La stablecoin Circle non verrà più quotata a Wall Street. È infatti sfumato l'accordo con Concord Acquisition, la spac dell'ex ceo di Barclays, Bob Diamond. Le due società hanno comunicato di aver "concordato reciprocamente" di porre fine alla fusione.

Concord aveva tempo fino al 10 dicembre per finalizzare l'accordo per l'acquisto di Circle e quotarla così al Nyse. "Siamo delusi dal fatto che la transazione proposta sia scaduta; tuttavia, diventare una società pubblica rimane parte della strategia principale di Circle per migliorare la fiducia e la trasparenza, che non è mai stata così importante", ha affermato Jeremy Allaire, ceo di Circle. Da parte sua, Diamond ha aggiunto che "continuerà a essere un sostenitore dell'azienda nel suo percorso di crescita".

L'accordo, scrive MF-Milano Finanza, aveva valutato Circle 9 miliardi di dollari, il doppio rispetto ai 4,5 miliardi di dollari originariamente annunciati nel luglio 2021. Nel frattempo, però, ci sono stati il crollo delle criptovalute (da inizio anno il bitcoin ha perso il 63,4%) e una serie di clamorosi fallimenti di società del settore, culminata con quello, per certi versi inaspettato, della borsa di criptovalute Ftx. Qualche giorno dopo il fallimento di Ftx, Circle, che fa parte della galassia Dcg guidata da Barry Slibert, ha affermato di avere un'esposizione minima alla borsa un tempo guidata da Sam Bankman-Fried e ad Alameda Research, che fa parte dello stesso gruppo con sede alle Bahamas.

All'inizio del 2021, Circle ha investito 10 milioni di dollari in Ftx e 600.000 dollari in Ftx US. Circle è la seconda stablecoin al mondo, con una capitalizzazione di 43,3 miliardi di dollari, preceduta da Tether con 65,5 miliardi di dollari. Le stablecoin sono ancorate al dollaro in un rapporto di parità e vengono usate dai trader per investire in criptovalute. Gli operatori di stablecoin in genere guadagnano grazie agli interessi sugli asset tradizionali che sono garanzia dei loro token, come i titoli di Stato Usa a breve. Proprio ieri Circle ha annunciato di aver registrato un utile netto di 43 milioni di dollari nel terzo trimestre. Da notare che Coinbase, la prima borsa di criptovalute a essersi quotata al Nasdaq, da inizio anno ha perso l'81% mentre Galaxy digital holdings ha lasciato sul terreno l'82,5%. Con questi chiari di luna era quasi inevitabile che saltasse la quotazione di Circle.

Intanto si è ricominciato a dare i numeri sul bitcoin. Per Standard Chartered l'anno prossimo potrebbe scendere a 5.000 dollari. Di parere opposto il venture capitalist Tim Draper, convinto che la prima delle criptovalute salirà a 250.000 dollari entro giugno dell'anno prossimo, pari a un rialzo di quasi il 1.400%. Il finanziere Mark Mobius prevede invece che il bitcoin scenderà a 10.000 dollari.

red

fine

MF-DJ NEWS

0608:54 dic 2022

 

(END) Dow Jones Newswires

December 06, 2022 02:54 ET (07:54 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Circle (BIT:CIRC)
Storico
Da Gen 2023 a Feb 2023 Clicca qui per i Grafici di Circle
Grafico Azioni Circle (BIT:CIRC)
Storico
Da Feb 2022 a Feb 2023 Clicca qui per i Grafici di Circle