Unipol ha chiuso i primi nove mesi del 2022 con un utile netto di 854 milioni di euro in crescita del 5% dagli 813 milioni dell'analogo periodo dell'esercizio precedente.

Nei primi nove mesi del 2022 la raccolta diretta assicurativa, al lordo delle cessioni in riassicurazione, si è attestata a 9.834 milioni di euro, in crescita (+4,0%) rispetto ai 9.454 milioni di euro registrati al 30 settembre 2021.

La raccolta diretta nel comparto Danni, al 30 settembre 2022, è pari a 5,851 miliardi di euro e ha registrato una significativa crescita (+5,6%) rispetto ai 5,539 miliardi raggiunti al 30 settembre 2021, con andamenti positivi in tutti gli Ecosistemi in cui è presente il gruppo.

Il combined ratio al netto della riassicurazione, al 30 settembre 2022, è pari al 93,2% (91,4% lavoro diretto), rispetto al 92,8% realizzato al 30 settembre 2021 (91,7% lavoro diretto).

L'indice di solvibilità di Gruppo è pari al 197%1 (214% al 31 dicembre 2021).

Il gruppo ha inoltre confermato "in assenza di eventi attualmente non prevedibili anche legati a un aggravarsi del contesto di riferimento, un andamento reddituale della gestione consolidata per l'anno in corso in linea con gli obiettivi fissati nel Piano Strategico 2022-2024".

Alla raccolta contribuiscono in particolare UnipolSai, che registra premi Danni per 4.781 milioni di euro (+2,6%), UniSalute che ha raggiunto premi superiori ai 400 milioni di euro (+12,2%) e Linear con una raccolta di 145 milioni di euro (+5,2%).

Forte crescita del canale bancassicurazione in cui opera Arca Assicurazioni (180 milioni di euro; +38,1%).

Il comparto Auto risulta in aumento dell'1,0% rispetto all'esercizio precedente, con premi pari a 2.823 milioni di euro. Si registra una progressiva ripresa della frequenza dei sinistri rispetto a un 2021 impattato da limitazioni alla circolazione delle persone causate dalla pandemia, accompagnata da una crescita del costo medio dei sinistri conseguente alla pressione dell'inflazione sui costi di riparazione e ai recenti adeguamenti normativi dei valori di riferimento dei danni per microlesioni e danni parentali.

In continuo sviluppo, anche, le garanzie accessorie comprese nel ramo Corpi Veicoli Terrestri. Di grande rilievo la performance segnata dal comparto Non Auto, con premi pari a 3.028 milioni di euro e una crescita del 10,4% rispetto al 30 settembre 2021, risultato al quale hanno contribuito i rami di attività e tutti i canali di vendita del Gruppo.

Tutte le linee di business degli Ecosistemi hanno evidenziato performance positive nei nove mesi.

L'Ecosistema Mobility registra, in ambito assicurativo, 3.099 milioni di euro di raccolta (+2,0%) e accresce il posizionamento lungo tutta la catena del valore della mobilità, attraverso UnipolRental, la società di noleggio a lungo termine del Gruppo, e UnipolMove, il nuovo sistema di telepedaggio che ha già superato i 350.000 dispositivi.

fch

 

(END) Dow Jones Newswires

November 11, 2022 02:18 ET (07:18 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni UnipolSai (BIT:US)
Storico
Da Dic 2022 a Gen 2023 Clicca qui per i Grafici di UnipolSai
Grafico Azioni UnipolSai (BIT:US)
Storico
Da Gen 2022 a Gen 2023 Clicca qui per i Grafici di UnipolSai