(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 08 ago - Utility e produttori di energia elettrica in controtendenza a Piazza Affari e nel resto d'Europa in una giornata di cautela per le Borse del Vecchio Continente, con Milano zavorrata dai cali delle banche. Quando il Ftse Mib perde l'1,5%, Hera guida il segmento principale con un progresso del 2,3%, seguita da A2A (+2%). Si muovono in terreno positivo anche Italgas +1,47%, Snam +1,4%, Terna +1,33% ed Erg +1,07%, quando Enel resta poco mossa (+0,22%). Di fronte a una certa avversione al rischio da parte degli investitori, che guardano con attenzione ai dati macroeconomici per valutare l'andamento dell'economia, i titoli difensivi come quelli delle utility oggi sono quelli preferiti sul mercato italiano, complice anche il calo del rendimento dei titoli di Stato. Analoghi movimenti si notano anche nelle altre principali Piazze europee: a Francoforte in testa al Dax40 ci sono Eon (+1,73%) e Rwe (+0,9%); Engie (+0,76%) guida il Cac40 di Parigi ed Endesa (+0,8%) è tra i migliori dell'Ibex35 di Madrid.

Fla-

(RADIOCOR) 08-08-23 10:52:02 (0264)ENE,UTY 5 NNNN

 

(END) Dow Jones Newswires

August 08, 2023 04:52 ET (08:52 GMT)

Copyright (c) 2023 Dow Jones-Radiocor
Grafico Azioni Hera (BIT:HER)
Storico
Da Nov 2023 a Dic 2023 Clicca qui per i Grafici di Hera
Grafico Azioni Hera (BIT:HER)
Storico
Da Dic 2022 a Dic 2023 Clicca qui per i Grafici di Hera