Partenza vista sotto la parita' per le principali piazze europee.

La scorsa settimana l'azionario ha avuto una buona ottava, sostenuto dal possibile arrivo nel breve di un vaccino, ma "non siamo ancora fuori dal pericolo in termini di crisi del coronavirus" e "l'emergenza sanitaria e' ancora un grosso problema e questo e' stato evidenziato dall'estensione delle restrizioni in Germania e Francia", sottolinea David Madden, Market Analyst di CMC Markets, che vede un avvio in calo intorno al -0,5% per l'equity europeo.

Il focus oggi, prosegue l'esperto, sara' anche sull'Opec+ e sulla decisione sui piani di produzione di petrolio per gennaio.

Quanto ai dati macro, i dati cinesi sono stati "ben accolti", con il Pmi manifatturiero "salito dai 51,4 punti di ottobre ai 52,1 di novembre, il tasso di espansione piu' rapido in tre anni. Il Pmi servizi", commenta l'analista, "e' stato pari a 56,4 e ha superato il consenso fermo a 56, con il piu' grande livello di crescita dal 2012".

In Europa, si attendono alle 11h00 l'inflazione italiana a novembre e alle 14h00 quella tedesca, mentre dagli Usa sono in agenda l'indice Napm Chicago di novembre (15h45) e l'indice pending home sales di ottobre (16h00). Si segnala poi la riunione in videoconferenza dell'Eurogruppo.

A piazza Affari da seguire Maire T., dopo che la controllata Tecnimont Spa, in qualità di majority leader del consorzio che comprende MT Russia LLC e Sinopec Engineering Group Co, che sta eseguendo il contratto Engineering, Procurement and Construction (EPC) relativo all'Amur Gas Processing Plant - UI&O, ha firmato un accordo con il cliente JSC NIPIgazperabotka che stabilisce un importo aggiuntivo per accelerare i lavori necessari a ridurre gli impatti generati dalla pandemia da Covid-19. Il compenso aggiuntivo pattuito è pari a circa 500 mln euro, che rappresenta il 12,8% del valore totale del contratto originale.

pl

paola.longo@mfdowjones.it

 

(END) Dow Jones Newswires

November 30, 2020 02:14 ET (07:14 GMT)

Copyright (c) 2020 MF-Dow Jones News Srl.