Il cda di Banca Ifis, riunitosi oggi sotto la presidenza di Ernesto Furstenberg Fassio, ha approvato il progetto di bilancio d'esercizio e il bilancio consolidato 2022, confermando i risultati preliminari al 31 dicembre 2022 già approvati dal cda e resi noti al mercato lo scorso 9 febbraio.

L'esercizio 2022 di Banca Ifis ha registrato un nuovo massimo storico per l'utile netto della capogruppo che risulta in crescita del 40% a 141,1 milioni di euro, raggiungendo di fatto, con un anno di anticipo, i target inizialmente previsti per l'esercizio 2023 dal Piano Industriale per il triennio 2022-24. La banca ha inoltre rivisto al rialzo la guidance dell'utile netto per il 2023, portandola a 150 milioni rispetto ai 137 milioni di euro inizialmente previsti nel Piano.

Il consiglio di amministrazione ha inoltre deliberato di proporre all'assemblea degli azionisti la distribuzione di un saldo del dividendo per l'esercizio 2022 pari a 0,40 euro (al lordo delle ritenute di legge) per ciascuna delle azioni Banca Ifis emesse e in circolazione. Tale saldo del dividendo 2022, ove approvato dall'assemblea, verrà messo in pagamento con data stacco cedola n. 27 (ex date) il 22 maggio 2023, data di legittimazione al pagamento del dividendo stesso (record date) il 23 maggio 2023 e data di pagamento (payment date) il 24 maggio 2023. Il pagamento sarà effettuato per il tramite degli intermediari finanziari autorizzati presso i quali sono registrate le azioni nel Sistema Monte Titoli. Si ricorda che a novembre 2022 era già stato distribuito l'acconto sul dividendo per l'esercizio 2022, pari a 1 euro per azione.

Il bilancio d'esercizio al 31 dicembre 2022 sarà sottoposto all'approvazione dell'assemblea ordinaria prevista il prossimo 20 aprile 2023.

Banca Ifis rende, infine, noto che Maria Cristina Taormina, chief financial officer e dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili della società, ha rassegnato le proprie dimissioni con decorrenza dal 1* aprile 2023 per intraprendere un nuovo incarico professionale. Fino a tale data, Taormina continuerà a ricoprire i predetti incarichi al fine di garantire la necessaria continuità operativa. Taormina non è titolare di azioni ordinarie di Banca Ifis. Il ruolo di dirigente preposto viene assegnato Massimo Luigi Zanaboni. Taormina ha altresì rinunciato al ruolo di amministratore di Banca Credifarma. "Il cda e il collegio sindacale ringraziano Taormina per la costante attività sino ad oggi svolta a favore della società e del gruppo Banca Ifis", si legge nel comunicato.

com/cce

MF-DJ NEWS

0912:45 mar 2023

 

(END) Dow Jones Newswires

March 09, 2023 06:46 ET (11:46 GMT)

Copyright (c) 2023 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Banca IFIS (BIT:IF)
Storico
Da Mag 2023 a Giu 2023 Clicca qui per i Grafici di Banca IFIS
Grafico Azioni Banca IFIS (BIT:IF)
Storico
Da Giu 2022 a Giu 2023 Clicca qui per i Grafici di Banca IFIS