Il listino milanese tratta in flessione (Ftse Mib -0,43%) in attesa dell'apertura di Wall Street, i cui future indicano un avvio in cauto rialzo, con il focus che resta sull'inflazione.

Sul fronte dei dati macro, l'indice sull'attivitá manifatturiera regionale elaborato dalla Fed di Filadelfia si è attestato a novembre a 39 punti, in calo rispetto ai 23,8 punti di ottobre. Il dato ha stracciato il consenso degli economisti contattati che si aspettavano invece una lettura a 21,5 punti.

Le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti (dato destagionalizzato) sono calate di 1.000 unitá a quota 268.000, sopra il consenso degli economisti contattati dal Wall Street Journal a 260.000.

A piazza Affari da segnalare Cnh I. (-0,54%): Iveco Group ha presentato la strategia dopo la scissione da Cnh Industrial e la quotazione in Borsa attesa per il 3 gennaio. Il gruppo stima ricavi netti totali delle attivitá industriali tra 16,5 e 17,5 mld euro (11,8 mld euro nel 2019).

Occhi puntati sul comparto oil e oil service: Tenaris -1,89%, Eni -1,81%, Saipem -0,49%. "I consumi petroliferi ad ottobre sono stati pari a poco meno di 4,9 milioni di tonnellate, in progresso del 4,1% (+193.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2020", ha reso noto l'Unem, precisando che rispetto allo stesso mese del 2019 tali volumi risultano essere ancora inferiori del 9,4%.

Sull'EGM denaro su Kolinpharma (+0,81%) con le prescrizioni mediche del terzo trimestre che si sono attestate a 163.727, in aumento del 36% in termini di volumi (120.516) e del 42% in termini di valori rispetto al terzo trimestre del 2020.

cm

 

(END) Dow Jones Newswires

November 18, 2021 08:59 ET (13:59 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Saipem (BIT:SPM)
Storico
Da Dic 2021 a Gen 2022 Clicca qui per i Grafici di Saipem
Grafico Azioni Saipem (BIT:SPM)
Storico
Da Gen 2021 a Gen 2022 Clicca qui per i Grafici di Saipem