Partenza sopra la parità per l'azionario europeo, con il Ftse Mib che segna +0,59%, il Cac 40 +0,36%, il Dax +0,09%, e il Ftse 100 +0,2% dopo i primi scambi.

Gli investitori, infatti, restano concentrati sull'andamento della pandemia di coronavirus negli Stati Uniti e in Europa. Sul sentiment del mercato, inoltre, pesa l'incertezza dopo che il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Steven Mnuchin ha staccato la spina ad alcuni programmi di prestito di emergenza contro gli effetti economici del coronavirus.

Sul fronte dei dati macro, i prezzi alla produzione in Germania, nel mese di ottobre, sono rimasti saliti dello 0,1% su base mensile e restano in calo dello 0,7% su base annua.

A piazza Affari, in luce le banche con il mercato che torna a focalizzarsi sul tema M&A: Bper +3,26%, Banco Bpm +2,73%, Mediobanca +1,45%, Unicredit +0,88%, Intesa Sanpaolo +0,64%, B.P.Sondrio +2,38%, B.Mps +0,97%.

Bene anche Moncler (+1,53%), Campari (+1,36%) e Atlantia (+1,19%). Tra le utility, da notare Terna (+0,98% a 6,38 euro), su cui Equita Sim ha alzato del 3% a 7,3 euro il prezzo obiettivo, confermando la raccomandazione buy dopo la presentazione del piano.

Tra le mid cap, in evidenza B.Cucinelli (+3,01% a 32,16 euro) dopo i dati sui ricavi dei primi nove mesi del 2020. Kepler Cheuvreux ha alzato la raccomandazione sul titolo da reduce a hold, con prezzo obiettivo che passa da 23 a 29 euro.

In territorio positivo anche Inwit (+0,58%), che ha superato quota 10 mld euro di capitalizzazione. Sull'Aim, denaro su Ki Group (+11,57%), Sebino (+10,59%) e Sciuker F. (+5,35%).

cm

 

(END) Dow Jones Newswires

November 20, 2020 03:33 ET (08:33 GMT)

Copyright (c) 2020 MF-Dow Jones News Srl.