Equita Group, principale investment bank indipendente in Italia, ha chiuso il 2021 registrando un utile netto consolidato a 21,5 mln (+76% rispetto al 2020).

I ricavi netti di Equita, informa una nota, ammontano a 90,4 mln (+33%). Il Cost/Income ratio si è attestato al 68% (74%). Il patrimonio netto consolidato è pari a 99,3 mln e la redditività media del patrimonio netto tangibile (Rote) si è attestata al 44%.

Il Cda della società ha deliberato di proporre alla prossima assemblea degli azionisti l'approvazione del bilancio d'esercizio 2021 e la distribuzione di un dividendo pari a 0,35 euro per azione.

Per il 2022 si prevede in Italia un contesto macroeconomico caratterizzato da politiche monetarie ancora accomodanti, anche a fronte dei recenti avvenimenti in Ucraina che, in caso di escalation del conflitto, potrebbero impattare negativamente l'economia globale. Importanti risorse finanziarie verranno convogliate nell'economia reale con iniziative ad-hoc come il piano Next Generation Eu e il Pnrr, con l'obiettivo di supportare la ripresa economica.

La velocità di tale ripresa sarà però subordinata alla dinamica dell'inflazione e al perdurare del Coronavirus, a cui si aggiungeranno le conseguenze della terribile guerra scatenata dalla Russia in Ucraina e i cui impatti a livello globale sono ancora difficilmente stimabili.

Nei primi mesi del 2022 le attività d'intermediazione in conto terzi e in conto proprio a servizio dei clienti hanno mostrato livelli di operatività interessanti grazie alla forte volatilità.

Lo scoppio della guerra in Ucraina ha infatti guidato gli investitori ad adottare un approccio più cauto e di derisking. Le forti correzioni sui mercati hanno però penalizzato le attività di trading direzionale. Inoltre, l'incertezza sugli impatti causati dalla guerra stanno influenzando negativamente le attività legate ai mercati dei capitali a livello globale, IPO ed emissioni di bond in primis, nonchè le attività di M&A. Prosegue invece il marketing di nuovi prodotti di Alternative Asset Management e si conferma la volontà di chiudere la raccolta di Equita Private Debt Fund II nella prima metà del 2022 e la raccolta di Equita Smart Capital - Eltif entro la fine dell'anno.

Il risultato economico, finanziario ed operativo del gruppo nel 2022 sarà influenzato dall'andamento dei mercati finanziari, dall'evolversi del contesto geopolitico globale e dall'andamento dell'economia italiana in generale.

Equita continuerà a focalizzarsi su una strategia di diversificazione dei prodotti e dei servizi in tutte le aree di business, con l'obiettivo di proseguire nel suo percorso di crescita, e nel processo di integrazione della sostenibilità all'interno del modello di business, così come anche indicato dai target del nuovo business plan triennale "Equita 2024" annunciato al mercato.

com/ann

 

(END) Dow Jones Newswires

March 17, 2022 09:57 ET (13:57 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Equita (BIT:EQUI)
Storico
Da Lug 2022 a Ago 2022 Clicca qui per i Grafici di Equita
Grafico Azioni Equita (BIT:EQUI)
Storico
Da Ago 2021 a Ago 2022 Clicca qui per i Grafici di Equita