Sicurezza energetica, grandi reti europee del gas, incluso l'atteso raddoppio del Tap, e decarbonizzazione: i nuovi vertici di Snam esordiscono in piena escalation del conflitto russo-ucraino con queste priorità.

L'assemblea degli azionisti ha eletto ieri presidente Monica de Virgiliis (già consigliera del gruppo), che ha preso il posto di Nicola Bedin, e il nuovo cda di 9 membri che resterà in carica fino all'approvazione del bilancio 2024. Nella prima riunione, il board ha nominato amministratore delegato Stefano Venier, indicato da Cdp reti, che ha lasciato Hera per succedere a Marco Alverà.

«Inizio la mia avventura in Snam in una fase molto delicata e decisiva, nella quale è essenziale lavorare per la sicurezza energetica dell'Italia e nel contempo proseguire il percorso verso la neutralità carbonica», ha esordito Venier, «Insieme a tutta la squadra di Snam, lavoreremo col massimo impegno per dare il nostro contributo nell'affrontare queste sfide e per garantire all'azienda un percorso di crescita sostenibile nel tempo, nell'interesse di tutti gli stakeholder». Gli altri consiglieri sono Massimo Bergami, Laura Cavatorta, Augusta Iannini, Piero Manzoni, Rita Rolli, Qinjing Shen, e Alessandro Tonetti. Eletto anche il nuovo collegio sindacale. Ne fanno parte: Stefano Gnocchi (presidente), Gianfranco Chinellato, Ines Gandini, e i 3 supplenti, Federica Albizzati, Maria Gimigliano, e Federico Sambolino. Presente in assemblea, per il tramite del rappresentante designato Studio Legale Trevisan & Associati, il 74,54% del capitale.

fch

 

(END) Dow Jones Newswires

April 28, 2022 03:44 ET (07:44 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Growens (BIT:GROW)
Storico
Da Lug 2022 a Ago 2022 Clicca qui per i Grafici di Growens
Grafico Azioni Growens (BIT:GROW)
Storico
Da Ago 2021 a Ago 2022 Clicca qui per i Grafici di Growens