Carlo Cimbri è pronto a sfidare di nuovo il mercato. Era già successo nell'estate del 2012, quando con lui al timone, il gruppo assicurativo Unipol, sotto la regia congiunta di Mediobanca e di Unicredit, decise di muovere su FondiariaSai.

L'operazione, scrive Milano Finanza, venne accolta a dir poco con freddezza dal mercato e apparve subito in salita. Ma Cimbri andò dritto per la sua strada e alla fine i numeri gli hanno dato ragione: se si guarda alla performance di Borsa di UnipolSai dal primo gennaio 2013 fino allo scorso 15 marzo la crescita del titolo è stata del 186%, contro il 45% dell'indice Ftse Mib. Non solo. Il total shareholder return della compagnia, che oltre alle performance di borsa raccoglie anche le cedole distribuite in questi anni, è stato per la compagnia di Bologna di circa il 370% contro il 94% del Ftse Mib.

Una sfida che Cimbri, questa volta salito alla presidente di Unipol e di Unipol Sai (senza deleghe operative, come da lui precisato) e con il timone nelle mani di Matteo Laterza in entrambe le società, sembra pronto a lanciare di nuovo al mercato. Venerdì 13 il nuovo piano industriale del gruppo assicurativo che guarda al 2024, Opening new ways, è stato accolto con una pioggia di vendite che hanno colpito sia il titolo Unipol, che ha perso più dell'8%, sia la controllata UnipolSai, arretrata del 3,17% in un giorno positivo di ripresa per i mercati e non pare essere stata solo la scaramanzia a giocare a sfavore di Unipol. Eppure il coraggio non è mancato alla compagnia con i target finanziari che sono stati fissati tutti in crescita, nonostante il periodo di incertezza inviti le assicurazioni a restare prudenti. A preoccupare è soprattutto l'aumento dell'inflazione che rischia di provocare un incremento consistente del costo dei sinistri e per Unipol, leader nel settore Rc Auto in Italia, la questione non è di poco conto. E poi c'è la crisi energetica che minaccia la crescita economica, cui si aggiunge la volatilità dei mercati finanziari che mette a rischio gli investimenti. Ma nonostante ciò l'obiettivo di utile netto di UnipolSai, secondo il nuovo piano 2022-2024 è stato fissato in crescita a 2,3 miliardi rispetto ai 2 miliardi di quello precedente, mentre i dividendi promessi al mercato si sono alzati a 1,4 miliardi rispetto agli 1,3 miliardi del piano precedente. Copione simile anche per Unipol, dove l'obiettivo di utile netto è stato portato da 2 a 2,3 miliardi e quello dei dividendi da 600 a 700 milioni.

red/lab

MF-DJ NEWS

1608:19 mag 2022

 

(END) Dow Jones Newswires

May 16, 2022 02:20 ET (06:20 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni UnipolSai (BIT:US)
Storico
Da Ago 2022 a Set 2022 Clicca qui per i Grafici di UnipolSai
Grafico Azioni UnipolSai (BIT:US)
Storico
Da Set 2021 a Set 2022 Clicca qui per i Grafici di UnipolSai