E' partito in gran spolvero il 2022 di Powersoft, che registra una visibilità degli ordini record, mai segnata nella storia del gruppo. E' quanto ha spiegato l'ad Luca Lastrucci in un'intervista concessa a Mf-DowJones. Powersoft, quotata sull'Egm, e' a capo di un

gruppo tecnologico a livello mondiale nei sistemi di amplificazione audio, trattamento del segnale e sistemi di trasduzione per il settore pro-Audio.

Domanda: Il 2021 si e' chiuso con numeri in crescita a doppia cifra: ricavi consolidati a 33,7 mln euro (+10,1% a/a), Ebitda in aumento del 10,4% a 5 mln, Ebit a 2,6 mln (+27,3%) e utile a 2,3 mln (+30,1%). Quali sono state le dinamiche principali?

Risposta: Siamo molto soddisfatti dei risultati del 2021, che hanno beneficiato degli sforzi di pianificazione e della strategia a lungo termine. I primi tre mesi dell'anno scorso hanno ancora risentito del fatto che il mercato dovesse ripartire post chiusure per il Covid, ma da aprile e' partita la ripresa e, oltre a segnare una ripartenza degli ordini dai nostri clienti storici, abbiamo visto l'arrivo di nuovi clienti. Questo e' stato possibile grazie al fatto che ci siamo fatti trovare pronti al momento giusto, per via degli sforzi di pianificazione che abbiamo messo in atto anche nel periodo delle chiusure dell'economia per via del Covid. Nel complesso, il 2021 ha dunque chiuso bene, con una buona marginalita'.

D.: Il trend e' confermato nei primi mesi del 2022?

R.: Il 2022 e' partito in maniera molto aggressiva. Dal punto di vista degli ordini, non abbiamo mai avuto una visibilita' del backlog cosi' ampia. La nostra visibilita' tipica e' a 1,5-2 mesi, ora abbiamo backlog pieno per quest'anno, ordini per il 2023 e anche qualcosa gia' nel 2024. Nel 2022 siamo gia' 'fully booked'.

D.: E' lecito dunque aspettarsi un boom di ricavi.

R.: Se riuscissimo a trasformare gli ordini in portafoglio in fatturato potremmo fare un salto dimensionale molto importante. Chiuderemmo molto sopra i livelli del 2019, dunque pre-Covid. Restiamo cauti perche' ci penalizza la carenza di componentistica elettronica, che e' un problema globale. In questo senso, oltre alla carenza creata dal fatto che sono partiti alcuni trend forti, come quello dell'auto elettrica, che condizionano la domanda di componentistica elettronica e dunque la disponibilita' delle componenti stesse, si e' aggiunto il peso della guerra in Ucraina, che ha complicato il tema dei trasporti dall'Asia.

D.: Come cercate di far fronte a questa carenza di componentistica?

R.: Abbiamo la capacita' di sviluppare interamente i prodotti in casa dunque nell'ingegnerizzazione del prodotto possiamo sostituire alcune componenti che non sono disponibili con altre che invece si trovano sul mercato. Dunque riusciamo a non bloccarci per lo shortage.

D.: Quali sono le vostre attese quindi per il 2022?

R.: Ci troviamo in sintonia con le recenti stime degli analisti (Alantra prevede per l'anno in corso ricavi a 40 mln euro, un Ebitda a 6,3 mln e un utile netto a 2,9 mln, ndr).

D.: Tornando al tema della guerra in Ucraina, avete patito impatti diretti?

R.: Abbiamo distributori in Russia e Ucraina, ma non abbiamo volumi importanti in questi Paesi. Chiaramente abbiamo al momento interrotto i rapporti commerciali con la Russia.

D.: Pensate di crescere anche per vie esterne? Avete dossier di M&A sul tavolo?

R.: Quando ci siamo quotati, a fine 2018, uno degli scopi dell'operazione era anche quello di fare acquisizioni. Ovviamente negli ultimi due anni ci siamo concentrati sulla gestione dell'impatto del Covid; ora siamo attivi nell'individuazione di possibili target. Non e' semplice, noi puntiamo a operazioni di carattere industriale e di livello alto. Nel 2022 cercheremo di arrivare a una short list su cui puntare.

pl

paola.longo@mfdowjones.it

 

(END) Dow Jones Newswires

April 01, 2022 06:01 ET (10:01 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Powersoft (BIT:PWS)
Storico
Da Giu 2022 a Lug 2022 Clicca qui per i Grafici di Powersoft
Grafico Azioni Powersoft (BIT:PWS)
Storico
Da Lug 2021 a Lug 2022 Clicca qui per i Grafici di Powersoft