Bilancio - Dati Fondamentali Banca Monte dei Paschi di Siena

Nome Compagnia:Banca Monte dei Paschi di Siena
Descrizione:
La Banca Monte dei Paschi di Siena, nata nel 1472, è ritenuta la più antica banca del mondo. E’ oggi a capo di uno dei principali gruppi bancari italiani e opera sull'intero territorio nazionale e sulle principali piazze internazionali, con un'operatività che spazia dall'attività bancaria tradizionale al Private Banking (fondi comuni d'investimento mobiliari, gestioni patrimoniali, fondi pensione e polizze vita), ed alla finanza d'impresa (project finance, merchant banking e consulenza finanziaria), con una particolare vocazione verso la clientela "famiglie" e le piccole e medie imprese. Dal punto di vista organizzativo, il gruppo Montepaschi si configura quale entità finanziaria, creditizia e assicurativa, integrata e multimercato, caratterizzata da un’architettura che si fonda su quattro pilastri: una struttura centrale di coordinamento direzionale e gestionale rappresentata dalla Capogruppo Bancaria, che svolge anche attività operative per conto della rete commerciale; una struttura di produzione, costituita dalle Società Prodotto, dedicate allo sviluppo di strumenti finanziari specialistici da offrire al mercato; una struttura di distribuzione, composta dalle Unità di Business, rappresentate principalmente dalle filiali della Banca e dalla rete di promotori finanziari di Banca Monte dei Paschi -Promozione Finanziaria; una struttura di servizio, costituita dalle società poste a presidio delle attività informatiche, immobiliari e delle altre di supporto al business. Il gruppo Montepaschi è inoltre presente in specifiche aree di business non bancarie (enologia, valorizzazioni territoriali), con l’obiettivo di presidiare direttamente ambiti economici di assoluto interesse.
Amm. Delegato:Marco MorelliIndirizzo Web:www.gruppomps.it
Presidente:Stefania BariattiTel:0577294111
Indirizzo:Piazza Salimbeni, 3Fax:0577294356
Comune:SienaEmail:investor.relations@mps.it
Nazione:ItaliaISIN:IT0005218752
CAP:53100
 Prezzo Variazione [%] Denaro Lettera Volume Max Min
 2,439 0,145 [6,32%] 2,434 2,439 3.770.749 2,482 2,281
 Aper Chiusura Prec. Cap. di mercato Azioni circolanti VWAP ROE (%) Osc 52 Sett
 2,281 2,294 2.781.167.486 1.140.290.072 2,39 -50,44 2,02-5,26

Valori Principali

(alla chiusura precedente)
Chiusura Precedente2,294
Cap. di mercato2.615.825.425
Azioni circolanti1.140.290.072
Azioni Privilegiate circolanti-
Azioni Risparmio circolanti-
Azioni Risparmio Convertibili circolanti-

Andamento prezzo azioni 5 anni

Andamento Prezzo Azione

Periodo MaxMin
1 Settimana2,482,20
4 Settimane2,482,02
12 Settimane2,692,02
1 Anno5,262,02
3 Anni176,402,02
5 Anni1.110,912,02

Grafico Azionisti

Sintesi di Bilancio (in migliaia di euro)

30/6/201830/6/201731/12/201731/12/2016
Margine Gestione Finanziaria e Assicurativa1.689.8001.803.9003.919.7754.210.795
Utile Netto di Gruppo288.500-3.242.600-3.502.339-3.241.110
Crediti Verso la Clientela87.010.10089.713.10086.456.407106.692.711
Sofferenze Lorde9.210.90029.505.40032.967.68529.424.969
Massa Amministrata132.151.600138.844.100125.453.061149.929.133
Patrimonio Netto Complessivo8.996.7003.049.9002.2796.460.275
Raccolta da Clientela (Totale)96.550.400104.959.70097.475.477103.050.227
ANALISI RISULTATI AL 30 GIUGNO 2018 - Torna in nero il Monte dei Paschi di Siena nel primo semestre 2018.
Il margine di interesse è però sceso del 3,7%, passando da 896,3 a 863,4 milioni, a seguito della dinamica negativa degli attivi fruttiferi ed in particolare degli impieghi commerciali (contrazione dei volumi medi e calo dei relativi rendimenti), in parte attenuata dalla riduzione del costo della raccolta e dal rimborso di obbligazioni aventi condizioni più onerose, tra cui quelle connesse al burden sharing.
Anche le commissioni nette sono scese del 5,6%, passando da 857,5 a 809,5 milioni, a causa principalmente dei minori proventi dei servizi di pagamento (bancomat e carte) a seguito dell’avvenuta cessione, in data 30 giugno 2017, del ramo del merchant acquiring e da gestione del risparmio.
Il margine di intermediazione primario è così passato da 1.753,8 a 1.672,9 milioni (-4,6%).
Ed il risultato della gestione finanziaria è ancora sceso da 50,1 a 16,9 milioni (-66,3%), soprattutto perché i risultati netti dell’attività di trading sono stati di soli 4 milioni per la flessione dei risultati di MPS Capital Services (a seguito degli effetti negativi connessi alla dinamica dello spread), ed inoltre il risultato netto delle attività/passività valutate a fair value è stato negativo per 49 milioni, mentre quello da cessione/riacquisto è stato positivo e in aumento da 18,8 a 52,8 milioni grazie a plusvalenze da cessione/scadenza di titoli.
Il margine della gestione finanziaria e assicurativa è così sceso del 6,3% a 1.689,8 milioni.
Ma le rettifiche su crediti sono passate da 4.597 a soli 239,9 milioni, dato che nel primo semestre 2017 erano state contabilizzate le rettifiche nette registrate da inizio anno sul perimetro oggetto di cartolarizzazione a seguito dell’adeguamento al valore di realizzo ed erano stati rilevati altri oneri accessori previsti nell’accordo con Quaestio, il tutto per un totale di circa 4 miliardi.
Le rettifiche su altre attività finanziarie sono poi passate da 33,5 a soli 6,8 milioni; nel primo semestre 2017 30 milioni erano relativi alla svalutazione della partecipazione in Atlante.
Il risultato netto della gestione finanziaria e assicurativa è così passato da un valore negativo per 2.826,6 milioni a uno positivo per 1.443,1 milioni.
I costi operativi sono nel complesso scesi del 10,4% a 1.341,7 milioni; in tale ambito le spese per il personale sono diminuite del 10,9% a 712,6 milioni), per effetto della riduzione degli organici da 23.463 a 23.267 unità.
Sono poi scese del 9,3%, a 308 milioni, le altre spese amministrative, grazie alle azioni strutturali di contenimento della spesa che hanno interessato in particolare la gestione del comparto immobiliare e l’ICT (quest’ultimo anche a seguito della cessione del ramo acquiring avvenuta a giugno 2017).
Così il risultato operativo netto è passato da un valore negativo per 4.324,5 milioni a uno positivo per 101,4 milioni.
Gli utili da partecipazioni sono scesi da 33,4 a 21,5 milioni, ma nel primo semestre 2017 erano stati conseguiti utili da cessione investimenti per ben 531,7 milioni, riferiti alla plusvalenza da cessione del “merchant acquiring” a CartaSi (per 523 milioni) e alla cessione di un immobile di MPS Belgio (per 9 milioni).
Da una perdita ante imposte di 3.759,4 milioni si è giunti a un utile ante imposte di 172,8 milioni.
Dopo un effetto fiscale positivo passato da 516,7 a 115,7 milioni, che deriva dal reassessment parziale di DTA da perdite fiscali, maturate e non iscritte nei precedenti esercizi, si è giunti a un utile netto di 288,5 milioni a fronte di una perdita netta di 3.242,6 milioni al 30/6/2017.
Al 30/6/2018 il Common Equity Tier I ratio transitional era pari al 13% ed il Total Capital Ratio al 14,4%.
RISULTATI 2017 – Peggiora ancora il rosso del Monte dei Paschi di Siena nel 2017 con un ulteriore aumento delle rettifiche su crediti.
D’altra parte sono ancora scesi anche i risultati dell’operatività tradizionale.
Il margine di interesse è passato da 2.002 a 1.775,9 milioni (-11,2%), per effetto soprattutto della dinamica negativa degli attivi fruttiferi, in particolare impieghi commerciali e portafoglio titoli (contrazione dei volumi medi e calo dei relativi rendimenti), in parte attenuata dai minori interessi passivi conseguenti alla riduzione del costo della raccolta, alla scadenza di obbligazioni a condizioni onerose e agli effetti del “burden sharing”.
Le commissioni nette sono poi scese ben del 15% a 1.563,7 milioni, per effetto della contabilizzazione del costo della garanzia governativa sulle emissioni del primo trimestre e minori proventi sul comparto del credito nonché sui servizi di pagamento a seguito della cessione del ramo del “merchant acquiring” il 30 giugno 2017.
Il margine di intermediazione primario è così passato da 3.841,4 a 3.339,6 milioni (-13,1%).
Invece il risultato della gestione finanziaria è balzato del 57,1% a 580,2 milioni grazi agli effetti dell’operazione di “burden sharing” che hanno contribuito per 503 milioni.
Il margine della gestione finanziaria e assicurativa è nel complesso sceso da 4.210,8 a 3.919,8 milioni (-6,9%).
Come si è detto le rettifiche su crediti sono ammontate a ben 5.323,7 milioni, contro i 4.467 milioni del 2016.
E quelle su altre attività finanziarie sono balzate da 33,9 a 136,3 milioni.
Tale incremento è stato determinato dalle rettifiche sul perimetro oggetto di cessione, a seguito dell’adeguamento al valore di realizzo, nonchè alla rilevazione degli altri oneri accessori connessi all’accordo con Quaestio, ai costi di recupero connessi al contratto di servicing pluriennale stipulato con la joint-venture Cerved/Quaestio per la gestione in outsourcing di parte delle sofferenze e alle svalutazioni della partecipazione nel Fondo Atlante I, in Banca Popolare di Spoleto e della quota detenuta nello Schema Volontario.
E così il risultato negativo netto della gestione finanziaria e assicurativa è balzato da 290,1 a 1.540,2 milioni.
I costi operativi sono nel complesso saliti dell’8% a 3.293,3 milioni, e in tale ambito le spese per il personale sono aumentate del 7,5% (a 1.857,2 milioni), nonostante la riduzione degli organici da 25.566 a 23.463 unità.
Questo in relazione a oneri per incentivi all’esodo e chiusura filiali complessivamente pari a 330 milioni.
Ne è derivato un risultato operativo netto negativo in aumento del 44,8% a 4.833,5 milioni.
Gli utili da partecipazioni sono scesi da 79,5 a 77,9 milioni, ma quelli da cessione investimenti sono ammontati a ben 531,2 milioni (33,2 milioni nel 2016) derivanti dalla plusvalenza da cessione del “merchant acquiring” a CartaSi e da quella su un immobile di MPS Belgio.
Però la perdita ante imposte è ugualmente balzata del 30,9% a 4.224,4 milioni.
Dopo un effetto fiscale positivo per 722,2 milioni (DTA da perdite fiscali maturate e non iscritte nei precedenti esercizi), la perdita netta è ammontata a 3.502,3 milioni, l’8,1% in più dei 3.241,1 milioni al 31/12/2016.
Al 31/12/2017 il Common Equity Tier I ratio transitional era pari al 14,8%.

Stato Patrimoniale

30/6/201830/6/201731/12/201731/12/2016

Attivo Fruttifero

126.013.800128.129.700121.839.524143.030.544
Crediti verso la clientela87.010.10089.713.10086.456.407106.692.711
Crediti verso banche8.636.30013.116.4009.966.2128.936.239
Attività finanziarie totali30.367.40025.300.20025.416.90527.401.594

Cassa e disponibilità liquide

----

Attività materiali e immateriali

----
Attività materiali----
Attività immateriali----
di cui: Avviamento7.9007.9007.9007.900

Attività fiscali

----

Riserve tecniche a carico dei riassicuratori

----

Attività in via di dismissione

----

Altre attività

----

Totale Attivo

135.722.800143.589.500139.154.192153.178.466

Massa Amministrata

132.151.600138.844.100125.453.061149.929.133
a) Patrimonio Netto di Gruppo8.994.5003.047.700-6.425.416
b) Patrimonio Netto di Pertinenza di Terzi2.2002.2002.27934.859
c) Fondo TFR196.300233.700199.498252.858
d) Passività  Fiscali----
e) Fondi per Rischi e Oneri1.366.0001.006.1001.138.4921.108.054
f) Raccolta Fiduciaria117.345.200127.762.500118.560.393134.519.288
di cui: Debiti verso clientela82.803.20080.299.90077.014.17780.702.762
di cui: Titoli in circolazione13.747.20024.659.80020.461.30022.347.465
di cui: Debiti verso banche20.794.80022.802.80021.084.91631.469.061
g) Passività  finanziarie totali----
Riserve tecniche----

Passività di attività in via di dismissione

----

Altre passività

----

Totale passivo

135.722.800143.589.500139.154.192153.178.466

Conto Economico - Profit & Loss

30/6/201830/6/201731/12/201731/12/2016
Margine interesse863.400896.3001.775.9162.002.017
Commissioni nette809.500857.5001.563.6831.839.356
Premi netti----
Saldo proventi (oneri) assicurativi----
Risultato netto gestione assicurativa----

Margine intermediazione primario

1.672.9001.753.8003.339.5993.841.373
A) Proventi / oneri su attività passività finanziarie----
a) Dividendi e Proventi Simili9.50010.30015.32013.506
b) Risultato Netto Attività di Negoziazione----
c) Risultato Netto Attività di Copertura----
B) Utile (perdita) da cessione o riacquisto52.80018.800577.959161.501
C) Risultato netto delle attività / passività finanziarie al fair value----
a) Risultato netto attività valutate al fair value----
b) Risultato netto passività valutate al fair value----

Ricavi gestione finanziaria (A+B+C)

16.90050.100580.176369.422

Margine gestione finanziaria e assicurativa

1.689.8001.803.9003.919.7754.210.795
Rettifiche / riprese di valore nette per deterioramento di:-246.700-4.630.500-5.459.986-4.500.890
a) Crediti-239.900-4.597.000-5.323.687-4.467.024
b) Altre Attività Finanziarie----
Risultato netto gestione finanziaria e assicurativa1.443.100-2.826.600-1.540.211-290.095

Costi operativi

1.341.7001.497.9003.293.2713.048.738
a) Spese Amministrative1.303.2001.428.1003.083.0013.175.247
di cui: Spese per il Personale712.600799.5001.857.1611.727.543
b) Rettifiche di Valore su Attività Materiali----
c) Rettifiche di Valore su Attività Immateriali----
d) Accantonamenti per Rischi e Oneri-48.700-106.400-232.88444.428
e) Altri Proventi (Oneri) di gestione134.600177.400311.879328.533

Risultato operativo netto

101.400-4.324.500-4.833.482-3.338.833

Altri proventi (oneri)

71.400565.100609.085112.648
a) Utili (Perdite) delle Partecipazioni21.50033.40077.90479.453
b) Risultato Netto Valutazioni al Fair Value Attvità Materiali e Immateriali----
c) Rettifiche di Valore dell'Avviamento----
d) Utili (Perdite) Cessione di Investimenti49.900531.700531.18133.195
Utile (perdita) atitività corrente al lordo delle imposte----
Imposte-115.700-516.700-722.1525.187
Utile (perdita) attività corrente al netto delle imposte----
Utile (perdita) netto attività in dismissione----
Utile (perdita) netto del periodo288.500-3.242.700-3.502.245-3.231.372
Utile (perdita) di pertinenza di terzi--100949.738
Utile (perdita) netto del Gruppo288.500-3.242.600-3.502.339-3.241.110
La tua Cronologia
BIT
BMPS
Monte Pasc..
BITI
FTSEMIB
FTSE Mib
BIT
UCG
Unicredit
NASDAQ
AAPL
Apple
FX
EURUSD
Euro vs Do..
Le azioni che visualizzerai appariranno in questo riquadro, così potrai facilmente tornare alle quotazioni di tuo interesse.

Registrati ora per creare la tua watchlist personalizzata in tempo reale streaming.

Per accedere al tempo reale push di Borsa è necessario registrarsi.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P:40 V:it D:20180919 15:48:13