Il Cda di Cellularline ha preso atto della manifestazione di interesse non vincolante presentata da Esprinet con cui quest'ultima intende promuovere un'offerta pubblica di acquisto volontaria finalizzata al delisting.

Il consiglio, spiega una nota, ha conferito mandato a un comitato interno al board per indentificare gli advisor finanziari e legali che assisteranno la società nell'ambito del processo di valutazione della manifestazione.

Il prezzo d'offerta è pari a 4,41 euro per azione ed è comprensivo del dividendo in natura e in contanti deliberato dall'assemblea del 27 aprile scorso, complessivamente pari a 0,16 euro per azione. Il prezzo rappresenta un premio di circa il 27,5% rispetto al prezzo di chiusura delle azioni Cellularline del 5 maggio e di circa il 18% rispetto alla media aritmetica ponderata dei prezzi ufficiali registrati dalle azioni Cellularline nei tre mesi precedenti il 5 maggio.

Le ragioni della manifestazione d'interesse sono in linea con quanto previsto nel Piano Strategico 2022-24 del Gruppo Esprinet che prevede, nell'ambito della crescita organica del modello transazionale, un forte focus su aree a più alto margine come gli accessori consumer a marchio proprio (Celly e Nilox). L'ingresso del marchio Cellularline nel portafoglio di Esprinet in unione con il marchio Celly porrà le condizioni per sviluppare un approccio multi-brand, utile a raggiungere un pubblico consumer più ampio e differenziato.

Nella manifestazione d'interesse è già indicato che qualora la potenziale offerta avesse luogo, questa sarà soggetta alle seguenti condizioni: che Esprinet venga a detenere una partecipazione diretta e/o indiretta almeno pari al 90% del capitale; il mancato verificarsi di circostanze che possano influire negativamente sulla situazione patrimoniale, economica, finanziaria e/o operativa di Cellularline; l'ottenimento delle autorizzazioni in materia antitrust e golden power richieste dalle competenti autorità per il perfezionamento della potenziale offerta.

Esprinet ha richiesto al Cda di Cellularline un riscontro entro 10 giorni dalla trasmissione, e di poter iniziare la due diligence entro la fine di maggio , così da poterne valutare gli esiti entro metà giugno ed eventualmente procedere con l'offerta prima della pausa estiva.

In seguito all'operazione, Esprinet intende preservare le strutture organizzative di Cellularline e della divisione Celly, con continuità operativa nelle rispettive sedi di Reggio Emilia e di Vimercate, garantendo in tale modo continuità occupazionale e opportunità di sviluppo di carriera, in coerenza con lo stile gestionale del gruppo Esprinet.

com/lab

MF-DJ NEWS

0908:08 mag 2022

 

(END) Dow Jones Newswires

May 09, 2022 02:08 ET (06:08 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Esprinet (BIT:PRT)
Storico
Da Lug 2022 a Ago 2022 Clicca qui per i Grafici di Esprinet
Grafico Azioni Esprinet (BIT:PRT)
Storico
Da Ago 2021 a Ago 2022 Clicca qui per i Grafici di Esprinet