Il listino milanese prosegue la seduta sulla paritá (Ftse Mib -0,02%), dopo l'avvio di Wall Street. Il Dow Jones segna +0,02, mentre il Nasdaq Composite avanza dello 0,74%, con il rendimento del Treasury che è tornato a scendere dopo aver toccato la scorsa settimana i massimi da 14 mesi.

Occhi puntati comunque sulla Fed, dopo l'annuncio che l'esenzione dei Treasury dal calcolo del coefficiente di leva finanziaria supplementare (SLR) scadrá come programmato il prossimo 31 marzo.

Sul fronte dei dati macro, le vendite di unitá abitative esistenti negli Usa sono diminuite del 6,6% a livello mensile a febbraio a 6,22 mln di unitá, deludendo il consenso degli economisti a 6,51 mln.

A piazza Affari in rialzo Ferrari (+3,44%), Stm (+2,14%) e Prysmian (+0,86%). Bene Poste I. (1,69%), su cui proseguono anche oggi i giudizi positivi degli analisti dopo la presentazione del nuovo piano.

In calo il comparto oil e oil service: Tenaris -1,2%, Saipem -0,68%, Eni -0,38%.

Tra le mid cap in luce De'Longhi (+5,10%) dopo che la societá, giá azionista a di minoranza del gruppo svizzero Eversys 1, ha raggiunto un accordo per rilevare il controllo totale del gruppo.

Sull'Aim denaro su Casasold (+8,67%): il titolo è salito dell'8,08% a 4,28 euro nella seduta di venerdì, dopo il +18,92% registrato giovedì, giorno di debutto della societá sull'Aim Italia (prezzo di collocamento 3,33 euro).

cm

 

(END) Dow Jones Newswires

March 22, 2021 10:23 ET (14:23 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.