Per fare in modo che la politica monetaria sia efficace sarà necessario trasmetterla in modo ordinato nei Paesi dell'Eurozona evitando una «frammentazione indesiderata», per questo la Banca Centrale Europea intende accelerare sullo scudo anti-spread.

Con questo messaggio, scrive MF, la numero uno di Francoforte, Christine Lagarde, ha concluso l'incontro annuale di Sintra, in Portogallo. Durante uno dei panel finali Lagarde ha ribadito che «il consiglio direttivo discuterà del nuovo strumento anti-frammentazione nel corso della prossima riunione del 21 luglio» (anticipazione di Mf-Milano Finanza del 21 giugno), non lasciando spazio però a ulteriori precisazioni rispetto a quelle già fatte nel suo discorso di martedì. La presidente è invece tornata sulle modalità che seguirà il percorso di politica monetaria: «Non ho detto che il cambio di politica monetaria sarà graduale e basta. Ho detto che sarà graduale e opzionale», ha specificato Lagarde. «Un approccio graduale è appropriato quando c'è incertezza, ma quando l'incertezza si dissipa bisogna superare la gradualità e passare all'opzionalità», ha aggiunto.

red/lab

MF-DJ NEWS

3008:11 giu 2022

 

(END) Dow Jones Newswires

June 30, 2022 02:12 ET (06:12 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.