Chiusura positiva per piazza Affari all'indomani della

Federal Reserve che ha tagliato i tassi di 25 punti base, in linea con le

attese prevalenti sul mercato.

Dopo una seduta altalenante, il Ftse Mib ha archiviato la seduta con un

progresso dello 0,79% a 21.566 euro, accelerando al rialzo insieme a Wall

Street.

Ricca anche oggi l'agenda macroeconomica sia a livello europeo che

statunitense. Nel dettaglio, l'indice Pmi manifatturiero dell'Eurozona

definitivo di luglio si è attestato a 46,5 punti, in calo dai 47,6 punti

di giugno. Il dato è marginalmente superiore alla rilevazione preliminare

a 46,4 punti.

Per quanto riguarda gli Usa, il Pmi manifatturiero nella lettura finale

di luglio, si è attestato a 50,4 punti, in calo dai 50,6 di giugno e

superiore alla lettura preliminare a 50,0 punti.

Le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti

invece (dato destagionalizzato) sono aumentate di 8.000 unitá a quota

215.000 (214.000 unitá il consenso degli economisti contattati dal Wsj).

A piazza Affari è stata anche oggi una seduta densa di trimestrali:

Prysmian (+3,54%) ha chiuso il primo semestre riportando un utile netto in

crescita a 192 mln euro. In evidenza tra gli industriali anche Cnh I.

(+1,92%), che ha archiviato i primi sei mesi dell'anno riportando un utile

netto in crescita tendenziale del 13,3% a 691 mln di dollari.

Ottima performance per Diasorin (+2,86% a 108 euro), su cui Banca Akros

ha confermato il rating accumulate alzando il target price a 113,4 euro da

108,6.

Positivi i bancari: Bper +2,67%, Intesa Sanpaolo +2,02%, Ubi B. +1,51%,

Banco Bpm +0,5% Unicredit +0,15%. Bene tra le mid cap anche B.Mps (+1,37%)

il cui utile netto nel primo semestre ammonta a 93 mln euro, dopo la

contabilizzazione di componenti non operative negative per 140 milioni di

euro.

In rosso Tenaris che dopo i conti del secondo trimestre 2019 ha perso il

4,08% penalizzata, secondo gli analisti, da un outlook debole. Segno meno

nel comparto oil e oil service anche per Saipem (-0,82%) e Eni (-0,76%).

Sul resto del listino si segnalano Salini Impregilo (+5,98%), Piaggio

(+3,83%) e B.Mediolanum (+3,87%), che hanno registrato una seduta positiva

dopo la pubblicazione dei conti del secondo trimestre 2019.

Sull'Aim Italia infine debutto per Confinvest (-0,67% a 1,49 euro),

leader italiano come market dealer di oro fisico da investimento.

lpg

 

(END) Dow Jones Newswires

August 01, 2019 11:49 ET (15:49 GMT)

Copyright (c) 2019 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Il Sole 24 Ore (BIT:S24)
Storico
Da Ott 2020 a Nov 2020 Clicca qui per i Grafici di Il Sole 24 Ore
Grafico Azioni Il Sole 24 Ore (BIT:S24)
Storico
Da Nov 2019 a Nov 2020 Clicca qui per i Grafici di Il Sole 24 Ore