L'azionario europeo incrementa i guadagni (Ftse Mib +2,8%, Cac 40 +2,42%, Dax +2,64%, Ftse 100 +1,54%), in attesa dell'apertura di Wall Street, i cui future indicano un avvio in netto progresso dopo la pubblicazione dei dati macroeconomici sul mondo del lavoro Usa a giugno, che hanno nuovamente battuto le attese.

Sul fronte dei dati macro, l'economia degli Stati Uniti ha creato 4,8 milioni posti di lavoro nei settori non agricoli a giugno, superando il consenso degli economisti che si aspettavano invece un aumento di 3 milioni di unitá. I nuovi posti di lavoro creati dal settore privato sono invece risultati pari a 4,767 mln di unitá.

Inoltre, sempre a giugno, il tasso di disoccupazione si è attestato al 11,1%, meglio di quanto previsto dal consenso degli economisti (12,2%). La retribuzione media oraria si è invece attestata a 29,37 usd, in discesa dell'1,18% m/m, peggio di quanto atteso dal consenso (-0,8% m/m).

Le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti (dato destagionalizzato) sono diminuite di 55.000 unitá a quota 1.427.000, rispetto al totale di sette giorni fa, rivisto al rialzo di 2.000 unitá. Il consenso raccolto dal Wall Street Journal si attendeva un dato a quota 1,38 mln unitá.

A piazza Affari, proseguono in rally le banche, in scia al newsflow positivo sulla Vigilanza Bce: Unicredit +6,48%, Banco Bpm +5,66%, Mediobanca +4,83%, Intesa Sanpaolo +3,9%, Ubi B. +3,87%, Bper +1,24%.

Focus sul comparto oil e oil service con il prezzo del petrolio Usa che viaggia sopra i 40 dollari al barile poichè gli investitori scommettono che il picco nei casi di coronavirus in alcune zone tra cui alcuni Stati Usa non vasa a intaccare il generale miglioramento economico dai minimi durante la pandemia: Tenaris +2,43%, Eni +2,28%, Saipem +1,75%.

Bene gli industriali, tra cui Pirelli (+3,42%), Fca (+2,48%), B.unciem (+2,35%), Prysmian (+2,31%), Leonardo Spa (+1,92%) e Ferrari (+1,82%).

Tra le mid cap, in luce Dovalue (+5,67%), che ha firmato un Memorandum of Understanding con Bain Capital Credit, uno dei principali investitori internazionali specializzati nel settore dei crediti, per la gestione in esclusiva di un portafoglio di Npl in Grecia per un valore complessivo di circa 2,6 miliardi di euro.

Segue Erg (+5,32% a 20,80 euro), promossa da Mediobanca Securities da

neutral a outperform con Tp a 23 euro, in scia alle indiscrezioni di

stampa circa il cosidetto decreto semplificazione.

Sull'Aim, denaro su Ki Group (+4,86%), che ha ricevuto da Negma richiesta di conversione di 76.805 Warrant A, emessi lo scorso 23 marzo. Pertanto, a fronte dell'annullamento dei n. 76.805 Warrant A oggetto di richiesta di conversione, verranno cedute a Negma 76.805 azioni proprie detenute dalla Societá ed emessi 30.722 Warrant B.

cm

 

(END) Dow Jones Newswires

July 02, 2020 09:01 ET (13:01 GMT)

Copyright (c) 2020 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Tenaris (BIT:TEN)
Storico
Da Lug 2020 a Ago 2020 Clicca qui per i Grafici di Tenaris
Grafico Azioni Tenaris (BIT:TEN)
Storico
Da Ago 2019 a Ago 2020 Clicca qui per i Grafici di Tenaris