Seduta di transizione per il listino milanese con il Ftse Mib che ha segnato +0,49% a 27.868 punti, in linea con le principali piazze europee.

Focus anche oggi sull'inflazione: "vediamo ancora una moderazione dell'inflazione nel prossimo anno, ma ci vorrá piú tempo di quanto originariamente previsto. Se i prezzi dell'energia continuano a salire o persistono vincoli di offerta, l'inflazione potrebbe rimanere piú elevata di quanto attualmente prevediamo. Questo potrebbe alimentare salari piú alti e, di conseguenza, prezzi piú alti. Ma finora, non vediamo prove di ciò. Prevediamo che la crescita dei salari l'anno prossimo possa aumentare leggermente di piú rispetto a quest'anno, ma il rischio di effetti secondari rimane limitato. Nel complesso, continuiamo a prevedere che l'inflazione a medio termine rimanga al di sotto del nostro nuovo obiettivo simmetrico del 2%", ha affermato il presidente della Banca centrale europea, Christine Lagarde, in audizione al Parlamento europeo.

Nel frattempo Wall Street prosegue la seduta poco mossa con il Dow Jones che segna +0,18%.

Sul fronte dei dati macro l'indice Empire State Manufacturing elaborato dalla Fed di New York si è attestato a 30,9 punti a novembre da quota 19,8 di ottobre. Il dato ha battuto il consenso degli economisti a 20,2 punti.

A piazza Affari ha brillato Tim (+3,06%) in rimbalzo dopo le recenti forti perdite; da segnalare che Deutsche Bank ha ridotto il rating del titolo a hold da buy, con un target price rivisto a 0,43 euro da 0,68 euro.

Seguono Terna (+1,83%) e Unipol (+1,6%). Bene i titoli del comparto del lusso tra cui Moncler (+1,3%), Tod'S (+0,95%) e S.Ferragamo (+0,67%).

Focus su Atlantia (+0,95%) dopo che la Commissione europea ha approvato l'acquisizione del controllo congiunto di Aspi da parte di Cdp Equity, Macquarie e Blackstone.

Contrastate invece le banche: Unicredit +1,08%, Bper +0,78%, Intesa Sanpaolo +0,75%, Banco Bpm +0,32%, Mediobanca -0,32%, B.P.Sondrio -0,91%, B.Carige -0,47%, B.Mps -0,2%.

Nel resto del listino forti guadagni per Esprinet (+3,27%) promossa da Intesa Sanpaolo da add a buy dopo che la societá ha reso noto il nuovo piano industriale 2022-2024.

In luce Garofalo (+2,82%). Segue Reply (+1,76%) il cui fatturato consolidato nei primi nove mesi dell'anno ha raggiunto i 1,073,4 mld di euro (+18,2% a/a).

Sull'EGM in evidenza DigiTouch (+2,42%) che ha perfezionato in data odierna l'acquisto del restante 49% del capitale sociale di Purple Ocean Srl, societá specializzata nel Cloud e nello sviluppo di servizi e soluzioni di "software, platform e networks as a service", portando la propria quota di partecipazione al 100%.

cm

 

(END) Dow Jones Newswires

November 15, 2021 11:50 ET (16:50 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Esprinet (BIT:PRT)
Storico
Da Lug 2022 a Ago 2022 Clicca qui per i Grafici di Esprinet
Grafico Azioni Esprinet (BIT:PRT)
Storico
Da Ago 2021 a Ago 2022 Clicca qui per i Grafici di Esprinet