L'azionario milanese viaggia in pesante calo nel pomeriggio: Ftse Mib -2,81% a 21.185 punti. Negativa anche Wall Street, dove il Dow Jones fa segnare un -1%.

A piazza Affari pesa l'incertezza politica in vista del voto di domenica, che si aggiunge ai timori del mercato su una recessione in arrivo in Europa e negli Usa. Gli operatori temono infatti che i decisi restringimenti monetari messi in atto da Fed, Bce e BoE per contrastare l'inflazione possano alimentare il rallentamento economico, in un contesto gia' difficile per via delle tensioni geopolitiche legate alla guerra in Ucraina.

I timori di recessione pesano sul prezzo del petrolio e sul comparto oil e oil service: Tenaris -7,7%, Eni -5,27%, Saipem -2,32%. Giu' anche gli industriali: Leonardo Spa -5%, Iveco -4,39%, Stellantis -4%, Prysmian -3,85%, Pirelli -3,62%.

Le ipotesi di un aumento di capitale in arrivo per Credit Suisse penalizzano il settore bancario europeo, che a piazza Affari paga poi l'incertezza politica italiana: Bper -3,66%, Intesa Sanpaolo -3,56%, Banco Bpm -3,4%, Unicredit -3,27%.

pl

 

(END) Dow Jones Newswires

September 23, 2022 09:59 ET (13:59 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Leonardo (BIT:LDO)
Storico
Da Nov 2022 a Dic 2022 Clicca qui per i Grafici di Leonardo
Grafico Azioni Leonardo (BIT:LDO)
Storico
Da Dic 2021 a Dic 2022 Clicca qui per i Grafici di Leonardo