La semestrale lascia alle spalle le ombre dell'anno della pandemia e il mese di agosto porta a Prima Industrie una dote doppia: l'operatività del nuovo stabilimento in provincia di Torino e il percorso di spin-off per il ramo dei macchinari per la stampa additiva. «La dinamica dei cambi ha avuto un forte impatto sul recupero sul 2020 - chiarisce al Sole 24 Ore il presidente Gianfranco Carbonato - tanto che avremmo chiuso il semestre a +20% ma in realtà siamo rimasti sotto questa soglia per effetto del dollaro. Quest'anno recupereremo quanto perso nel 2020 ma non torneremo al 2019, resteremo appena al di sotto come fatturato».

Nel ciclo produttivo di macchine laser, ci vuole qualche mese a trasformare gli ordini in fatturato e questa dinamica industriale allunga un po' i tempi del recupero, ma a indicare la strada per Prima Industrie è il livello degli ordini registrati a fine giugno scorso - sopra i volumi del 2019 - cresciuti del 62,5% sul 2020 e del 20,5% rispetto al 30 giugno del 2019. «I nostri fornitori in realtà non hanno subito scossoni - continua Carbonato - la nostra organizzazione però ha tratto da questo momento difficile lo spunto per migliorarsi, abbiamo definito quattro aree geografiche aumentando efficienza, garantendo tempi più veloci nelle decisioni e un maggiore orientamento ai mercati di riferimento».

In evoluzione il campo dei macchinari per l'additive manufacturing nel quale Prima Industrie sta ipotizzando uno spin-off per accelerare la crescita del ramo da chiudere entro l'anno. «Il primo passo - spiega - sarà la fusione con una start up nella quale abbiamo investito con una partecipazione. La società si chiamerà Prima Additive e dovrebbe aprirsi a investitori che ci aiutino a supportare questa crescita, contiamo e speriamo di chiudere nei prossimi mesi, l'obiettivo è fine 2021». Si tratta di ambiti che richiedono investimenti elevati, per questo si chiederà una mano al mercato perché l'obiettivo di Prima Industrie è quello di portare avanti l'azione di progressiva riduzione dell'indebitamento finanziario netto, calato a giugno a 84,2 milioni (era a 123,2 milioni l'anno scorso e a 96,3 milioni l'anno prima).

pev

 

(END) Dow Jones Newswires

August 11, 2021 03:21 ET (07:21 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Prima Industrie (BIT:PRI)
Storico
Da Lug 2022 a Ago 2022 Clicca qui per i Grafici di Prima Industrie
Grafico Azioni Prima Industrie (BIT:PRI)
Storico
Da Ago 2021 a Ago 2022 Clicca qui per i Grafici di Prima Industrie