Partenza in netta flessione per l'azionario europeo: Milano -0,99%, Parigi -1,08%, Francoforte -0,91%, Londra -0,88%.

A pesare sul sentiment del mercato sono sempre i timori circa la nuova variante di Covid dopo che il Ceo di Moderna ha affermato che i vaccini esistenti "faticheranno" contro la variante Omicron.

A piazza Affari resistono ai cali Tim (+1%) e Diasorin (+1,08%).

In flessione invece il comparto oil e oil service in scia al calo del prezzo del petrolio, con gli investitori preoccupati per eventuali prospettive di ulteriori restrizioni e quindi per una riduzione della domanda: Tenaris -1,57%, Eni -1,54%.

Contiene le perdite Saipem (-0,7%) che ha firmato con Saudi Aramco un nuovo contratto da circa 750 mln usd relativo al progetto Jafurah Development Program in Arabia Saudita.

Male gli industriali tra cui Cnh I. (-2,54%), Stellantis (-2,26%), Prysmian (-1,95%), Leonardo Spa (-1,72%), B.Unicem (-1,52%), Stm (-1,35%) e Ferrari (-1,27%).

Sull'EGM da notare Unidata, ora invariata, dopo l'ok al nuovo Piano del gruppo, che prevede investimenti industriali complessivi a quota 52 mln.

cm

 

(END) Dow Jones Newswires

November 30, 2021 03:19 ET (08:19 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Saipem (BIT:SPM)
Storico
Da Dic 2021 a Gen 2022 Clicca qui per i Grafici di Saipem
Grafico Azioni Saipem (BIT:SPM)
Storico
Da Gen 2021 a Gen 2022 Clicca qui per i Grafici di Saipem