Seduta positiva per il listino milanese con il Ftse Mib che ha segnato +0,94% a 26.581 punti, accelerando verso il finale in scia alla buona perfomance delle utility e dei titoli del risparmio gestito, complice anche l'andamento di Wall Street.

Sul fronte dei dati macro l'indice dei prezzi al consumo nell'area euro a settembre, secondo la lettura definitiva, è cresciuto dello 0,5% a livello mensile e del 3,4% a/a su base annua, in linea alla lettura preliminare e al consenso.

La Borsa statunitense intanto prosegue la seduta sopra la parità (Dow Jones +0,38%) con il focus degli investitori sulla pubblicazione dei risultati di diverse grandi aziende tech americane, che forniranno informazioni sugli effetti dell'inflazione e delle interruzioni della catena di approvvigionamento sull'industria tecnologica.

A piazza Affari hanno brillato i titoli del risparmio gestito: Anima H. +3,28%, B.Generali +1,64%, Finecobank +1,53%. In luce Azimut H. (+4,43% a 24,76euro) su cui Equita Sim ha alzato il prezzo obiettivo del 4% a 25 euro, confermando il rating hold.

In deciso rialzo le utility tra cui Enel (+1,82%), Italgas (+2,44%), Hera (+1,99%), A2A (+1,73%), Terna (+1,59%) e Snam (+1,51%).

In rally Falck R. (+13,8% a 8,7 euro) in scia alla notizia che Infrastructure Investments Fund (IIF) ha raggiunto un accordo per l'acquisto della partecipazione rappresentativa del 60% del capitale di Falck Renewables di titolaritá di Falck Spa, cui seguirá un'offerta pubblica di acquisto obbligatoria.

Da notare anche Erg (+5,42%) che Equita Sim ha inserito nella propria "focus list del portafoglio raccomandato", confermando la raccomandazione buy e il prezzo obiettivo a 31,5 euro.

Bene il comparto oil e oil service: Tenaris +1,74%, Saipem +1,59%, Eni +1,2%. Da segnalare che le scorte settimanali di greggio Usa sono risultate pari a 426,544 mln di barili, in calo di 0,431 mln di barili rispetto alla settimana precedente (+0,7 mln il consenso).

Sopra la parità le banche: Bper +1,42%, Mediobanca +1,37%, Banco Bpm +1,13%, Unicredit +0,29%, Intesa Sanpaolo +0,65%, B.Mps +0,42%, B.P.Sondrio +0,21%.

Denaro su Generali Ass. (+0,84%) dopo che Leonardo Del Vecchio ha arrotondato la propria quota salendo al 5,52%. In luce poi Class E. con un +24,43%.

Sull'Aim in evidenza Destination Italia che e' salita dell'1,52% a 2,17euro; la societá, prima Travel Tech italiana specializzata nel turismo di qualitá dall'estero verso l'Italia, ha registrato un +125% nella seduta della vigilia, giorno del debutto sull'Aim. Ha brillato anche Gambero Rosso (+4,17%).

cm

 

(END) Dow Jones Newswires

October 20, 2021 11:49 ET (15:49 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Azimut (BIT:AZM)
Storico
Da Nov 2021 a Dic 2021 Clicca qui per i Grafici di Azimut
Grafico Azioni Azimut (BIT:AZM)
Storico
Da Dic 2020 a Dic 2021 Clicca qui per i Grafici di Azimut