Class Editori, la casa editrice di MF-Milano Finanza e che controlla questa agenzia, ha comunicato ieri la firma di un accordo con un gruppo istituti di credito finalizzato a un aumento di capitale e a una riduzione del debito finanziario.

In particolare l'accordo è stato firmato con Banca Carige, Banca Monte dei Paschi, Bnl, Bper Banca, Banca Popolare di Sondrio, Amco, Banco Bpm, Credit Agricole Italia, Intesa Sanpaolo, Unicredit e Kerdos Spv e, in qualità di loro agente, con la Loan Agency Services srl.

L'accordo mette in atto le principali misure di natura finanziaria contenute nel piano di risanamento ex art. 67 attestato dall'esperto indipendente dott. Cristiano Proserpio e si fonda sul piano industriale, economico e finanziario per gli anni 2022-2027 approvato dal consiglio d'amministrazione di Class lo scorso 6 giugno 2022.

L'aumento di capitale dell'emittente, con esclusione del diritto di opzione in base alla delega al consiglio per massimi 70 milioni a suo tempo conferita dall'Assemblea dei soci, ammonta a 17 milioni di euro e sarà perfezionato contestualmente con l'efficacia dell'accordo attuativo. A sottoscrivere l'aumento sono Paolo Panerai, vicepresidente e amministratore delegato di Class Editori, Drifter srl (società interamente controllata da Andrea Bianchedi), Rome Communication srl, Azimut Enterprises srl, Ddv Partecipazioni, Camfin Alternative Assets, Armanda Signorio e Portobello spa.

L'accordo prevede, con riferimento all'esposizione debitoria attuale verso le banche aderenti (circa 85 milioni di euro), il rimborso immediato per circa euro 15,5 milioni, con l'utilizzo di risorse finanziarie provenienti dall'aumento di capitale; il consolidamento e il progressivo rimborso in cinque anni per un importo complessivo di circa 17,5 milioni di euro; lo stralcio per un importo di circa 30 milioni; lo stralcio di un ulteriore importo complessivo di circa 22 milioni di euro, fermo restando l'obbligo di corrispondere alle banche aderenti un ristoro anche solo parziale (cosiddetto earn-out) di tale posta creditoria rinunciata dalle banche nel caso in cui il Class Editori raggiunga, in tutto o in parte, gli obiettivi di ebitda per il periodo 2022-2026 previsti dal piano industriale e finanziario.

La manovra finanziaria è relativa a un perimetro societario diverso dal perimetro di consolidamento di Class Editori, in quanto non comprende le controllate Gambero Rosso spa e Telesia spa (entrambe quotate all'Egm). Per l'operazione di risanamento del debito, l'emittente è stato assistito dallo studio legale associato Gitti and Partners in qualità di advisor legale e dalla Lucciola & Partners e dalla Lazard & Co. in qualità di advisor finanziari, mentre le banche sono state assistite da Dla Piper studio legale tributario associato.

red

fine

MF-DJ NEWS

1809:02 ott 2022

 

(END) Dow Jones Newswires

October 18, 2022 03:03 ET (07:03 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Telesia (BIT:TLS)
Storico
Da Dic 2022 a Gen 2023 Clicca qui per i Grafici di Telesia
Grafico Azioni Telesia (BIT:TLS)
Storico
Da Gen 2022 a Gen 2023 Clicca qui per i Grafici di Telesia