitati sulla redditività del 2021 e 2022, avendo superato la fase più intensa dell'emergenza, si prevedono al momento riflessi poco significativi anche sulla redditività futura, essendo previsti adeguati meccanismi di copertura del rischio credito nel Codice di Rete, che disciplina l'attività dei distributori. Nonostante nell'ambito in cui opera il Gruppo l'emergenza presenti un minor grado di criticità, il management continuerà a monitorare l'andamento della pandemia sia a livello nazionale che internazionale per poter fronteggiare tempestivamente un eventuale riacuirsi della situazione emergenziale.

Per quanto riguarda l'attività di vendita del gas ed energia elettrica, Ascopiave conseguirà i benefici del consolidamento della propria quota del risultato della partecipazione di minoranza detenuta in Est Energy e dei dividendi distribuiti da Hera Comm, società entrambe controllate dal Gruppo Hera. Ascopiave detiene delle opzioni di vendita su tali partecipazioni e non è esclusa l'eventualità che esse possano essere esercitate, in tutto o in parte, con un conseguente impatto sui risultati economici e sulla struttura finanziaria del gruppo.

Si precisa che i risultati effettivi del 2022 potranno differire rispetto a quelli sopra indicativamente prospettati in relazione a diversi fattori tra cui: le condizioni macroeconomiche generali, l'impatto delle regolamentazioni in campo energetico ed in materia ambientale, l'evoluzione dell'emergenza sanitaria in corso, il successo nello sviluppo e nell'applicazione di nuove tecnologie, cambiamenti nelle aspettative degli stakeholder e altri cambiamenti nelle condizioni di business.

com/cce

MF-DJ NEWS

0414:09 ago 2022

 

(END) Dow Jones Newswires

August 04, 2022 08:10 ET (12:10 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Ascopiave (BIT:ASC)
Storico
Da Set 2022 a Ott 2022 Clicca qui per i Grafici di Ascopiave
Grafico Azioni Ascopiave (BIT:ASC)
Storico
Da Ott 2021 a Ott 2022 Clicca qui per i Grafici di Ascopiave