L'aut aut dell'ad Giuseppe Marino ha avuto effetto. Ieri il cda di Ansaldo Energia ha varato un aumento di capitale che si aggira attorno a 525 milioni (300 milioni freschi, 200 milioni di conversione prestito soci, 25 milioni conversione interessi di quest' ultimo) per sostenere il piano di rilancio.

L'iniezione di equity, entro l'anno, scrive il Messaggero, è indispensabile per far uscire la società dalle strettoie dell'art. 2446 codice civile: le perdite del primo semestre pari a 446 milioni sono superiori a un terzo del capitale che va ricostituito. Oggi pomeriggio è in programma a Milano la nuova riunione del vertice di Ansaldo Energia con gli istituti creditori che avevano già incontrato il 3 novembre in Mediobanca, advisor della società assieme a Lazard, per illustrate le linee guida del piano industriale al 2027 preparato da Bcg che prevede una svolta del business verso attività green e nucleare: i ricavi al 2027 saranno 1,5 miliardi con un ebit di 160 milioni, il core business delle turbine si dimezzerà, lo storage e idrogeno al 25%, il nucleare al 10%. Nell'incontro odierno, Marino preciserà la manovra finanziaria, imperniata sulla ricapitalizzazione accompagnata da una rinegoziazione del debito mediante allungamento delle scadenze: circa 1,1 miliardo, di cui 450 milioni per cassa con Intesa Sanpaolo, Unicredit, Bnp, Hsbc, Commerzbank, Credit Agricole, SocGen, Santander, Barclays, Bpm e Sace come garante.

alu

fine

MF-DJ NEWS

2909:18 nov 2022

 

(END) Dow Jones Newswires

November 29, 2022 03:19 ET (08:19 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Mediobanca Banca di Cred... (BIT:MB)
Storico
Da Gen 2023 a Feb 2023 Clicca qui per i Grafici di Mediobanca Banca di Cred...
Grafico Azioni Mediobanca Banca di Cred... (BIT:MB)
Storico
Da Feb 2022 a Feb 2023 Clicca qui per i Grafici di Mediobanca Banca di Cred...