Altra seduta poco mossa per le principali piazze europee con gli investitori che continuano a temere il picco di inflazione. Il Ftse Mib in particolare ha segnato +0,07% a 27.824 punti.

L'indice dei prezzi al consumo nell'area euro a ottobre, secondo la lettura definitiva, è cresciuto dello 0,8% a livello mensile e del 4,1% a/a su base annua, in linea con la lettura preliminare e il consenso.

Wall Street nel frattempo prosegue la seduta sotto la parità (Dow Jones -0,51%), con il focus degli investitori che resta sulla Federal Reserve.

Da segnalare che a ottobre il numero di cantieri avviati per la costruzione di nuove case negli Usa è sceso dello 0,7% a livello mensile a 1,52 milioni di unitá (1,58 mln unitá il consenso degli economisti). I nuovi permessi per costruzioni, sempre a ottobre, sono invece cresciuti del 4% m/m a 1,65 mln (1,63 mln il consenso).

A piazza Affari ha brillato Ferrari (+3,24% a 236,1 euro) dopo che Morgan Stanley ha alzato da 265 a 350 usd il prezzo obiettivo del titolo, confermando la raccomandazione overweight. Seguono Prysmian (+2,76%) e Stm (+1,36%).

Da notare anche Cnh I. (+0,94%) in scia alla notizia che Iveco ha rafforzato le relazioni commerciali con Amazon. Il gruppo di Seattle infatti ha giá preso in consegna il primo lotto di 216 unitá di Iveco S-Way Cng (gas naturale compresso), che sará gestito dai suoi partner in Europa, mentre sono state ordinate altre 848 unitá con consegne che inizieranno a metá del 2022 (per un ordine complessivo di 1.064 mezzi).

In rosso invece Diasorin (-4,15% a 183,75 euro) su cui Kepler Cheuvreux ha ridotto da buy a hold il giudizio, con prezzo obiettivo che passa da 225 a 203 euro. Male Nexi (-4,6%) e Amplifon (-2,72%).

Focus sul comparto oil e oil service: Tenaris -2,1%, Saipem -0,77%, Eni -0,05%. Da segnalare che le scorte settimanali di greggio Usa sono risultate pari a 433,003 mln di barili, in calo di 2,101 mln di barili rispetto alla settimana precedente (+0,5 mln il consenso).

Nel resto del listino in luce Marr (+2,72% a 20,4 euro) promossa da Intesa Sanpaolo da hold a buy, con prezzo obiettivo che passa da 21,3 a 24,2 euro, dopo i conti del terzo trimestre.

In progresso poi Illimity (+0,83%) dopo che Fitch Ratings ha alzato il Long-Term Issuer Default Rating (IDR) del gruppo a "BB-" (precedentemente "B+") e il Viability Rating (VR) a "bb-" (da "b+") con conferma di outlook Stabile.

Sull'EGM in rally Sciuker F. (+12,53% a 8,08 euro) su cui Intermonte ha avviato la copertura con rating buy e tp di 15,2 euro.

cm

 

(END) Dow Jones Newswires

November 17, 2021 11:55 ET (16:55 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Saipem (BIT:SPM)
Storico
Da Dic 2021 a Gen 2022 Clicca qui per i Grafici di Saipem
Grafico Azioni Saipem (BIT:SPM)
Storico
Da Gen 2021 a Gen 2022 Clicca qui per i Grafici di Saipem