Alla fine del 1* trimestre il volume dei crediti deteriorati delle banche significative Ue si attesta a 384 mld di euro (16% l'incidenza delle banche italiane), il valore più basso dal

picco del 2015 quando lo stock era quasi 1.100 mld di euro e l'Italia contribuiva per il 34%.

E' quanto emerge dalla nuova edizione del Market Watch Npl di Banca Ifis in corso di presentazione a Villa d'Este, sul lago di Como, dove sono riuniti tutti i maggiori esperti del settore per la kermesse 2022.

L'Npe ratio Ue è ulteriormente diminuito all'1,9% nel primo trimestre del 2022, il livello più basso registrato dal 2015. L'incidenza dei crediti in stadio 2 è in aumento dalla metà del 2019 in tutta la Ue, indicando una generale previsione di peggioramento del rischio creditizio.

cce

MF-DJ NEWS

2310:27 set 2022

 

(END) Dow Jones Newswires

September 23, 2022 04:28 ET (08:28 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Banca IFIS (BIT:IF)
Storico
Da Nov 2022 a Dic 2022 Clicca qui per i Grafici di Banca IFIS
Grafico Azioni Banca IFIS (BIT:IF)
Storico
Da Dic 2021 a Dic 2022 Clicca qui per i Grafici di Banca IFIS