L'azionario europeo tratta intorno alla parità (Ftse Mib +0,07%, Cac 40 -0,13%, Dax -0,3%, Ftse 100 +0,15%), in attesa dell'apertura di Wall Street, i cui future indicano un avvio in rialzo mentre gli investitori sperano che ci siano delle chanche di un ulteriore stimolo fiscali nelle prossime settimane dopo che il presidente Trump è sembrato ammorbidire la sua precedente posizione riguardo all'offerta di supporto all'economia americana.

Sul fronte dei dati macro, nella settimana al 2 ottobre l'indice che misura il volume delle richieste di mutui negli Stati Uniti si è attestato a 804,7 punti, in aumento del 4,6% rispetto ai 769,6 della settimana precedente.

A piazza Affari, bene Banco Bpm (+1,66%). "La fusione tra Intesa Sanpaolo e Ubi Banca funge da spinta alle aggregazioni domestiche e tutte le banche, compresa Banco Bpm, dovrebbero guardare in quella direzione", ha affermato l'a.d. della banca, Giuseppe Castagna.

In calo, invece, Bper (-3,68%), Mediobanca (-1,34%), Intesa Sanpaolo (-0,48%), Unicredit (-0,3%).

Deboli le utility, tra cui Snam (-1,05%), Italgas (-0,97%), A2A (-0,81%), Hera (-0,52%), Terna (-0,01%). In netta controtendenza Enel (+2,98%).

Tra le mid cap, in rialzo Rcs (+5,76%), Saras (+1,86%) e A.Bologna (+1,79%), mentre perdono terreno Cattolica Ass. (-3,91%), Technogym (-3,07%) e Fila (-2,58%).

Sull'Aim, invariata Illa, che ha ricevuto comunicazione dall'azionista rilevante Finrent Srl di aver ceduto il 15 gennaio 3.000 azioni della societá così da portare la propria partecipazione complessiva al di sotto della soglia del 15% soglia rilevante ai fini del cambiamento sostanziale delle partecipazioni.

cm

 

(END) Dow Jones Newswires

October 07, 2020 09:13 ET (13:13 GMT)

Copyright (c) 2020 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Terna (BIT:TRN)
Storico
Da Ott 2020 a Nov 2020 Clicca qui per i Grafici di Terna
Grafico Azioni Terna (BIT:TRN)
Storico
Da Nov 2019 a Nov 2020 Clicca qui per i Grafici di Terna