I team sono al lavoro e probabilmente il velo verrà definitivamente alzato l'ultimo giorno utile, ossia giovedì 7 luglio. Ma, secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza, tutto è pronto perché la cordata formata da Cdp Equity, Leonardo, Sogei e Tim pareggi l'offerta economica presentata lo scorso 23 giugno da Fastweb e Aruba. Quest'ultima cordata, che si appoggia all'infrastruttura tecnologica di Amazon, si era infatti aggiudicata il primo round del maxi-appalto per la costituzione del cloud nazionale, il sistema informatico che dovrà rendere adeguata ai tempi e più sicura tutta la documentazione e l'attività della Pubblica Amministrazione.

Fastweb-Aruba si è aggiudicata l'offerta grazie a punteggi migliori nella parte tecnologica e a un vantaggio per lo Stato in quella economica: lo sconto offerto è stato del 39,19%, mentre la cordata italiana ne aveva proposto uno del 23,36%. In sostanza Fastweb ha chiesto 2,7-2,8 miliardi per coprire dieci anni di servizio cloud allo Stato italiano. La cordata Tim-Cdp- Leonardo-Sogei chiedeva 3,37 miliardi. Il bando per il Polo Strategico Nazionale (Psn) prevedeva però un diritto di prelazione, alle stesse condizioni del soggetto aggiudicatario, che poteva essere esercitato dal soggetto promotore entro 15 giorni dall'aggiudicazione per pareggiare l'offerta economica e le caratteristiche tecniche del Cloud nazionale. Ed è proprio questa la strada che, in base alle indicazioni raccolte, verrà imboccata dalla cordata composta da Cdp Equity e Tim.

red/lab

MF-DJ NEWS

0508:14 lug 2022

 

(END) Dow Jones Newswires

July 05, 2022 02:15 ET (06:15 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Telecom Italia (BIT:TIT)
Storico
Da Lug 2022 a Ago 2022 Clicca qui per i Grafici di Telecom Italia
Grafico Azioni Telecom Italia (BIT:TIT)
Storico
Da Ago 2021 a Ago 2022 Clicca qui per i Grafici di Telecom Italia