Seduta positiva per il listino milanese, con il Ftse Mib che ha segnato +0,56% a 19.482 punti, sovraperformando rispetto alle principali piazze europee grazie ai rialzi dei titoli del settore bancario.

Il sentiment del mercato tuttavia resta cauto visto il numero di casi di coronavirus in Europa che continua a rimanere molto elevato. In Italia nelle ultime 24 ore si sono registrati 10.874 contagiati e 89 decessi.

Nel frattempo, Wall Street prosegue la seduta in rialzo (Dow Jones +0,52%), in attesa di notizie sul fronte degli stimoli fiscali Usa.

Da segnalare infatti che il presidente della Camera Nancy Pelosi e il segretario al Tesoro Steven Mnuchin sembrano essersi avvicinati su alcune differenze politiche che ostacolavano il pacchetto di aiuti, e lavoreranno anche oggi per vedere se è possibile raggiungere un accordo.

Sul fronte dei dati macro, i prezzi alla produzione in Germania, nel mese di settembre, sono rimasti saliti dello 0,4% su base mensile e restano in calo dell'1,2% su base annua.

L'Eurozona, invece, ha registrato un surplus delle partite correnti di 20 miliardi di euro ad agosto. Il dato è in aumento rispetto ai 17 miliardi di euro di luglio.

Quanto agli Stati Uniti, a settembre il numero di cantieri avviati per

la costruzione di nuove case negli Usa è salito dell'1,9% a livello

mensile a 1,415 milioni di unitá (1,477 mln unitá il consenso degli

economisti).

Infine, le vendite al dettaglio delle catene nazionali Usa nella seconda settimana di ottobre sono salite dell'1,0% a livello mensile.

A sostenere piazza Affari la performance del settore bancario, che ha beneficiato dell'appeal da M&A: Bper +9,75%, Banco Bpm +3,08%, Unicredit +2,32%, Intesa Sanpaolo +1,3%, Mediobanca +1,03%, B.P.Sondrio +3,46%, B.Mps +1,32%.

Da notare anche B.Profilo (+3,85%), che ha proseguito i guadagni della vigilia (+6,48%), dopo le indicazioni di MF-Dowjones secondo cui per l'acquisto di B.Profilo sarebbero arrivate nei giorni scorsi diverse offerte da fondi italiani ed esteri.

Bene le utility, tra cui Hera (+2,11%), Snam (+1,75%), Terna (+0,97%) e Italgas (+0,98%). In progresso Enel (+1,51%), dopo che la societá ha lanciato, attraverso Enel-X, i servizi di pagamento digitali.

Focus su Atlantia (-3,17%), dopo che il Cda di Cassa Depositi e Prestiti ha dato il via libera a Cdp Equity a procedere alla presentazione - insieme a Blackstone Infrastructure Partners e Macquarie Infrastructure and Real Assets - di un'offerta per l'acquisizione dell'88,06% di Aspi.

Tra le mid cap, in rialzo Autogrill (+3,22%), dopo i dati forniti dalla Transportation Security Administration, da cui si evince che domenica scorsa per la prima volta da marzo il numero di ingressi negli aeroporti americani ha superato il milione (-60% a/a).

Bene Enav (+2,02%), che, attraverso la controllata Ids AirNav, societá specializzata nei sistemi di gestione delle informazioni aeronautiche, si è aggiudicata un contratto del valore di 2,2 milioni di dollari per Rwanda Airports Company (RAC) - il service provider per il controllo del traffico aereo in Ruanda.

Sull'Aim, denaro su Innovatec (+25%), dopo che Andriani, societá specializzata nella produzione e distribuzione di pasta innovativa a base di farine di legumi e cereali naturalmente prive di glutine, ha scelto la controllata Innovatec Power come partner per il processo di accompagnamento strategico verso l'integrazione della sostenibilitá nel proprio business.

cm

 

(END) Dow Jones Newswires

October 20, 2020 11:52 ET (15:52 GMT)

Copyright (c) 2020 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Terna (BIT:TRN)
Storico
Da Ott 2020 a Nov 2020 Clicca qui per i Grafici di Terna
Grafico Azioni Terna (BIT:TRN)
Storico
Da Nov 2019 a Nov 2020 Clicca qui per i Grafici di Terna