Borgosesia ha sottoscritto con Ddm Invest III Ag un contratto avente ad oggetto la cessione di 2.385.886 azioni proprie, pari al 5% del capitale sociale e al 5,503% dei diritti di voto esercitabili nell'assemblea di Borgosesia.

Le azioni, spiega una nota, sono state cedute a un prezzo unitario di 0,606 euro (pari alla media aritmetica dei prezzi di Borsa delle azioni ordinarie di BGS nei 12 mesi al 1° dicembre 2021), per un corrispettivo totale di 1.445.847 euro. E' previsto che il trasferimento delle azioni si perfezioni entro il 7 dicembre prossimo.

Nel dettaglio, Borgosesia ha sottoscritto un memorandum of understanding non vincolante con Ddm Invest III AG. Il MoU impegna unicamente le parti a verificare la possibilità di realizzare, entro il 31 gennaio prossimo, una partnership strategica, industriale e finanziaria, finalizzata allo sviluppo degli investimenti in distressed asset e in non performing loan immobiliari.

Ddm Invest III AG è una società appartenente al Gruppo DDM, la cui capogruppo Ddm Holding AG è quotata presso il Nasdaq First North Growth Market di Stoccolma, Svezia. Il gruppo DDM è un investitore specializzato che opera a livello multinazionale nel campo degli investimenti in non-performing loan e asset rinvenienti da special situation e nella loro gestione. DDM vanta una vasta esperienza nella risoluzione del credito e nel settore immobiliare su tutto il continente e ha identificato l'Italia quale mercato strategico.

Borgosesia e DDM stanno valutando di intraprendere congiuntamente degli investimenti in non performing loan e distressed asset immobiliari, con un focus su quelli a destinazione prevalentemente residenziale

Gli investimenti, per un volume stimato fino a Euro 100 milioni in tre anni, verrebbero realizzati attraverso un programma di cartolarizzazione, le cui notes risulterebbero sottoscritte per il 20% massimo dal Gruppo Borgosesia e, per il restante, dal Gruppo DDM. Il Gruppo Borgosesia sarebbe chiamato a prestare tutti i servizi immobiliari a supporto dei singoli interventi.

Secondo Mauro Girardi, presidente di Borgosesia Spa, "l'accordo con il Gruppo DDM permetterebbe a Borgosesia di fare un forte balzo in avanti nel processo di trasformazione da investitore "singolo" a co-investitore/gestore. Ciò comporterebbe importanti ricadute economiche infatti: oltre ad un miglioramento dei risultati su base consolidata, si prevede un ulteriore contributo all'Ebitda offerto dai ricavi derivanti dalla prestazione di servizi. Sommato alla leva finanziaria azionabile, l'accordo di co-investimento permetterebbe di sviluppare nel triennio operazioni per circa 300 milioni, consentendoci di cogliere a pieno il positivo trend dei processi di rigenerazione urbana in Milano, Roma, in altri grandi capoluoghi e nelle località turistiche".

Alessandro Pappalardo, Chief Investment Officer di DDM Group commenta: "La partnership con Borgosesia consentirà a DDM di investire nel mercato italiano al fianco di un partner esperto con un'elevata e maturata professionalità che permetterà di accedere a interessanti opportunità nel mercato delle special situation e NPLs che caratterizzano il panorama immobiliare italiano".

com/lab

MF-DJ NEWS

0310:52 dic 2021

 

(END) Dow Jones Newswires

December 03, 2021 04:53 ET (09:53 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Fine Foods & Pharmaceuti... (BIT:FF)
Storico
Da Ott 2022 a Nov 2022 Clicca qui per i Grafici di Fine Foods & Pharmaceuti...
Grafico Azioni Fine Foods & Pharmaceuti... (BIT:FF)
Storico
Da Nov 2021 a Nov 2022 Clicca qui per i Grafici di Fine Foods & Pharmaceuti...