Debolezza diffusa tra le piazze europee in scia alle perdite di questa mattina in Cina dopo i dati macro sotto le attese. In particolare Ftse Mib ha segnato -0,07% a 26.009 punti in una giornata ricca di dati macro.

In particolare, si è registrato un forte recupero dell'attivitá produttiva nel secondo trimestre in Italia, che porta la crescita del Pil al 2,7% rispetto al trimestre precedente e al +17,3% nei confronti del secondo trimestre del 2020. La variazione acquisita per il 2021 è pari a +4,7%.

A luglio invece i prezzi alla produzione dell'industria nel nostro Paese sono aumentati del 2,1% su base mensile e del 10,4% su base annua.

Invece, l'indice dei prezzi al consumo nell'area euro ad agosto, secondo la lettura preliminare, è salito del 3% su base annua, piú di quanto atteso dal consenso, a +2,7%. Il dato è in netta accelerazione rispetto al +2,2% di luglio.

Nel frattempo Wall Street prosegue la seduta sulla parità (Dow Jones +0,13%) dopo i dati macro.

Nel dettaglio l'indice sulla fiducia dei consumatori negli Usa si è attestato ad agosto a 113,8 punti, in netto calo rispetto ai 125,1 di luglio e al di sotto del consenso a 124 punti.

L'indice Napm di Chicago, basato su un'indagine condotta sui direttori d'acquisto del settore manifatturiero, è salito a 66,8 punti ad agosto dai 73,4 di luglio.

L'indice S&P/Case-Shiller dei prezzi delle case nelle 20 maggiori cittá degli Usa è salito del 2,0% a livello mensile ed è aumentato del 19,1% a livello tendenziale a giugno.

A piazza Affari in rialzo Bper (+1,54%), Intesa Sanpaolo (+1,2%), Banco Bpm (+0,9%), Unicredit (+0,65%) e Mediobanca (+0,22%).

In flessione Stellantis (-0,51%), in scia alla notizia che, dopo il fermo produttivo degli stabilimenti Sevel di Atessa e Pomigliano, secondo diverse fonti, la societá ha dovuto interrompere la produzione anche nello stabilimento di Melfi. Male anche Cnh I. (-1,51%), Pirelli (-1,44%), Stm (-0,53%) e Ferrari (-0,24%).

Nel resto del listino hanno brillato Fiera Mi (+6,76%) e Ieg (+4,55%) dopo che ieri la Commissione Europea ha ufficializzato la deroga al regime De Minimis (regole sugli aiuti di Stato) sui ristori per il settore fieristico e congressuale italiano.

In rosso invece Tod'S (-5,98% a 46,26 euro) su cui Ubs ha ridotto il rating a sell da neutral con target price alzato a 33 euro. Segue Juventus (-1,37%), dopo che sono stati resi noti i termini della cessione di Cristiano Ronaldo.

Sull'Aim in evidenza Enertronica (+10%) che ha ripreso il rally dopo la pausa di ieri (-2,54%). Il titolo infatti era salito del 20,65% nella seduta di venerdì, in scia alla notizia che la societá ha sottoscritto con un primario operatore nelle energie rinnovabili un accordo quadro associato alla vendita di ricambi e componenti destinati alla manutenzione e al revamping di Inverter Fotovoltaici e Power Station prodotte da Enertronica Santerno.

cm

 

(END) Dow Jones Newswires

August 31, 2021 11:54 ET (15:54 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Fiera Milano (BIT:FM)
Storico
Da Apr 2022 a Mag 2022 Clicca qui per i Grafici di Fiera Milano
Grafico Azioni Fiera Milano (BIT:FM)
Storico
Da Mag 2021 a Mag 2022 Clicca qui per i Grafici di Fiera Milano