A2A presenterà a fine autunno il nuovo piano industriale.

"Dovete avere la pazienza di aspettare fino a fine autunno per vedere i driver di crescita, che non necessariamente saranno costituiti da aggregazioni con altre utility, che ripeto comunque hanno senso".

E' quanto ha dichiarato l'a.d. di A2A, Renato Mazzoncini, rispondendo ad una domanda nel corso della conference call di commento ai conti circa una possibile aggregazione con Iren.

"Se andiamo a vedere cosa è successo alle quattro multiutility tutte hanno avuto un Ebitda in crescita, mentre chi non si è aggregato ha avuto Ebitda flat", ha spiegato il manager, parlando in generale delle operazioni di integrazione sottolineando però che "non bisogna incorrere nell'errore di pensare che sia l'unico sistema" per crescere.

Interpellato sul business della banda larga, il Ceo invece ha sottolineato che la "la banda larga è sicuramente una infrastruttura su cui oggi stiamo operando. E' un'attività che sta all'interno della società Smart City, ma è piccola. Francamente cercare di capire quanto un'attività di questo tipo possa diventare significativa all'interno di un gruppo come A2A al momento non sono in grado di rispondere".

fus

 

(END) Dow Jones Newswires

July 30, 2020 11:20 ET (15:20 GMT)

Copyright (c) 2020 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Iren (BIT:IRE)
Storico
Da Nov 2020 a Dic 2020 Clicca qui per i Grafici di Iren
Grafico Azioni Iren (BIT:IRE)
Storico
Da Dic 2019 a Dic 2020 Clicca qui per i Grafici di Iren