Forti perdite per l'azionario europeo, che ha chiuso la prima seduta della settimana in profondo rosso. Il Ftse Mib ha segnato -3,75% a 18.793 punti, in linea con le principali piazze europee.

A pesare sul sentiment del mercato, i crescenti contagi da coronavirus che si stanno registrando in Europa, con gli investitori che temono la possibilitá di nuovi lockdown. Oggi in Italia sono 1.350 i nuovi casi e 17 i decessi.

Nel frattempo, Wall Street prosegue la seduta in forte calo (Dow Jones -3,17%, Nasdaq Composite -2,1%), in scia alle tensioni legate allo scontro tra democratici e repubblicani in vista delle elezioni presidenziali Usa, non solo sul nuovo piano di stimoli fiscali, ma anche sulla nomina di un nuovo giudice della Corte Suprema dopo la morte di Ruth Bader Ginsburg.

Sul fronte dei dati macro, l'indice Cfnai, che misura l'andamento dell'attivitá economica nel distretto della Fed di Chicago, si è attestato a +0,79 punti nel mese di agoato, in calo rispetto a quota +2,54 di luglio.

A piazza Affari, in forte calo Cnh I. (-8,05%), che ha pagato la notizia delle dimissioni del fondatore e presidente esecutivo di Nikola (societá di cui Cnh è azionista), Trevor Milton, dopo che quest'ultimo è finito al centro dell'attenzione nelle scorse settimane a seguito di un report di Hindenburg Research, che ha accusato la societá di essere un esempio di "frode intricata". In risposta Nikola aveva definito tali accuse "false e fuorvianti".

Seguono Leonardo Spa (-6,73%), B.Unicem (-5,33%), Fca (-4,25%), Pirelli (-5,1%), Stm (-2,74%) e Ferrari (-2,92%). Intorno alla parità, invece, Prysmian (-0,94% a 24,17 euro), su cui Mediobanca Securities ha confermato il rating outperform e tp di 25,2 euro per azione.

In forte calo il comparto oil e oil service in scia al calo del prezzo del petrolio: Saipem -7,44%, Eni -5,93%, Tenaris -6,56%.

In netta flessione anche il settore bancario: Banco Bpm -5,86%, Unicredit -6,17%, Intesa Sanpaolo -4,62%, Mediobanca -3,7%, Bper -2,7%, B.P.Sondrio -5,1%, B.Mps -4,02%.

Tra le mid cap, bene Rcs (+3,45%). Ha contenuto le perdite Webuild (-1,44%), dopo che l'azienda ha annunciato che la controllata Lane si è affermata come migliore offerente per la gara per la realizzazione di un progetto stradale in Texas.

Focus anche su Mediaset (-3,23% a 1,7 euro), su cui Equita Sim ha alzato il rating a hold e il target price a 2 euro per azione, in scia alle indiscrezioni di stampa secondo cui il Gruppo Discovery sarebbe interessato ad un`alleanza con Mediaset.

Da notare Wiit (+5,4%), dopo che la societá ha siglato un accordo per l'acquisto del 100% del capitale di myLoc, provider tedesco di servizi cloud per le imprese e i privati, parte del Gruppo ProSiebenSat.1.

Sull'Aim, bene Portale Sardegna (+8,67%), Sciuker F. (+5,8%) e 4Aim Sicaf (+4,87%).

cm

 

(END) Dow Jones Newswires

September 21, 2020 11:51 ET (15:51 GMT)

Copyright (c) 2020 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Saipem (BIT:SPM)
Storico
Da Set 2020 a Ott 2020 Clicca qui per i Grafici di Saipem
Grafico Azioni Saipem (BIT:SPM)
Storico
Da Ott 2019 a Ott 2020 Clicca qui per i Grafici di Saipem