L'Italia è a secco e forse rischia di restare al buio. L'estate è iniziata bollente, già a maggio il caldo era sopra la media e la pioggia non si è vista per mesi. La neve sulle Alpi è totalmente esaurita in Piemonte e Lombardia e i laghi, a partire dal Maggiore, sono ai minimi storici del periodo (a eccezione del Garda). La conseguenza è che molte zone del Paese, e in particolare la Pianura Padana, sono ormai all'asciutto.

Il fiume Po, scrive Milano Finanza, in alcune parti è sotto di otto metri, al punto che le centrali elettriche hanno iniziato a fermarsi. Nel piacentino Enel Green Power Italia è stata costretta a spegnere temporaneamente le turbine della centrale idroelettrica di Isola Serafini di San Nazzaro. L'impianto funziona grazie all'acqua del più grande fiume d'Italia, deviata dal suo corso e fatta confluire all'interno di turbine che producono energia elettrica. Ma se l'acqua è scarsa queste turbine non possono lavorare ed è quello che sta succedendo. L'impianto, hanno spiegato i responsabili Enel, ripartirà solo dopo il ripristino delle condizioni idrauliche sufficienti all'esercizio. Allo stesso modo A2A ha dovuto spegnere un gruppo su tre a Ostiglia perché l'impianto a ciclo combinato non ha sufficiente acqua per raffreddare gli impianti.

red/mcn

fine

MF-DJ NEWS

2708:11 giu 2022

 

(END) Dow Jones Newswires

June 27, 2022 02:12 ET (06:12 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Enel (BIT:ENEL)
Storico
Da Lug 2022 a Ago 2022 Clicca qui per i Grafici di Enel
Grafico Azioni Enel (BIT:ENEL)
Storico
Da Ago 2021 a Ago 2022 Clicca qui per i Grafici di Enel