Articolo originale pubblicato su Dow Jones English Newswire, traduzione a cura della redazione Il Sole 24 Ore Radiocor.

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 19 set - La reazione del mercato lunedì al piano 2026 di Societe Generale è stata troppo dura, scrivono gli analisti di Citi in una nota, aggiungendo che vedono dei parallelismi tra il punto in cui si trova ora la banca francese e quello in cui si trovava l'italiana UniCredit nel 2016.

L'attenzione di SocGen per un modello più semplice, un capitale più solido e una migliore redditività è ben strutturata, affermano gli analisti, sottolineando che l'amministratore delegato della banca dovrebbe essere in grado di ottenere risultati ed forse anche sorprendere.

Tra i principali aspetti positivi figurano l'attenzione di SocGen per la riduzione dei costi, la maggiore responsabilità delle divisioni e il modo in cui il piano 2026 si basa su azioni guidate dal management.

Come nel caso di UniCredit, SocGen deve ricostruire la fiducia degli investitori e realizzare le proprie ambizioni "che nel tempo si tradurranno in una maggiore redditività e in un livello di capitale e rendimento più elevati", afferma Citi. (pierre.bertrand@wsj.com)

 

(END) Dow Jones Newswires

September 19, 2023 05:58 ET (09:58 GMT)

Copyright (c) 2023 Dow Jones-Radiocor
Grafico Azioni Unicredit (BIT:UCG)
Storico
Da Ott 2023 a Nov 2023 Clicca qui per i Grafici di Unicredit
Grafico Azioni Unicredit (BIT:UCG)
Storico
Da Nov 2022 a Nov 2023 Clicca qui per i Grafici di Unicredit