Il risultato netto consolidato 2021 di Cir è stato positivo per 18 milioni, nonostante l'impatto negativo pro-quota di 13,9 milioni derivante dalla cessione della controllata argentina di Sogefi (16,3 milioni nel 2020, con una plusvalenza netta pro-quota pari a 32,5 milioni generata dalla cessione di Medipass da parte di Kos).

I ricavi consolidati del Gruppo Cir, spiega una nota, sono ammontati a 1.980,7 milioni di euro, in crescita dell'8,7% rispetto al 2020, grazie alla ripresa delle attività in entrambi i settori in cui il gruppo opera, e in linea con il fatturato del 2019.

L'Ebitda consolidato è ammontato a 303,9 milioni, pari al 15,3%

del fatturato, a fronte del 12,4% nel 2020 (226,4 milioni) ed è superiore a quello del 2019 (272 milioni).

L'Ebit consolidato è ammontato a 80,9 milioni (18,1 milioni nel 2020).

L'indebitamento finanziario netto consolidato ante Ifrs 16 alla chiusura dell'esercizio 2021 era pari a 85,6 milioni, in riduzione rispetto al 31 dicembre 2020 (100 milioni).

Il Cda ha deciso di proporre all'assemblea degli azionisti di non

distribuire dividendi.

com/cce

MF-DJ NEWS

1113:36 mar 2022

 

(END) Dow Jones Newswires

March 11, 2022 07:36 ET (12:36 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Sogefi (BIT:SO)
Storico
Da Set 2022 a Ott 2022 Clicca qui per i Grafici di Sogefi
Grafico Azioni Sogefi (BIT:SO)
Storico
Da Ott 2021 a Ott 2022 Clicca qui per i Grafici di Sogefi