(riepiloga)

"Penso che la recessione" alle porte "sia una grande lezione che dobbiamo affrontare, ma le esperienze degli ultimi anni ci hanno confermato che abbiamo la capacità di lavorare insieme" per superare questa fase.

Lo ha affermato John Elkann, amministratore delegato di Exor, presidente di Ferrari e presidente di Stellantis, dialogando con Patrick Collison, ceo & founder di Stripe alla Italian Tech Week.

Il dibattito alle Ogr di Torino è stato l'occasione per fare il punto sulla storia imprenditoriale di Exor, sulle sfide da affrontare nel futuro della mobilità e sul ruolo che avranno l'Europa e gli Stati Uniti nella crescita delle società controllate dalla holding degli Agnelli.

"Ci sono momenti nella storia in cui ci sono grandi cambiamenti: la mobilità è un mondo in trasformazione e per noi la fortuna è poter guardare al futuro e spingere sull'innovazione orientandola dove vogliamo", ha spiegato Elkann incalzato da Collison. "Se io penso alla nostra storia imprenditoriale che si snoda su tre secoli vedo una richiesta costante di innovazione. Non c'è una ricetta, non c'è un momento migliore da scegliere per innovare è una mentalità costante. Bisogna essere in sintonia col futuro. Le aziende che durano sono quelle che sono state in grado di guardare al futuro. Il rischio maggiore per le aziende che hanno avuto successo è quello di dormire sugli allori".

L'imprenditore ha quindi ricordato i momenti di difficoltà che hanno contribuito alla crescita delle imprese controllate e a renderle più forti e resilienti rispetto al contesto esterno. "Quando fai parte di un'organizzazione cambi in base alle esperienze che vivi. Se operi in un'organizzazione consolidata c'è un'evoluzione fisiologica che si deve affrontare. Ci sono stati cambiamenti radicali nel contesto esterno che ci hanno spronato a crescere e a diventare più forti. Ogni momento di difficoltà è stato occasione di miglioramento e di crescita. Dobbiamo sempre avere un'ottica orientata al futuro. Se pensiamo a una prospettiva a 10 anni ci sono molti fenomeni che non possiamo prevedere ma se abbiamo ben chiara la direzione" questi cambiamenti verranno cavalcati.

Non bisogna temere il futuro e per crescere occorre mantenere ben salde le radici nelle geografie storiche aprendosi al mondo. In questo la storia recente della nascita di Stellantis e prima ancora quella di Fc ha fatto scuola. "Se siamo troppo angosciati o abbiamo bisogno di capire come ci posizioniamo o di recuperare il terreno perduto e se non ci concentriamo sulle nostre capacità, limitiamo ciò che invece sarebbe possibile. La mia esperienza mi ha permesso di aprirmi al mondo. Il fatto di esserci aperti al mondo ci ha permesso di crescere nel mondo. Dobbiamo quindi rafforzare le nostre radici anche espandendoci nel mondo. Gli Stati Uniti sono stati fonte di successo per noi e sono motivo di orgoglio".

L'Europa - a detta di Elkann - rimarrà centrale nella vita di Exor e delle controllate. "Io rifiuto sempre le lamentele che circolano sull'Europa: sul fatto che sia arretrata. Molti eventi confermano il contrario. Io condivido l'opinione di Collison sull'Europa, ho grandi ambizioni per l'Europa".

cce

MF-DJ NEWS

3012:19 set 2022

 

(END) Dow Jones Newswires

September 30, 2022 06:20 ET (10:20 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Exor NV (BIT:EXO)
Storico
Da Ott 2022 a Nov 2022 Clicca qui per i Grafici di Exor NV
Grafico Azioni Exor NV (BIT:EXO)
Storico
Da Nov 2021 a Nov 2022 Clicca qui per i Grafici di Exor NV