L'Antitrust proroga dal 31 dicembre 2021 al 15 febbraio 2022 il termine di conclusione del procedimento avviato sugli accordi tra Tim, Teemo, Fastweb e Tiscali conseguenti alla costituzione di FiberCop.

Il 31 agosto 2020, Tim ha comunicato al pubblico di aver approvato l'accordo con il Fondo KKR e Fastweb relativo alla costituzione di FiberCop, in cui verranno conferite la rete secondaria di Tim (dall'armadio di strada alle abitazioni dei clienti) e la rete in fibra sviluppata da Flash Fiber Srl, la joint-venture partecipata da Tim all'80% e Fastweb al 20%. FiberCop sarà partecipata da Tim che deterrà il 58% del capitale sociale, dal Fondo KKR che deterrà il 37,5%, e da Fastweb che deterrà il 4,5% e offrirà servizi all'ingrosso di accesso passivo della rete secondaria in rame e fibra.

L'operazione è costituita da una serie di contratti tra Tim, FiberCop, Teemo e Fastweb di natura reciproca, tra i quali si evidenziano: i contratti di cessione reciproca di diritti IRU2 tra Tim e FiberCop; il contratto di servizio tra FiberCop e Tim per la costruzione e manutenzione della rete; i contratti di trasferimento delle quote di Flash Fiber tra Tim, Fastweb e FiberCop; il Memorandum of Understanding tra FiberCop e Fastweb e quello tra Tim e Tiscali funzionale al coinvestimento in FiberCop.

L'Antitrust ritiene necessaria una proroga del termine di conclusione del procedimento, per valutare compiutamente l'idoneità degli impegni presentati per risolvere le preoccupazioni concorrenziali evidenziate nel provvedimento di avvio dell'istruttoria, acquisendo anche il parere dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.

pev

 

(END) Dow Jones Newswires

January 03, 2022 13:09 ET (18:09 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Tiscali (BIT:TIS)
Storico
Da Apr 2022 a Mag 2022 Clicca qui per i Grafici di Tiscali
Grafico Azioni Tiscali (BIT:TIS)
Storico
Da Mag 2021 a Mag 2022 Clicca qui per i Grafici di Tiscali